13.9 C
Belluno
lunedì, Novembre 30, 2020
Home Cronaca/Politica Tassa sui passi carrai: Fistarol porta in Senato la questione

Tassa sui passi carrai: Fistarol porta in Senato la questione

La questione dei passi carrai approda in Senato. Il parlamentare del Partito Democratico, Maurizio Fistarol, ha incontrato, ieri pomeriggio, il Presidente dell’ANAS S.p.A., Pietro Ciucci, durante una  riunione dell’8° Commissione lavori pubblici del Senato. Fistarol ha sollevato il problema della tassa sui passi carrai definendola una forma di vessazione nei confronti di quei cittadini e di quelle piccole e medie imprese che hanno residenze o attività che insistono su strade Anas al di fuori dei centri abitati. L’ex sindaco di Belluno ha denunciato gli aumenti indiscriminati operati dall’Anas, veri e propri balzelli che raggiungono anche cifre di migliaia e migliaia di euro. Al riguardo ha ricordato come, la legge n. 449 del 1997, abbia previsto la possibilità di adeguare annualmente tali canoni che, attualmente, determinano un introito per l’Anas pari a circa 23 milioni di euro, con un costo medio per i soggetti passivi interessati oscillante tra i 5 i 7 mila euro. In considerazione dell’onerosità di tali canoni, che in certi casi possono costringere alla chiusura di attività imprenditoriali, il senatore del Pd ha chiesto di sapere qual è la posizione dei vertici nazionali dell’Anas, tenuto conto che la società applica gli aumenti dei canoni a macchia di leopardo, a seconda della solerzia degli uffici regionali. Fistarol, che recentemente ha partecipato a diverse iniziative organizzate da comitati di cittadini, nati spontaneamente in molte zone italiane, come ad Oderzo, Ponte Nelle Alpi e Vittorio Veneto, ha chiesto al Presidente dell’Anas: di verificare la congruità degli aumenti, il ricalcolo dei canoni pregressi e di eseguire dei controlli sul diverso operato delle direzioni generali dell’Anas nei diversi territori italiani. Informando l’Anas di un’iniziativa politica, che interessa Parlamento e Governo, per modificare la legge n. 449 del 1997, il senatore del Pd ha ribadito che la somma attualmente introitata dall’Anas per i canoni nazionali dovrà essere garantita all’azienda in modo, però, da non pesare soltanto sulle tasche di una parte sfortunata dei contribuenti italiani. Il Presidente Ciucci si è riservato di rispondere alle sollecitazioni di Fistarol in un prossimo incontro che è stato fissato per mercoledì prossimo 20 maggio.

Share
- Advertisment -

Popolari

Controlli anticovid. In troppi all’MP Marchet di Belluno. Chiusura per 5 giorni. Nessuna irregolarità sui sentieri delle Tre Cime

E' stato sanzionato con la chiusura provvisoria di 5 giorni l'esercizio commerciale M.P. Marchet di via Tiziano Vecellio, 71/1 gestito da cittadini cinesi. Al...

Ruzzola per 200 metri e perde la vita

Pieve di Cadore (BL), 29 - 11 - 20   Alle 15.40 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione di...

Screening ad Auronzo: adesione al 33%, positività inferiori all’1%. Probabile avvio verso la fase conclusiva della fiammata epidemica

Si è svolto questa mattina, in località Taiarezze, ad Auronzo, lo screening per la ricerca del Sars-Cov-2 tra le classi di età più colpite...

E’ morto Natale Trevissoi, fondatore della Holzer

È morto venerdì a Firenze, dove abitava con la figlia Natale Trevissoi, fondatore dello stabilimento Holzer di Belluno. Aveva compiuto 95 anni.  funerali si...
Share