13.9 C
Belluno
giovedì, Marzo 4, 2021
Home Cronaca/Politica Si conclude lo stage alberghiero dei ragazzi brasiliani

Si conclude lo stage alberghiero dei ragazzi brasiliani

 Torneranno in Brasile sabato prossimo i 12 ragazzi di origine veneta provenienti dallo stato del Rio Grande do Sul e ospiti dell’associazione dei Bellunesi nel modo che hanno concluso il corso alberghiero e di ristorazione all’istituto “Stella Maris” di Feltre. E oggi (mercoledì 8) una loro rappresentanza si è recata nella sede della Giunta regionale a Venezia per il saluto di commiato all’assessore ai Flussi migratori, Oscar De Bona, e per un ringraziamento alla Regione Veneto che ha contribuito alla realizzazione dello stage.
I tre giovani ricevuti a Palazzo Balbi da De Bona, dal segretario generale Adriano Rasi Caldogno e dal dirigente Egidio Pistore erano accompagnati dall’assessore del Comune di Belluno Maria Grazia Passuello e dalla vice direttrice di Union Camere del Veneto Valentina Montesarchio.  Ismael Rosset, capogruppo dei brasiliani, ha raccontato che il suo avo era partito da Trichiana nel 1878 e che nessuno dei discendenti si era mai recato in Italia. «Ma il dialetto bellunese – ha detto – lo abbiamo sempre saputo. Arrivare qua e sentir parlare come i nostri nonni ci è venuta la pelle d’oca. Ci sentivamo tutti a casa nostra. Certo, dai racconti tramandati di generazione in generazione ora è cambiato molto, comprese le espressioni dialettali». Nemmeno le famiglie della “veronese” Mirian Cristiane da Silva Lessa (la nonna si chiamava Chiappetti) e di Raquel Zilio originaria di Montebelluna avevano mai messo piede nel nostro Paese, eppure anche a queste giovani è stato insegnato un po’ d’italiano. Allo “Stella Maris”, l’istituto feltrino dell’Enaip diretto da Marta Fornaro, i ragazzi brasiliani erano arrivati il 12 febbraio scorso. Qui hanno seguito i corsi pratici e teorici e hanno visitato strutture alberghiere e ristoranti del Veneto. Alla fine hanno ottenuto un attestato che servirà per arricchire il loro curriculum professionale. In Brasile avevano già conseguito diplomi in questo settore essendo tutti impegnati in attività ricettive sia come operatori o in qualità di titolari o figli di titolari di aziende del settore. «Con questa nuova esperienza – hanno sottolineato Mirian Cristiane e Raquel – ci siamo molto arricchiti culturalmente ed anche emotivamente. Ed ora siamo pronti a portare qualche segreto dell’ottima cucina veneta in Brasile».

Share
- Advertisment -

Popolari

8 marzo, Giornata internazionale della Donna. La Cisl ricorda due grandi donne: Tina Anselmi e Tina Merlin

Venerdì 12 marzo alle 18 va in scena sul sito e sui canali social della Cisl Belluno Treviso lo spettacolo online “Alla radice del...

Premio Giorgio Lago, nuovi talenti del giornalismo 2021

Gli studenti delle ultime classi dei licei del Veneto sono invitati a realizzare un articolo indagando il ruolo della cultura nella società di oggi,...

Sabato il gazebo in Piazza dei Martiri per la legge antifascista “Stazzema”

Sarà presente in Piazza dei Martiri dalle 9.00 alle 13.00 di sabato 6 e di sabato 13 marzo nello spazio tra i due bar...

4500 euro dalle Pro Loco bellunesi all’Ulss Dolomiti

La pandemia da Covid -19 ha costretto nell’anno appena trascorso tutte le Pro loco Bellunesi a modificare, o in diversi casi annullare, gli eventi...
Share