13.9 C
Belluno
giovedì, Ottobre 1, 2020
Home Cronaca/Politica 70mila euro dalla Regione per l'accoglienza di emigrati bellunesi e loro discendenti...

70mila euro dalla Regione per l’accoglienza di emigrati bellunesi e loro discendenti

La Giunta regionale del Veneto ha espresso voto favorevole alle proposte presentate dall’assessore ai Flussi migratori, Oscar De Bona, per l’accoglienza di emigrati di origine bellunese e di loro discendenti.  «Si tratta di uno specifico provvedimento – illustra De Bona – finalizzato a sostegni economici per progetti di formazione e di soggiorno per giovani oriundi. Esso rientra nel programma più generale degli interventi regionali per appoggiare iniziative promosse dalle associazioni, dagli enti locali e da istituzioni  che abbiano carattere culturale, formativo, di scambio per giovani di origine veneta e di ospitalità per i nostri corregionali nel mondo e loro discendenti». Il governo del Veneto ha quindi trasferito i seguenti finanziamenti ad enti pubblici e strutture associative propositori di progetti. All’associazione Bellunesi nel mondo, sempre molto attiva in questo ambito, vanno 30 mila euro per un corso di formazione nel settore turistico alberghiero destinato a 10 giovani oriundi residenti in America Latina. Il corso, della durata di  7 settimane, per un totale di 240 di lezione e 120 di stage aziendale, è realizzato in collaborazione con Enaip Veneto. Alla stessa associazione guidata da Gioachino Bratti vengono trasferiti 18.800 euro per uno scambio giovanile con soggiorno di 15 giorni rivolto a 10 ragazzi residenti in Canada. Altri 25 mila euro sono riservati invece a 15 oriundi ultrasessantenni residenti in Brasile per una loro permanenza in Veneto di 15 giorni. Il Comune di Pedavena è destinatario di un contributo di 7 mila euro per l’ospitalità di 12 giovani di origine locale provenienti dallo stato del Rio Grande do Sul in Brasile.

Share
- Advertisment -



Popolari

Spettacolare salvataggio di una mucca gravida con l’elicottero Drago 71 dei Vigili del Fuoco

Nel primo pomeriggio di oggi, mercoledì 30 settembre, i vigili del fuoco sono intervenuti con l’elicottero Drago 71 sul Monte Tomatico a circa 900...

Nevegal. Apriranno gli impianti sciistici? L’appello del presidente Associazione proprietari

Il presidente dell’Associazione Proprietari Nevegal, Daniele Ciani, esprime viva preoccupazione per le recenti notizie di una possibile chiusura della seggiovia per la imminente stagione...

Sicurezza, frazioni, scuole: Ponte nelle Alpi guarda al futuro con il Dup

Il Comune di Ponte nelle Alpi pianifica il futuro. E lo fa attraverso il Dup, Documento Unico di Programmazione 2021-2023, che proprio oggi viene...

Super Ecobonus e lotta all’inquinamento: riapre lo Sportello PubblichEnergie a Ponte nelle Alpi

Il tema del risparmio energetico è diventato centrale nella quotidianità di un gran numero di persone. Anche a Ponte nelle Alpi. E così, dopo...
Share