13.9 C
Belluno
sabato, Dicembre 10, 2022
Home Prima Pagina Giù le mani dalla sanità bellunese. Sabato 2 aprile ore 15 la...

Giù le mani dalla sanità bellunese. Sabato 2 aprile ore 15 la manifestazione a Pieve di Cadore

La Rete Provinciale “Giù le mani dalla sanità bellunese”, organizza per il 2 aprile alle ore 15 a Pieve di Cadore un incontro-manifestazione per la difesa della sanità pubblica bellunese.
Tutta la popolazione è invitata.

I motivi che hanno generato questa iniziativa sono diversi e possono essere riassunti per temi:

– Il doloroso taglio di 37 miliardi in dieci anni al bilancio della sanità pubblica ;

– Il crescente affidamento di servizi sanitari al settore privato convenzionato, con una spesa pro capite del 24% superiore alla media nazionale, conseguente ad una progressiva smobilitazione di unità operative e negativa ricaduta nelle prestazioni pubbliche; ciò è maggiormente evidente nei territori marginali della provincia quali: Agordino, Cadore-Ampezzo ma ora si avvertono altri preoccupanti segnali che interessano l’intero sistema socio-sanitario della provincia, come evidenziato dalla recente sospensione del reparto di degenza del Centro di Salute Mentale di Feltre;

– Il mancato esaurimento delle lunghe liste d’attesa, nonché la garanzia di poter vedere soddisfatti i livelli essenziali delle cure e dell’assistenza come da normativa esistente;

– I lunghi trasferimenti – anche superiori al centinaio di chilometri- a cui si devono sottoporre autonomamente i pazienti per semplici prestazioni di base che non necessitano di particolari attrezzature o strutture.

Per fermare lo spopolamento crescente di questa terra, è necessaria, da parte pubblica, la fornitura di servizi efficienti, sicuri e costanti e tra questi la sanità ne è parte essenziale. Alla società civile e al mondo del lavoro spetta il resto.

I montanari vogliono e hanno il diritto di poter rimanere ad abitare nella loro terra usufruendo di servizi di qualità.

A tale scopo questo appuntamento di Pieve di Cadore, sarà il primo ma non l’unico per reclamare una revisione della gestione sanitaria provinciale ricordando a tutte le persone interessate e/o coinvolte che ottenere un miglioramento dipende anche da ciascuno di noi.

Share
- Advertisment -

Popolari

Legge di bilancio: presentate ai parlamentari eletti nei collegi di Belluno e Treviso le richieste della Cisl

Piena rivalutazione delle pensioni e nessun vincolo su Opzione Donna, riduzione ulteriore del cuneo fiscale, taglio del 3% per i redditi fino a 35...

Oggi l’Hockey Feltre sfida l’Hc Real Torino alle 18:30 al PalaFeltre

La prima squadra dell’Hockey Feltre continua con la seconda fase del campionato dopo la vittoria in casa dello scorso sabato contro l’HC Milano Old...

Il volontariato bellunese sfida il futuro. Venerdì 16 dicembre il convegno al Teatro comunale

Assessore Dal Pont: “Vogliamo diventi un appuntamento fisso per il terzo settore” Alle associazioni di volontariato della provincia, alle istituzioni e a tutta la comunità:...

Ponte nelle Alpi. Il Comune eroga 12mila euro di contributi alle associazioni di volontariato

Il Comune di Ponte nelle Alpi eroga 12mila euro di contributi alle associazioni di volontariato che operano in favore della comunità. In seguito alla crisi...
Share