13.9 C
Belluno
sabato, Luglio 24, 2021
Home Lavoro, Economia, Turismo I Campionati del mondo di sci alpino 2021 visti da Valerio Giacobbi...

I Campionati del mondo di sci alpino 2021 visti da Valerio Giacobbi Ad Fondazione Cortina 2021

Valerio Giacobbi – Ad Fondazione Cortina 2021

Il Lions Club Belluno, nonostante le restrizioni Covid, continua la sua attività di Service, la formazione e gli incontri con partecipate teleconferenze. Ospite dell’ultimo meeting è stato l’amministratore delegato di Fondazione Cortina 2021 Valerio Giacobbi.
In apertura della riunione il presidente del Club Giosafatte Panella ha ricordato che la Fondazione Cortina 2021 è stato il Comitato organizzatore dei Campionati del mondo di sci alpino 2021. Fra i membri fondatori vi sono la FISI (Federazione Italiana degli Sport Invernali), il Comune di Cortina, la Provincia di Belluno e la Regione Veneto e membri onorari il CONI e la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

“I mondiali di sci a Cortina hanno permesso di rilanciare l’immagine di Cortina, della Provincia di Belluno e del Veneto a livello internazionale dando impulso alle attività locali, alla ristrutturazione di alberghi, al rinnovo d’impianti d’innevamento, delle piste e strutture sciistiche, ma anche alla viabilità e a interventi pubblici che rimangono un patrimonio comune”. Così si è espresso, con commozione, Valerio Giacobbi, ben consapevole delle grandi sfide che sono state affrontate e superate. Il suo racconto ha permesso di scoprire i Mondiali da una prospettiva diversa, da chi li ha vissuti in prima persona e dietro le quinte.
“ Non è stata un’impresa semplice, un percorso in salita segnato in particolar modo dalle difficoltà imposte dalle restrizioni Covid che hanno imposto lo svolgimento delle gare a porte chiuse. Ciò nonostante, la grande visibilità data alle gare e agli eventi ha portato alla ribalta mondiale il più grande evento sportivo che si è tenuto in Italia in tempo di pandemia”. Giacobbi ha poi riassunto con alcuni dati ciò che sono stati questi mondiali: 12 giorni di lavoro e di gare maschili e femminili, 13 titoli mondiali, 7 discipline, 71 nazioni partecipanti, 570 atleti, 7.000 persone tra addetti ai lavori, volontari, tecnici, preparatori atletici, skimen, dirigenti, oltre 500 milioni di persone collegate in diretta televisiva da tutto il mondo a cui va a sommarsi la popolazione digitale attraverso i nuovi Media”. …Sul fronte sanitario è stato organizzato un protocollo molto rigido con un sistema a “bolle” con percorsi diversi che non consentiva, per esempio, il contatto fra atleti e giornalisti. Quattro Covid Center dedicati, test ogni tre giorni ci hanno permesso di superare anche questo problema”.

Rispondendo alle varie domande dei partecipanti alla videoconferenza, Giacobbi ha, in sintesi, così risposto: “Si è trattato di un notevole impegno economico che ha visto in prima fila il Governo e la Regione Veneto che hanno finanziato importanti investimenti infrastrutturali. Non tutte le opere finanziate sono state completate, ma i cantieri sono aperti e questi investimenti, come sulla viabilità, rimangono sul nostro territorio. …Questi investimenti pubblici sono stati volano per gli investimenti privati e mi auguro siano uno stimolo per la permanenza dei residenti sul territorio e sulla bellissima conca ampezzana”.
I mondiali non sono stati solo numeri ed eventi sportivi, ma anche esperienze umane e di crescita collettiva: “Questo incredibile avvenimento mi ha permesso di scoprire un mondo che non conoscevo: il volontariato sportivo, persone che gratuitamente mettono a disposizione le loro competenze, anche per attività che sembrerebbero marginali, ma utili come lavorare nei parcheggi o nell’affissione degli striscioni che certamente non permettono di seguire le gare o stare in prima fila. Persone che meritano il nostro vivo ringraziamento per la loro disponibilità”….Tutta Cortina, dopo qualche tentennamento di alcuni, si è sentita coinvolta come i 14 chef degli alberghi che si sono uniti per la preparazione del cibo (quello avanzato è stato donato alle Associazioni) e i ragazzi dell’Istituto Alberghiero che hanno dato il loro contributo.

Fra le curiosità Giacobbi ha segnalato la video sorveglianza delle piste di notte con droni a infrarossi e fra i vari aneddoti riportiamo quello della pista “Vertigine” per le gare di velocità maschile: l’inizio dalla pista ha una vista mozzafiato sulla vallata ed è stato predisposto con un tracciato impegnativo e quando abbiamo chiesto a Kristian Ghedina se accettava che fosse intitolata a suo nome ci ha risposto: purché si salti almeno 60 metri!
Il presidente del Club Giosafatte Panella ha affermato, in chiusura, che i Mondiali di Cortina sono stati riconosciuti dalla stampa internazionale, dagli atleti, dalle squadre, dai tecnici, dagli sponsor un successo agonistico e gestionale e ha chiesto cosa ha permesso questi risultati.
“Ciò che ci ha consentito di superare le difficoltà meteorologiche, logistiche, di sicurezza, ecc. – ha concluso Giacobbi – è stato non solo la convinta partecipazione della Regione del Veneto, della Provincia di Belluno e del Comune di Cortina, ma dei tanti partner, sponsor e volontari che hanno condiviso un percorso iniziato cinque anni fa e che ci ha portato a realizzare un evento che rimarrà nella storia. Quanto fatto è certamente un trampolino per le prossime Olimpiadi del 2026”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Green Pass. Doglioni: “Ennesimo pasticcio all’italiana”

“Stento a credere che si sia potuti arrivare ad un’aberrazione simile”. Paolo Doglioni, presidente di Confcommercio Belluno, non usa mezzi termini riguardo alle prime notizie...

Ponte nelle Alpi. Approvati i bandi per lo sfalcio dell’erba e l’eliminazione dell’amianto. Novità per il mercato di prodotti locali

I vertici amministrativi del Comune di Ponte nelle Alpi, hanno promosso un bando orientato allo sfalcio dei prati: entro il 31 ottobre, i soggetti...

Ricciardi tra i sostenitori del Nutriscore. De Carlo: “Rimuoverlo dal Ministero della Salute e fare chiarezza sulla posizione dell’Italia”

Un documento firmato da 269 scienziati europei inviato alla Commissione Europea per chiedere di implementare il Nutriscore, e tra questi anche Walter Ricciardi, consigliere...

Buono libri. Approvato il nuovo bando regionale. Donazzan: “Confermiamo la misura a sostegno del diritto allo studio”

Venezia, 23 luglio 2021  La Giunta Regionale, su proposta dell’Assessore all’istruzione Elena Donazzan, ha approvato il nuovo bando per la concessione del contributo regionale “Buono...
Share