13.9 C
Belluno
giovedì, Luglio 29, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Feltre, Mostra dell'Artigianato. E' arrivata la gondola, simbolo della 35ma edizione

Feltre, Mostra dell’Artigianato. E’ arrivata la gondola, simbolo della 35ma edizione

Installata da questa sera in Piazza Maggiore. Numerosi gli eventi incentrati sul rapporto tra la città murata e il capoluogo lagunare, nei 1600 anni dalla sua fondazione

Feltre, 22 giugno 2021 – E’ lunga circa 11 metri e pesa quasi 700 chilogrammi. E’ la gondola veneziana arrivata questo pomeriggio da Venezia a Feltre e che da questa sera troverà posto in Piazza Maggiore. Con la sua imponente bellezza sarà il simbolo, oltre che uno dei manufatti di maggior richiamo, di questa 35esima edizione della Mostra dell’Artigianato Artistico e Tradizionale. E non poteva essere diversamente.
Nell’anno in cui si celebra il milleseicentesimo anniversario dalla fondazione della città di Venezia, anche la Mostra celebra il rapporto con la Serenissima attraverso una particolare installazione nel luogo simbolo della città di Feltre che riflette sul rapporto tra la pianura e la montagna. L’installazione della gondola davanti alle fontane lombardesche rappresenterà così plasticamente il tema della tratta del legno, punto cardine del rapporto tra il mondo dolomitico e quello lagunare. Oltre alla gondola, saranno presenti – grazie alla collaborazione con l’associazione veneziana “El Felze” – diversi artigiani collegati a questo mondo straordinario. In particolare, un remèr sarà impegnato nella lavorazione di alcune forcole e di remi, un fravo forgerà pezzi della gondola e altro, un intagiador scolpirà alcuni elementi tipici della cantieristica veneziana. Vi sarà anche la presenza di un battiloro, l’ultimo in Italia, che con il suo desco mostrerà la confezione di libretti d’oro battuti a mano con una tagiaoro addetta a taglio delle foglie e una doradora che le applicherà ad alcuni prodotti.
Un progetto artigianale, artistico e culturale, frutto della collaborazione tra Comune di Feltre, Mostra dell’Artigianato e Fondazione Dolomiti Unesco, che sarà arricchito da un intervento del noto giornalista e saggista Alessandro Marzo Magno, che sabato 26 alle 18 terrà una conferenza proprio sul tema del rapporto tra pianura e montagna, legato alla tratta del legno.
“Non potevamo immaginare un manufatto in grado di simboleggiare meglio della gondola il legame storico tra Feltre, e l’area montana bellunese, con Venezia, in particolar modo in concomitanza con le celebrazioni per i 1600 anni dalla fondazione della città lagunare”, sottolinea il presidente della Mostra dell’Artigianato Luciano Gesiot. “Il legno, prosegue Gesiot, è stato per secoli il trait d’union principale tra le Dolomiti e il mare; un materiale nobile che è da sempre protagonista della nostra rassegna e che in questa occasione, plasmato dalle sapienti mani dei maestri d’ascia veneziani che vedremo all’opera in Piazza Maggiore, si carica di ulteriori importanti significati. Siamo certi che questa sarà una delle attrazioni su cui si polarizzerà maggiormente l’interesse di questa 35esima dedizione della Mostra dell’Artigianato oramai alle porte”, conclude il presidente.

Share
- Advertisment -

Popolari

Confermata domenica 1° agosto a Belluno la manifestazione “No al green pass”

"No al green pass". Domenica I° agosto dalle ore 18:00 alle ore 20:00 è confermata la manifestazione in piazza dei Martiri a Belluno. La protesta...

SlowMachine tra le imprese d’innovazione riconosciute dal Ministero della Cultura

SlowMachine, la compagnia teatrale bellunese che dal 2014 lavora sul territorio producendo spettacoli realizzando progetti di programmazione, è stata riconosciuta dal Ministero della Cultura...

Elisa Calcamuggi è la nuova responsabile marketing della Dmo

La Dmo Dolomiti si rinnova, con una nuova responsabile marketing. Si tratta di Elisa Calcamuggi, giornalista sportiva, che ha vinto il bando per la...

Cortina celebra i 150 anni dalla nomina della prima Guida alpina

A Cortina la tradizione alpinistica nasce in tempi lontani e naturalmente, come parte della vita quotidiana nella valle. Furono i cacciatori infatti i primi...
Share