13.9 C
Belluno
mercoledì, Novembre 25, 2020
Home Prima Pagina Risparmio energetico: una prospettiva per il futuro sulle Dolomiti

Risparmio energetico: una prospettiva per il futuro sulle Dolomiti

 Per il quarto anno consecutivo la Provincia di Belluno aderisce a M’Illumino di Meno. L’iniziativa della trasmissione radiofonica Caterpillar di Radio Due Rai avrà domani, 13 febbraio 2009, il suo culmine con la giornata del risparmio energetico. E proprio domani la Provincia di Belluno comincia la consegna alle scuole del territorio degli impianti fotovoltaici destinati a uso didattico e inseriti nel bando “Il sole a scuola”. Contestualmente sarà avviata la distribuzione di lampadine a basso consumo ai 9.000 studenti degli istituti superiori provinciali.«In materia di risparmio energetico», spiega il presidente della Provincia, Sergio Reolon, «abbiamo volutamente evitato eventi spot, preferendo invece una politica coerente e multidisciplinare. Ci siamo concentrati su due filoni: pratiche e progetti concreti e sensibilizzazione dei cittadini. Siamo convinti che il risparmio energetico e la cura dell’ambiente, oltre a tutelare il nostro straordinario territorio dolomitico, offra opportunità di sviluppo che dobbiamo avere il coraggio di esplorare». Rientrano nel primo ambito la costruzione o la ristrutturazione di scuole con criteri di efficienza e risparmio energetico (il 18 aprile verrà inaugurata ad Agordo, una cittadina di montagna, una scuola i cui consumi si attesteranno sui 30 Kwh per metro quadro all’anno, contro i 180-210 di un edificio tradizionale. Altre due scuole con i medesimi criteri sono in costruzione e una terza è in fase di progettazione); tra il 2006 e il 2008 sono state sostituite tutte le caldaie a gasolio negli edifici pubblici della Provincia (scuole e sedi); nel 2006 è stato varato il nuovo piano provinciale dei rifiuti che ha consentito di avviare la raccolta differenziata spinta, passata dal 29 per cento di allora a circa il 65 per cento attuale a livello provinciale. Nel contesto del Piano Rifiuti la Provincia ha erogato 2 milioni 100 mila euro in tre anni a Comuni e Comunità montane per incentivare la raccolta differenziata; in dieci edifici scolastici sono in costruzione altrettanti impianti fotovoltaici (tali impianti si sommano a quelli installati a scopo didattico) che fra l’altro abbatteranno la bolletta energetica dell’amministrazione provinciale; è stato aperto uno Sportello Energia per fornire indicazioni, informazioni e consulenze in materia e, nel 2008, sono stati dati contributi per un totale di 200 mila euro alle piccole e medie imprese per progetti di ottimizzazione energetica. Sul fronte della sensibilizzazione si inquadrano le campagne informative rivolte ai cittadini, succedutesi dal 2005 al 2007, la consegna di lampade a basso consumo agli studenti (oltre 14.000 nel 2008 e quasi 9.000 nel 2009) e l’accordo con i produttori e i distributori per sconti ai consumatori sull’acquisto di lampadine a basso consumo.

Share
- Advertisment -

Popolari

Incendio distrugge una abitazione ad Umin di Feltre

Feltre, 24 novembre 2020 Dalle ore 17, i vigili del fuoco sono impegnati per domare  l’incendio sviluppatosi in una casa in via Umin, 5...

Zaia presenta in diretta Facebook l’ordinanza breve valida dal 25 novembre al 4 dicembre

Sarà in vigore da domani, mercoledì 25 novembre, fino a venerdì 4 dicembre. Il 3 dicembre dovrebbe uscire il nuovo Dpcm valido per l'intero...

Flavia Monego: «Il ruolo della donna nel mondo del lavoro è sempre più difficile»

«Mi sono insediata un mese fa e ancora non mi capacito di quanto lavoro ci sia da fare per contrastare e prevenire la violenza...

Violenza donne. In Veneto 3.174 vittime accolte nei centri. Lanzarin: “Prosegue l’impegno finanziario per sostenerli”

Venezia, 24 novembre 2020  Sono 3.174 le donne seguite con percorso specifico dai Centri antiviolenza del Veneto in tutto l’anno scorso. Una flessione minima, 82...
Share