13.9 C
Belluno
martedì, Settembre 27, 2022
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Paolo Giacomel presenta Il fronte interno in Ampezzo 1915-18. Giovedì a Una...

Paolo Giacomel presenta Il fronte interno in Ampezzo 1915-18. Giovedì a Una Montagna di libri

Paolo Giacomel, storico

Lo storico Paolo Giacomel, esperto diarista della Grande Guerra, è da sempre attento osservatore della vita ampezzana nei decenni. Ne “Il fronte interno” (Ed. ULdA) Giacomel racconta proprio le storie degli ampezzani e delle loro ardue vite fra il 1915 e 1918, quando in centinaia furono costretti, a seguito dell’occupazione italiana della valle, a lasciare le proprie case e il proprio paese per le storture del nazionalismo. A Una Montagna di Libri, la festa internazionale della letteratura protagonista della stagione di Cortina d’Ampezzo, la prima presentazione del libro di Giacomel inaugura gli incontri in presenza della XXIV edizione estiva del festival, in programma a luglio e ad agosto, con decine di incontri per tutta l’estate. Con lui, Marco Dibona.

L’appuntamento è per giovedì 15 luglio 2021, alle ore 18 presso il Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi di Cortina d’Ampezzo (ingresso su prenotazione su unamontagnadilibri.it). L’evento o parte di esso sarà accessibile in diretta streaming interattiva da Cortina sulla pagina Facebook (facebook.com/unamontagnadilibri), sul canale YouTube (youtube.com/UnaMontagnadiLibri) di Una Montagna di Libri.

 

Il fronte interno

Quella della valle d’Ampezzo durante la prima guerra mondiale è anche la storia di impiegati, di maestri, di albergatori, di imprenditori, di artigiani, di sacerdoti, di famiglie abitanti dei tre Comuni del Capitanato d’Ampezzo che, subito dopo l’occupazione da parte delle truppe italiane nel 1915, furono forzatamente costrette a lasciare le proprie case e i propri cari e successivamente disperse in località lontane dalla rispettiva zona di guerra. Per essere internati bastava “il sospetto” o semplicemente “essere indifferenti verso l’autorità o il nuovo Stato”. Gli internati subirono condizioni di vita drammatiche, con il minimo sufficiente per vivere, senza alcuna tutela e riconoscimento di diritti. La tempesta della guerra e quella del nazionalismo, con le loro opposte e a volte parallele assurdità, travolsero anche le sorti di questo piccolo paese di montagna, nel drammatico snodo del passaggio dagli Asburgo al Regno d’Italia.

 

Paolo Giacomel

Paolo Giacomel è uno dei maggiori esperti di diaristica sulla grande guerra nelle Dolomiti. Tra i suoi libri più recenti, i cinque volumi de La grande guerra nella valle d’Ampezzo. Cinque Torri, 2003-2008; Tu col cannone io col fucile. Curzio Malaparte nella grande guerra (2003); Avanti Savoia! (2003); Itinerari segreti della Grande Guerra nelle Dolomiti (2006), 1914, l’Austria chiamò alle armi (2014).

 

Estate a Cortina

Una Montagna di Libri torna per la XXIV Edizione a luglio e agosto 2021. La rassegna protagonista della stagione ampezzana è nuovamente in presenza nella Regina delle Dolomiti per l’estate 2021. Con oltre 50 appuntamenti, per una vera estate della ripartenza.

Per maggiori informazioni: unamontagnadilibri.it.

Share
- Advertisment -

Popolari

Riqualificazione energetica dell’edificio Kraller. Saranno riservati 8 alloggi ai lavoratori temporanei

Belluno, 27 settembre 2022 - Via libera oggi in giunta al progetto definitivo/esecutivo di riqualificazione energetica dell’edificio Kraller, in via Lungardo. L’operazione, finanziata dal...

Tutto esaurito per i Percorsi della Memoria 2022: seimila partecipanti sui luoghi del Vajont

Longarone. Tutto esaurito per l’edizione 2022 dei Percorsi della Memoria: domenica prossima 2 ottobre ci saranno 6000 persone a camminare sui luoghi del Vajont....

Disponibile e gentile, amante della natura e dello sport. Cercasi Cavaliere sulle piste da sci, nell’area vacanze sci & malghe Rio Pusteria

Aperte fino all'8 novembre 2022 le candidature per svolgere il lavoro più cool delle Alpi nell'area vacanze sci & malghe Rio Pusteria, tra le...

Firmata la nuova strategia Interreg Dolomiti Live. Dorfmann: “Cooperazione transfrontaliera fondamentale per le aree alpine”

È stata firmata pochi giorni fa ad Anras, in Austria, la nuova Strategia Interreg CLLD Dolomiti Live che vede protagonisti l'Osttirol, la Val Pusteria...
Share