13.9 C
Belluno
martedì, Settembre 29, 2020
Home Riflettore Emergenza neve, arriva l'aiuto dalla Provincia

Emergenza neve, arriva l’aiuto dalla Provincia

Belluno, 3 febbraio 2009 _ La Provincia di Belluno interviene a sostegno dei Comuni schiacciati dall’emergenza neve. La giunta provinciale ha deciso oggi pomeriggio di stanziare le risorse
necessarie allo sgombero neve per i Comuni che da soli non riescono a provvedere a causa delle ristrettezze di bilancio. «Tutti i Comuni», spiega il presidente della Provincia, Sergio Reolon, «si trovano in gravissime difficoltà di bilancio, anche a causa delle eccezionali nevicate di quest’inverno. Come in altre occasioni,
abbiamo deciso di farci carico di questa situazione e di non lasciare soli i Comuni. Provvederemo noi a mandare dove c’è bisogno le ditte specializzate nello sgombero neve e a pagare le relative fatture».
La decisione della giunta è stata presa in considerazione del persistere dell’emergenza e della effettiva impossibilità dei Comuni di farsene carico da soli. «Il nostro territorio», argomenta Reolon, «è caratterizzato da comunità di limitate dimensioni. Le nevicate di novembre e dicembre hanno messo in ginocchio i Comuni, quelle di gennaio e dei primi giorni di febbraio rischiano di affossare del tutto i loro bilanci».
Al contempo, il presidente della Provincia auspica che «la Regione del Veneto riconosca ai Comuni le maggiori spese causate dalla neve e stanzi le risorse economiche necessarie ad alleviare le gravi
difficoltà finanziarie». Già a metà dicembre la Provincia di Belluno aveva gestito l’emergenza
neve con un impegno di oltre 100 mila euro. Allora l’ufficio protezione civile di Palazzo Piloni aveva messo a disposizione dei Comuni 30 ditte private e 41 mezzi tra pale meccaniche, camion, frese e spartineve.

Share
- Advertisment -



Popolari

Marchon Italia: accordo sindacale sullo smart working

Diritto alla disconnessione, tre giornate massime di smart working alla settimana, flessibilità della prestazione lavorativa. Sono alcuni degli elementi che caratterizzano l'accordo sullo smart...

Caffè pedagogico. Appuntamento on line il 5 e 9 ottobre per genitori con bambini da 0 a 6 anni

Il “Caffè Pedagogico” è un’Associazione culturale costituita nel 2017 da un gruppo di professionisti amanti del mondo dell’infanzia, convinti del valore pedagogico in educazione...

Fondo solidarietà bilaterale artigianato bloccato. Scarzanella: imprenditori senza assegno da maggio

«Il lockdown e la pandemia continuano a mettere in ginocchio il mondo dell'artigianato. La situazione comincia a farsi insostenibile». È quanto afferma la presidente...

Ulss 1 Dolomiti. Riapre la scuola elementare di Quartier Cadore dopo la quarantena

Ecco la situazione dell'emergenza covid alla Ulss 1 Dolomiti aggiornata ad oggi 29 settembre. Nelle ultime 24 ore sono emerse 3 nuove positività: un uomo di...
Share