13.9 C
Belluno
domenica, Febbraio 5, 2023
Home Cronaca/Politica Dalla Regione 60 mila euro alla Provincia di Belluno per "Montagne...

Dalla Regione 60 mila euro alla Provincia di Belluno per “Montagne di cibo. Sapori e saperi nella tradizione veneta”. Mentre il Comune di San Donà di Piave porta a casa 200mila euro. E San Michele al Tagliamento 150mila euro. Soddisfazione dell’assessore Templari.

Daniela Templari, assessore alla Cultura della Provincia
Daniela Templari, assessore alla Cultura della Provincia

Con Deliberazione n. 2347 del 4 agosto 2009 la Giunta della Regione Veneto ha approvato l’Accordo di Programma con la Provincia di Belluno per la realizzazione del progetto “Montagne di cibo. Sapori e saperi nella tradizione veneta”, contribuendo allo stesso per un importo di 60 mila euro. Tale progetto, avviato presso il Museo etnografico della provincia di Belluno e del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, sarà articolato in una ricerca sull’alimentazione tradizionale del territorio provinciale, e si caratterizza per un’attività sia di ricerca che di divulgazione di materiale fotografico, documentale e strumentale di grande interesse storico/antropologico. Fanno parte dell’attività, non solo la ricerca e la conseguente creazione di una consistente banca dati, ma anche la pubblicazione di volumi che raccolgono saggi di carattere antropologico, storico e ricettari, nonché mostre tematiche. Di rilievo è quella, programmata per l’autunno 2009 al Museo Etnografico di Serravella, su “I rami e la cucina nel Veneto fra tradizione e modernità”  che intende mettere in luce, per un arco temporale compreso tra il XVIII secolo ei giorno nostri, la stretta relazione tra preparazione/presentazione del cibo e i recipienti in rame. Inoltre, sono previsti workshop e conferenze e un nutrito programma di iniziative che prevede molteplici collaborazioni con esperti nel campo, Istituti alberghieri, sezioni di Slow food e con l’Accademia della Cucina, in particolare per l’organizzazione di seminari a tema con sperimentazione pratica di preparazioni tradizionali. «Quello realizzato con la Regione del Veneto è un accordo che si aspettava da tempo – commenta Daniela Templari, assessore alla Cultura della Provincia di Belluno – Grazie ad esso siamo riusciti a dare respiro a un’iniziativa di grande rilievo per la valorizzazione della nostra storia e della nostra cultura».

Share
- Advertisment -

Popolari

Pallavolo Belluno femminile: le lupe strappano un punto all’Altavilla

Le lupe non mollano mai: è un punto guadagnato HL IMMOBILIARE BELLUNO-INGLESINA ALTAVILLA 2-3 PARZIALI: 19-25, 25-16, 18-25, 25-19, 10-15. HL IMMOBILIARE BELLUNO: Vendramini, Costa 12, Fantinel...

Transcavallo 2023, presentata la 40^ edizione. Il dislivello positivo scende sotto i 3000 metri

Si parte sabato 11 febbraio da Col Indes (Tambre). Iscrizioni aperte fino a mercoledì sera. Sul Guslon per la prima volta un bivacco mobile...

Dobbiaco-Cortina in tecnica classica. Brigadoi vince la 46ma edizione, battuti il compagno di squadra Ferrari e l’americano Kornfield. Podio tutto straniero al femminile con Boerjesjoe,...

Domani si replica in skating con al via gli ex olimpici Northug e Kowalczyk La granfondo Dobbiaco-Cortina ammalia e stupisce ancora. Oggi si correva la...

Le opere di Marco Dall’Armi questo mese al negozio vini Casere di Cavarzano

Belluno, 4 febbraio 2023 - Acrilici, acquerelli, diari di viaggio, istantanee, una giornata in montagna, vignette e illustrazioni per gli alpini, cartoline. E’ il...
Share