13.9 C
Belluno
sabato, Marzo 2, 2024
HomePrima PaginaNo alla pista da bob. Cortina, le dimensioni della protesta

No alla pista da bob. Cortina, le dimensioni della protesta

La grande manifestazione di domenica 24 settembre a Cortina contro la costruzione
della nuova pista da bob per le Olimpiadi Milano-Cortina 2026 ha dato al problema una
dimensione che va oltre quella locale e nazionale per diventare “globale”.

Lo sostiene il Coordinamento associazioni ambientaliste Alto Bellunese.

Infatti la partecipazione di tanti giovani accorsi non solo dal Bellunese e dal Veneto,
ma anche da Piemonte, Lombardia, Trentino, Friuli, Pusteria, Tirolo Orientale e Carinzia, facenti capo a varie associazioni che si battono contro lo sfruttamento indiscriminato del territorio e le cause antropiche del cambiamento climatico, ha messo in rilievo il significato simbolico che ha ormai assunto la lotta contro la nuova pista.

Non si tratta più solo di contrastare un singolo intervento, disastroso sia dal punto di vista ambientale che economico – conclude la nota del Coordinamento associazioni ambientaliste Alto Bellunese – ma di opporsi al rapporto malato che abbiamo col nostro pianeta e che ci sta portando a un punto di non ritorno.

La manifestazione di ieri si inserisce dunque nell’onda lunga di una presa di coscienza che va diffondendosi e che ci infonde ottimismo per il futuro.

- Advertisment -

Popolari