13.9 C
Belluno
lunedì, Aprile 19, 2021
Home Cronaca/Politica Riapre domani Via Miari. Giannone: "Intervento da 35mila euro per la riapertura"

Riapre domani Via Miari. Giannone: “Intervento da 35mila euro per la riapertura”

Belluno, 31 marzo 2021 – Riaprirà domani mattina, giovedì 1 aprile, Via Miari, dopo la conclusione dei lavori che hanno permesso la messa in sicurezza dl materiale sul versante.

«Non è stata tanto la quantità di materiale presente in strada a causare problemi, ma quella pericolante sul versante a monte. – spiega l’assessore ai lavori pubblici Biagio Giannone – Nell’arco degli anni, più volte si è dovuti intervenire per questa criticità, segno che non è una situazione di facile risoluzione: si tratta di una frana superficiale molto pericolosa, che può scendere in occasione di piogge anche non particolarmente forti, come quelle che purtroppo sempre più frequentemente si verificano nel nostro territorio».

Biagio Giannone, assessore

Giannone spiega poi i passi che hanno portato alla riapertura: «Avevamo progettato già a novembre un intervento da 25mila euro, per il quale abbiamo poi dovuto attendere fino a gennaio 2021 per trovare le risorse economiche necessarie in questo periodo di grande crisi, ed eravamo pronti per l’asportazione di tutto il materiale di superficie. Dopo questa operazione, i tecnici hanno rilevato come fosse necessaria anche la realizzazione di una paratia che possa fermare le eventuali nuove colate: un intervento da altri 10mila euro, sbloccati con una determina la scorsa settimana, il cui cantiere si è chiuso proprio in questi giorni. Per mettere in sicurezza in maniera definitiva l’intero versante servirebbe però un lavoro da diversi milioni di euro, un intervento decisamente fuori dalla portate delle casse comunali».

Nel frattempo, in attesa della conclusione dei lavori sul versante a monte che hanno portato alla riapertura di domani, si è proceduto anche alla pulizia del versante anche a valle della strada, nell’area compresa tra la carreggiata e il fiume Piave.
Il tratto compreso tra la rotatoria di Col Cavalier e il semaforo del Ponte della Vittoria è di competenza comunale, nonostante Via Miari prosegua fino all’abitato di Levego: «Con l’imminente passaggio delle strade provinciali ad Anas, il tratto di strada provinciale di Via Miari compreso tra la rotatoria e Levego passerà di gestione alla società statale. Il segmento oggetto degli smottamenti invece, con l’apertura del traforo di Col Cavalier, ha perso la sua valenza di strada di interesse provinciale e rimarrà quindi in capo al Comune di Belluno», conclude Giannone.

Share
- Advertisment -

Popolari

Campagna vaccinale Ulss Dolomiti: vaccinati il 92% degli ultraottantenni in Provincia

Belluno, 19 aprile 2021 - Si è conclusa nel pomeriggio l'ultima giornata di accesso libero per gli over 80 a Tai di Cadore, con...

Sopralluogo alla frana di Valle di Cadore. Bortoluzzi: «Studiamo la situazione geologica per ipotizzare gli interventi più funzionali»

I tecnici incaricati dalla Provincia di Belluno hanno effettuato una serie di sopralluoghi a Valle di Cadore, lungo il versante sotto l'abitato di Costa...

Karrycar, il primo servizio on line per il trasporto auto in tutta Italia realizzato dalla startup bellunese Droop srl.

Belluno, 19 aprile 2021 - Spedire o ritirare un’auto da un punto all’altro dell’Italia non è mai stato così facile, veloce e conveniente. E’...

Superbonus 110%. Veneto in testa per numero di pratiche

Secondo i dati ENEA, nel Nordest, i crediti ceduti sono pari a 128 milioni di euro e il Veneto con 853 interventi asseverati è...
Share