13.9 C
Belluno
domenica, Maggio 26, 2024
HomeCronaca/PoliticaOlimpiadi invernali, Zanella: a San Vito di Cadore non si può contestare...

Olimpiadi invernali, Zanella: a San Vito di Cadore non si può contestare il Comune? Sconcertante clima di repressione. Il commissario prefettizio va fermato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Roma, 4 maggio 2024 –  “E’ sconcertante quanto sta accadendo ad un Comitato cittadino di San Vito di Cadore a cui il Commissario prefettizio Antonio Russo chiede i danni per il numero eccessivo di ricorsi contro una variante stradale che avrebbe dovuto essere pronta per il Mondiali di sci del 2021, abbandonata e ora riesumata in vista delle Olimpiadi invernali. Variante che naturalmente invade le montagne bellunesi: il Comitato ha dunque questa ‘colpa’, difendere quelle splendide vallate.

La richiesta di risarcimento danni di 70mila euro è un insulto alla democrazia: non si è mai sentito che una istituzione adisse le vie legali contro un onesto Comitato di persone che non hanno commesso alcun reato: a meno di non considerare reato il dissenso, e questo pare proprio sia il caso di San Vito di Cadore dove, forse, il solerte funzionario Russo approfitta di un clima intollerante verso le contestazioni. Presenteremo una interrogazione a Piantedosi che sicuramente vorrà difendere il diritto dei territori a dire la loro”.

Così Luana Zanella, capogruppo di Alleanza Verdi e Sinistra alla Camera.

- Advertisment -

Popolari