13.9 C
Belluno
giovedì, Dicembre 1, 2022
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Biodiversità, zone umide del Cadore. Venerdì la conferenza a Lozzo di Cadore

Biodiversità, zone umide del Cadore. Venerdì la conferenza a Lozzo di Cadore

Venerdì 28 gennaio 2022 alle ore 20,30 in Sala Pellegrini a Lozzo di Cadore si terrà la conferenza dal titolo: “Zone umide del Cadore: scrigni di biodiversità da proteggere, studiare e promuovere”.

L’incontro è organizzato dal Gruppo Promotore Parco del Cadore – Università di Padova – Comune di Lozzo di Cadore in collaborazione con: Biblioteca di Lozzo di Cadore – Comitato Peraltrestrade Dolomiti – Consiglio Comunale dei Ragazzi Scuola Media di Lozzo di Cadore – Ecoistituto Veneto Alex Langer – Italia Nostra Sezione di Belluno – Mountain Wilderness Italia – Proloco Marmarole – Scuolaperta – WWF Terre del Piave Belluno e Treviso.

Laghetto delle Sepolture – a 1825 m. Pian dei Buoi Lozzo di Cadore

Una serata per informare la popolazione del Cadore sulle sue zone umide: cosa sono, dove sono, perché sono così importanti – e in pericolo di estinzione – con la crisi climatica in atto. Non solo. Come possono essere “salvate” e, nel contempo, diventare occasione per progetti educativi e di studio, e per una fruizione accompagnata.

Il Laghetto delle Sepolture, a Pian dei Buoi, rappresenta un esempio concreto di come un sito di grande pregio naturalistico, uno scrigno di biodiversità, a forte pericolo di estinzione, è stato recuperato, studiato e oggi rappresenta un esempio esportabile in altri luoghi in Cadore, a livello nazionale e internazionale. Numerose infatti le segnalazioni arrivate al Gruppo promotore del Parco e all’Università su altri siti attualmente in pericolo in Cadore. Oggetto di un progetto INTERREG (GAL), l’iniziativa, promossa dal Gruppo Promotore del Parco del Cadore, è stata sostenuta dal Comune di Lozzo di Cadore e supportata dal gestore dell’alpeggio e coordinata, come ente Capofila, dall’Università di Padova, Istituto di Ecologia Alpina di San Vito di Cadore.

A rappresentare l’Ateneo all’incontro il Professor Tommaso Anfodillo il quale, oltre a presentare i primi risultati della ricerca in atto, inserirà l’iniziativa negli interventi utili per l’alta montagna. Un intervento centrale sarà poi quello di Lorenzo Bonometto, autore del libro Libellule del Cadore, il quale è stato il primo a lanciare l’allarme sul pericolo che correva il laghetto di Pian dei Buoi. Interverranno inoltre rappresentanti del Gruppo del Parco, del GAL, dell’Amministrazione Comunale e degli studenti della scuola media di Lozzo che hanno lavorato sul biotopo con i loro insegnanti e esperti del settore, facendo anche uscite sul campo.

Accesso alla sala con greenpass nel rispetto delle disposizioni sanitarie vigenti
Info: parcodelcadore@libero.it – tel 335 7423588 – www.parcodelcadore.wordpress.com

per saperne di più:
Le zone umide di Pian dei Buoi. Conferenza con Lorenzo Bonometto

Share
- Advertisment -

Popolari

Gran finale al Mig, Premio Mastri Gelatieri, Premio MIG Green e l’attesissima 52ma Coppa d’Oro

52ma Coppa d’Oro, vince il gusto malaga di Barbara Bettera di Rivolta d’Adda Con gli ultimi concorsi si chiude la Mig 2022 Longarone, 30 novembre...

Vino & Arte in Villa in Valbelluna, prima edizione. Sabato a Villa Miari Fulcis a Modolo

Feltre, 30/11/2022  Grazie ad un contributo della Regione Veneto e la collaborazione tra Consorzio Dolomiti Prealpi, Villa Miari Fulcis e Villa San Liberale sono in...

Infiltrazioni criminalità organizzata nel tessuto economico del Veneto

Marghera, 30 novembre 2022. Quello dell’infiltrazione della criminalità organizzata nelle Imprese del Nord Est è purtroppo uno dei fenomeni che in questi ultimi anni...

Da giovedì 8 a domenica 11 dicembre nelle piazze il “Panettone fatto per bene” di Emergency

Il dolce tipico del Natale quest’anno avrà tutto un altro sapore: da giovedì 8 a domenica 11 dicembre 2022 Emergency sarà con i suoi...
Share