13.9 C
Belluno
venerdì, Settembre 24, 2021
Home Riflettore SARS-CoV-2 in Veneto. Identificato un caso di variante camerunense in Ulss Dolomiti

SARS-CoV-2 in Veneto. Identificato un caso di variante camerunense in Ulss Dolomiti

Come comunicato dall’Istituto Zooprofilattico delle Venezia, l’Ulss Dolomiti conferma che è stato identificato un caso di variante B.1.620 (variante camerunense).
Sono in corso degli approfondimenti per ricostruire la catena del contagio e verificare la presenza della variante anche tra i contatti  stretti.

La variante B.1.620 – secondo gli studi dell’Istituto Zooprofilattico delle Venezia – si caratterizza per un elevato numero di mutazioni nella proteina Spike, molte delle quali in comune con altre VOC. Tali mutazioni potrebbero contribuire a rendere il virus meno suscettibile alla risposta anticorpale.

Variante B.1.620
La variante B.1.620 (identificata anche come variante camerunense) è stata individuata in diversi paesi europei, inclusa l’Italia, e dell’Africa Centrale, da cui si ipotizza essersi originata (Dudas et al., preprint). Il 24 maggio l’ECDC ha incluso tale variante tra le VOI (Variants of Interest).

Situazione epidemiologica in Veneto
Ad oggi in Veneto segnaliamo cinque casi dovuti a questa variante, tre dei quali identificati nel corso della sorveglianza ISS del 18 maggio in campioni provenienti da Padova e Belluno.

Caratteristiche della variante B.1.620
Tale variante si caratterizza per un elevato numero di mutazioni e delezioni nella proteina Spike (P26S, 69-70del, V126A, 144del, 241-243del, H245Y, S477N, E484K, D614G, P681H, T1027I e D1118H), alcune delle quali (E484K, S477N le delezioni HV69del, Y144del e LLA241/243del) presenti anche in molte VOC. In particolare tale variante contiene nel dominio N-terminale e nel sito recettoriale della proteina Spike una serie di mutazioni che sono state precedentemente associate ad una riduzione della capacità neutralizzante da parte di specifici anticorpi monoclonali o sieri di soggetti guariti dall’infezione (Dudas et al., preprint). Ulteriori studi sono necessari per meglio comprendere le caratteristiche di tale variante.

 Fonte: Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe)  

 

 

Share
- Advertisment -




Popolari

Infortuni sul lavoro in Veneto legati al covid: Verona la più colpita. Da inizio pandemia più di 14mila lavoratrici contagiate dal virus

I dati statistici dell'Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega Engineering di Mestre: il rischio di mortalità in Veneto continua ad essere tra i più bassi...

Recuperato nella notte un escursionista in Civetta

Val di Zoldo (BL), 24 - 09 - 21 Ieri sera attorno alle 20.30 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino della...

Domenica a Casale sul Sile la Festa per la Terra del coordinamento No maxi polo

Domenica 26 settembre 2021, al Parco delle Vecchie Pioppe di Casale sul Sile, si terrà la Festa per la Terra organizzata dal Coordinamento No...

Sabato il via al Giro del Veneto in 20 panini. La grande novità della 17ma edizione di Caseus Veneti

20 concorrenti provenienti da luoghi ed esperienze diversi, accomunati dalla grande professionalità, si sfideranno sabato 25 settembre per eleggere il panino più buono del...
Share