13.9 C
Belluno
giovedì, Maggio 13, 2021
Home Prima Pagina Matteo Piller Hoffer trionfa nella prima edizione della Peralba Marathon, la corsa...

Matteo Piller Hoffer trionfa nella prima edizione della Peralba Marathon, la corsa in montagna organizzata dall’associazione sportiva Camosci

E’ Matteo Piller Hoffer il vincitore della prima edizione della “Peralba marathon – memorial Simone Beatrice e Matteo”, manifestazione podistica che l’Associazione sportiva Camosci di Sappada ha proposto oggi, in sinergia con Club Alpino Italiano, Soccorso Alpino, Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato, Carabinieri e Associazione nazionale Alpini, per ricordare tre giovani sappadini amanti delle loro montagne e scomparsi prematuramente lo scorso anno: Simone Piller Hoffer, Beatrice Kratter e Matteo Piller Roner. L’evento ha unito la Val Visdende, in Comelico, a Sappada, attraverso i sentieri della Grande Guerra. I concorrenti avevano a disposizione due tracciati: il Peralba Maxi Marathon,  30 km per oltre 3 mila metri di dislivello, e il Peralba Mini Marathon, 20 km per 1500 metri di dislivello. Nella gara Maxi a imporsi è stato Matteo Piller Hoffer, atleta di casa anche se tesserato con il team friulano Us Aldo Moro di Paluzza. Piller Hoffer, specialista delle sky race, ha fatto gara solitaria fin dai primi metri, infliggendo alla fine un distacco superiore ai 24’ al piazzato, il friulano Fabrizio Puntel.
«Una gara durissima che ho affrontato in tranquillità – commenta il vincitore – Il momento più duro è stato l’ascesa al monte Peralba, una salita impegnativa sia dal punto di vita tecnico che per il dislivello (dalle “Sorgenti del Piave”, a quota 1830, si saliva fino a quota 2694)». In campo femminile a imporsi è stata la veneziana Monica Penzo, davanti alla friulana Iris Bonanni, mentre la Mini marathon ha visto i successi della cadorina Barbara Da Ros e del friulano Luca Pascolo. Ad affrontare le grandi fatiche della prima edizione della Peralba marathon sono stati un centinaio di concorrenti, provenienti da tutto il Triveneto e dall’Emilia Romagna, ma anche dall’Abruzzo e dal Lazio. Da Ostia sono arrivati Patrizia Mandini e Carlo Basili: «Siamo venuti a conoscenza della gara grazie a internet – dicono i due podisti laziali – Conoscevamo solo di nome Sappada e il Peralba, così abbiamo preso l’aereo e siamo venuti a conoscere questi posti personalmente». Occasione di sport, ma anche di turismo, dunque, la Peralba marathon. «Siamo soddisfatti – spiega il presidente dell’As Camosci, Eliseo Sartor – Per questa prima edizione avevamo deciso di partire tranquilli, per vedere come sarebbe andata. La partecipazione è stata buona, anche considerano le condizioni meteo, davvero negative fino alla vigilia, e le tante concomitanze. In ogni caso, i commenti raccolti sono stati positivi e con qualche accorgimento, riproporremo la manifestazione nel 2010. Un “grazie” immenso va indirizzato agli oltre 60 volontari che hanno collaborato all’organizzazione, curando ogni aspetto della gara e “presidiando” ogni metro dei tracciati. Positiva, anche in vista della futura promozione del territorio, è stata la collaborazione tra le realtà di Sappada e quelle del Comelico».
Già fissata intanto, la seconda edizione della Peralba marathon: si correrà domenica 11 luglio 2010.
Le classifiche:
Maxi marathon maschile: 1. Matteo Piller Hoffer (Us Aldo Moro Paluzza) 3h41’38”; 2. Fabrizio Puntel (Atletica Sappada) 4h05’49”; 3. Giuseppe Presti (Coop. Cer. Imola) 4h37’12”; 4. Stefano Daniel (Cai San Polo) 4h42’24”; 5. Nicolas De Martin 4h47’59”; 6. Matteo Bailo Boschian (Montanaia Racing) 4h59’09” ; 7. Mario Larese (Marciatori Calalzo) 5h00’27”; 8. Renzo Dell’Angelo (Piani di Vas) 5’02”37; 9. Luca De Reya (Arac) 5h19’02”; 10. Licio Bellina 5’19”28.
Maxi marathon femminile: 1. Monica Penzo (Atletica Murano) 5h57’44” ; 2. Iris Bonanni (Atletica Carnia) 6h03’20”; 3. Cristiana Follador (Atletica Valdobbiadene) 6h31’28”;  Angela Ceconi (Atletica Buia) 6h32’11”; 5. Evelina Brancaleone (Atletica Agordina) 6h35’46”.
Mini marathon maschile: 1. Luca Pascolo (Atletica Buia) 2h44’19”; 2. Danilo De Conti (Mercuryus) 2h58’35”; 3. Adriano Gabrieucig (Atletica Buia) 3h03’06”; 4. Sandro Ferigo (Velox Paularo) 3h08’41”; 5. Renato Olivotto 3h08’44”; 6. Luca Zornio (Mercuryus) 3h08’50”; 7. Mario Menia Cadore (Atletica Comelico) 3h11’36”; 8. Marco Clama (Velox Paularo) 3h18’18”; 9. Bruno De Benedet (Sc Val Visdende) 3h18’43”; 10. Federico Cinetto 3h20’26”.
Mini marathon femminile: 1. Barbara Da Ros (As Pozzale) 3h26’33”; 2. Fiorella Pradal (Mercuryus) 3h33’36”; Roberta De Bettin (Marciatori Calalzo) 3h44’52”; 4. Milena De Rivo (Piani di Vas) 3h50’39”; 5. Sonia Stramare (Cai Feltre) 3h55’10”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Zero pazienti in terapia intensiva all’Ulss Dolomiti. Disattivata anche la geriatria covid al San Martino. Vaccini, superati i 100mila

Belluno, 12 maggio 2021 - Al momento non ci sono pazienti covid positivi in Terapia Intensiva in Ulss Dolomiti. Rimangono comunque disponibili, in caso di...

Feltre. Prorogate al 31 luglio le aperture festive per acconciatori, estetisti, tatuaggio e piercing

Il sindaco di Feltre Paolo Perenzin ha firmato l'ordinanza che autorizza l'apertura in deroga nelle giornate festive per le attività di acconciatore, estetista, tatuaggio...

Riaperture in attesa del nuovo Decreto. Lunedì 17 maggio prevista la Cabina di regia tra le forze di maggioranza

In Veneto, solo per la filiera matrimoni, un indotto da 450 milioni fermo al palo da oltre un anno Froncolati, Portavoce Ho.Re.Ca. CNA Veneto: «In...

Il 90% di bellunesi vota a favore delle energie rinnovabili

Belluno 12 maggio 2021 - Nove bellunesi su dieci ritengono importante che la propria casa venga alimentata da energie rinnovabili e oltre otto su...
Share