13.9 C
Belluno
domenica, Novembre 29, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Gestione Centro culurale "Piero Rossi" (ex caserma Pompieri): 10mila euro + una...

Gestione Centro culurale “Piero Rossi” (ex caserma Pompieri): 10mila euro + una percentuale sul fatturato la base d’asta

Scade il prossimo 13 novembre, alle ore 12.00, il termine per presentare al Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi le domande di partecipazione alla gara per individuare il gestore del centro culturale “Piero Rossi”. La nuova struttura è ospitata nella ristrutturata ex caserma dei pompieri, in piazza Piloni, nel cuore della città capoluogo. Il Centro è composto da due grandi saloni di 108 mq e 87 mq, con un passaggio di collegamento tra le due sale di circa 10 mq, oltre a servizi e vani deposito. La struttura sarà una vera e propria “piazza al coperto”, con una sala per incontri culturali, un bar con prodotti del Parco a marchio Carta Qualità, un negozio di prodotti locali tipici, del Parco e di altre aree protette del Veneto e d’Italia. L’Ente Parco cerca il gestore della struttura: un vero e proprio socio più che un affittuario, cui affidare la cura e per un luogo speciale, che non è una semplice attività economica, ma deve diventare un luogo di promozione culturale e di aggregazione sociale, destinato sia ai turisti che ai residenti. La base d’asta è di 10.000 euro l’anno, oltre ad una percentuale sul fatturato, ma per aggiudicarsi la gara (per tre anni, rinnovabile per uno) occorrerà redigere un bel piano di gestione. Sul sito del parco, all’indirizzo  www.dolomitipark.it, è possibile scaricare il bando di gara e i moduli per la richiesta di partecipazione, oltre ad una presentazione fotografica degli allestimenti interni del centro.

Share
- Advertisment -

Popolari

E’ morto Natale Trevissoi, fondatore della Holzer

È morto venerdì a Firenze, dove abitava con la figlia Natale Trevissoi, fondatore dello stabilimento Holzer di Belluno. Aveva compiuto 95 anni.  funerali si...

Sovracanoni elettrici. Le risorse ai territori di montagna che producono l’energia. De Menech: «Corrette le storture della Lega. La gestione resta alle Regioni»

Roma, 29 novembre 2020   «Con l'emendamento che abbiamo presentato alla legge di Bilancio in materia di grandi derivazioni idroelettriche correggiamo una norma pasticciata, varata...

Belluno, controlli anticovid del sabato sera. Assembramenti in via Sottocastello. Sanzionati due locali

Continuano in modo serrato i servizi straordinari interforze di controllo del territorio disposti in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica...

Centralizzazione delle concessioni idroelettriche. De Carlo: “Strategia contro il territorio che annulla ogni forma di rappresentanza”

“La proposta di centralizzazione delle concessioni idroelettriche avanzata dal Partito Democratico fa parte di una strategia contro il territorio che punta ad annullare ogni...
Share