13.9 C
Belluno
lunedì, Settembre 26, 2022
Home Società, Associazioni, Istituzioni Addestramento cani a Villa Patt di Sedico. La Polizia provinciale di Novara...

Addestramento cani a Villa Patt di Sedico. La Polizia provinciale di Novara a lezione dai colleghi bellunesi

Padrin: «Grande collaborazione tra enti. I nostri agenti fiore all’occhiello di Palazzo Piloni»

La Polizia provinciale di Novara ha trascorso due giorni a Belluno, ospite dei colleghi di Palazzo Piloni per un corso di addestramento dei cani. Venerdì 21 e sabato 22 gli agenti novaresi hanno potuto frequentare lezioni e laboratori didattici nelle aule di Villa Patt, tenuti da Daniele Comiotto, guardia provinciale e coordinatore del nucleo cinofilo. L’esperto ha preparato un percorso teorico e pratico sull’addestramento del cane limiere, specializzato nel rintracciare il cinghiale. E ha diplomato due agenti di Novara. Il corso è servito anche come aggiornamento della Polizia provinciale di Belluno.

«Ci siamo rivolti a Belluno, perché è la prima Provincia d’Italia per l’attività cinofila della Polizia provinciale. E siamo molto contenti di aver avviato questa collaborazione» spiega Andrea Bricco, consigliere provinciale di Novara. Una collaborazione nata nel 2019, a seguito della richiesta di Novara di istruire alcuni agenti nelle tecniche di contenimento del cinghiale.

«Nel nostro territorio abbiamo un numero eccessivo di cinghiali, che stanno devastando le attività agricole e creano problemi anche di ordine pubblico sulla viabilità – continua il consigliere novarese Bricco -. Abbiamo pensato di contenere il problema con piani di prelievo, che prevedessero anche l’utilizzo di alcuni cani limieri. Ma non avevamo nessuna esperienza e ci siamo messi in contatto con Belluno. Siamo rimasti davvero colpiti dalla qualità dell’attività cinofila che si effettua qui e per questo siamo grati alla Provincia di Belluno di aver attivato questa collaborazione».

Collaborazione che proseguirà per la seconda parte del corso, nei prossimi mesi, a Novara, dove l’addestramento sarà completato anche con esercizi specifici per il recupero di fauna selvatica ferita a seguito di incidenti stradali.

«La collaborazione tra le due Polizie provinciali crescerà – commenta Daniele Comiotto – con l’obiettivo di aumentare la professionalità nell’affrontare i temi che riguardano la gestione della fauna selvatica».

Soddisfatto del gioco di squadra tra Province, anche il presidente, Roberto Padrin: «Ancora una volta la nostra Polizia provinciale si dimostra uno dei fiori all’occhiello di Palazzo Piloni, dando lustro all’ente bellunese con la professionalità e la competenza degli agenti. Ho sempre creduto che la collaborazione e le sinergie siano fondamentali per far crescere i territori e l’asse creato con Novara va in questa precisa direzione».

Share
- Advertisment -

Popolari

Federica Lotti (flauto) e Massimo Somenzi (pianoforte) venerdì alle 20:30 al Liceo Lollino di Belluno

Al via la seconda parte della 69ma Stagione 2022 del Circolo Culturale Bellunese, sulle note del flauto di Federica Lotti, accompagnata al pianoforte da...

Nuova pista di atletica al Polisportivo di Belluno

Sono a buon punto i lavori al Polisportivo di Belluno: entro la settimana sarà terminata la posa della nuova pista di atletica. Il progetto,...

Presentata la nuova guida rossa. Belluno Città Splendente – Storia, Architettura, Arte

E' stata presentata questa mattina alla stampa la nuova edizione della guida di Belluno che ha rivisto, modificato e ampliato la famosa “Guida rossa”...

Progetto teatrale “Scuola, amore mio”. La Compagnia Bretelle Lasche cerca giovani dai 15 ai 17 anni

La compagnia teatrale Bretelle Lasche (APS senza scopo di lucro) cerca ragazzi dai 15 ai 17 anni, motivati, per il nuovo spettacolo che sta allestendo,...
Share