13.9 C
Belluno
mercoledì, Giugno 16, 2021
Home Cronaca/Politica In Provincia ci sarà un team per fare il bilancio energetico delle...

In Provincia ci sarà un team per fare il bilancio energetico delle abitazioni

“Con la diffusione delle energie rinnovabili faremo ripartire l’economia”. Sergio Reolon è deciso  a moltiplicare gli sforzi per ridurre i combustibili fossili e aumentare la quota di energie rinnovabili. Voglio dare una grossa spinta all’edilizia, creare nuovi posti di lavoro in un settore innovativo, far risparmiare le famiglie e tutelare l’ambiente. Alle condizioni attuali l’unica strada che dobbiamo seguire è lo sviluppo e la diffusione delle energie rinnovabili”. In questa prospettiva, prosegue Reolon, “vedo un ruolo importante, accanto alla Provincia di Belluno, per le associazioni di categoria, penso agli Industriali e agli Artigiani, ma anche per ordini professionali come gli Ingegneri, gli Architetti e i Geometri”. Si inserisce in questo ambito la proposta di costituire all’interno dell’amministrazione provinciale uno speciale team tecnico in grado di fornire ai cittadini il bilancio energetico delle proprie abitazioni. “Le nostre case”, afferma Reolon, “oggi consumano 6 o 7 volte in più di quanto potrebbero realmente consumare. E’ un problema economico prima ancora che ambientale e in montagna incide pesantemente sui bilanci familiari. Sono oggi disponibili soluzioni tecniche in grado di abbassare i livelli di consumo con spese contenute. I vantaggi saranno maggiori soprattutto nelle terre alte, dove solo per il riscaldamento una famiglia spende dal 15 al 40% in più rispetto a chi abita in pianura. Il ruolo della Provincia sarà di accompagnare questa trasformazione mettendo a disposizione dei Bellunesi le competenze e le conoscenze condivise, sulla scorta di quanto fa già la Provincia di Bolzano. Il team tecnico sarà in grado di fare il bilancio energetico dell’abitazione e di valutare quali soluzioni sono possibili in ogni caso specifico per abbassare la quota di consumo dei combustibili fossili: pannelli solari, impianti fotovoltaici, sonde geotermiche, pompe di calore, materiali per la coibentazione”.
Lo sportello sarà anche un centro di consulenza per i finanziamenti, “perché è chiaro”, sottolinea Reolon, “che i cittadini non possono essere lasciati soli a ricercare questo o quell’incentivo in una autentica selva normativa. L’esperienza che abbiamo maturato in due anni con lo Sportello Casa ci insegna che deve essere la Provincia a svolgere questo compito”. Altro aspetto riguarda l’efficienza energetica degli edifici pubblici: “Ad Agordo abbiamo costruito una scuola che non brucia alcun combustibile e in altre nove scuole abbiamo appena finito di installare degli impianti fotovoltaici. Desideriamo proseguire su questa strada insieme con i Comuni, le Comunità montane e le Usl con cui lavoreremo a un progetto per la riqualificazione energetica di tutti gli edifici pubblici, dalle scuole agli asili, dagli ospedali ai municipi”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Storie di rondini, corvi e gazze. Uccisi in due mesi 275 corvi e 111 gazze su provvedimento amministrativo della Provincia

Bisogna avere fortuna, nel mondo degli umani, come in quello degli animali. Nascere nel posto giusto con la pigmentazione in auge e di tendenza...

Fusione società sportive: incontro con i sindaci

La fusione tra Belluno Calcio, Union Feltre e San Giorgio Sedico prosegue. Questa mattina le tre società si sono ritrovate a Palazzo Piloni, in...

Alvaro Dal Farra presenta la sua Kawasaki KX 450 2021 al Motor Bike Expo

"Ride to Party" è lo slogan perfetto per descrivere un personaggio poliedrico e spettacolare come Alvaro Dal Farra, che sarà fra i protagonisti dell'...

Sistemazione del sentiero sul lago di Santa Croce a Poiatte: la Provincia chiama Veneto Strade per rimuovere una frana

Si stanno concludendo in questi giorni i lavori di rimozione del materiale e messa in sicurezza della frana di Poiatte, che interessa il sentiero...
Share