13.9 C
Belluno
martedì, Maggio 28, 2024
HomeCronaca/PoliticaIl ritorno di Roger De Menech, candidato sindaco con "Fare Comune" a...

Il ritorno di Roger De Menech, candidato sindaco con “Fare Comune” a Ponte nelle Alpi

Roger De Menech torna in campo, a Ponte nelle Alpi. E si candida al ruolo di sindaco, in vista delle elezioni amministrative, in calendario l’8 e 9 giugno. Lo farà alla guida della lista civica “Fare Comune”.

Quello di Roger De Menech è un filo con il territorio che non si è mai realmente interrotto dal 2013. E che ora, a distanza di undici anni, nove dei quali vissuti in Parlamento, si rafforza.

«Non nascondo la mia emozione – ha commentato l’onorevole De Menech durante la conferenza stampa tenutasi nel quartier generale di Cadola in cui è stato svelato il logo. «Ho avuto diversi ruoli nella pubblica amministrazione, ma il rapporto diretto con i cittadini, da sindaco e consigliere comunale, mi ha sempre dato le maggiori soddisfazioni».

Il gruppo di lavoro che affianca il candidato sindaco Roger De Menech

La candidatura di De Menech arriva al termine di un percorso lineare e di grande partecipazione attraverso le varie frazioni. Da questo dialogo è iniziata una seconda fase, legata alla raccolta di nuove idee: “Idee Ponte”, due parole che accompagneranno la denominazione della sede. I

«”Fare Comune” – prosegue De Manech – significa agire e costruire insieme. Significa contribuire al progresso della collettività, seguendo un programma e, di riflesso, le azioni concrete da portare a termine con lo scopo di migliorare la qualità di vita della popolazione. Sarà un rinnovamento nel segno della continuità: Possiamo contare su un patrimonio di esperienza garantito dall’amministrazione uscente, ma anche sulle energie dei giovani, alcuni giovanissimi, che hanno voglia di partecipare. Le caratteristiche della lista sono essenzialmente tre: la disponibilità, nel senso che il telefono deve essere sempre acceso e il campanello di casa sempre attivo; la competenza, utile a risolvere i problemi e le sfide dei prossimi cinque anni. E l’umiltà, perché sappiamo che le soluzioni migliori vanno costruite e condivise con i cittadini».

Roger De Menech

Molti i temi sul tavolo: «Dedicheremo un capitolo importante all’abitare e al vivere in montagna. Fortunatamente il nostro è un comune attrattivo. Ma, proprio per questo, vanno realizzate le condizioni, in modo da essere accoglienti e disponibili per i pontalpini del domani. Senza considerare il capitolo della mobilità: essendo baricentrici, dal traffico abbiamo diversi vantaggi in termini di competitività, ma anche degli svantaggi. Ecco perché una delle chiavi future sarà quella di integrare il mezzo pubblico e privato con la ferrovia. Ed è poi fondamentale rendere appetibili le nostre zone pure per chi intende fare impresa: non solo nell’ambito del commercio e dell’artigianato, ma dell’agricoltura».

In attesa che venga definito il programma degli incontri nelle frazioni, è già attivo l’indirizzo mail info@farecomune.it, grazie al quale sarà possibile interagire con il candidato sindaco e il suo gruppo. «Lavorare insieme e costruire, facendo leva sulla competenza e sulla capacità di ascoltare – conclude De Menech -. Questi sono i nostri pilastri».

- Advertisment -

Popolari