13.9 C
Belluno
domenica, Aprile 18, 2021
Home Prima Pagina Contributo di 16.500 euro dal Soroptimist per il ripristino del Parco Villa...

Contributo di 16.500 euro dal Soroptimist per il ripristino del Parco Villa Clizia di Mussoi

Villa Clizia, viale nel parco – Belluno

Dopo il passaggio della tempesta Vaia, avvenuta il 29 ottobre 2018, anche il Parco Villa Clizia di Mussoi presentava le sue ferite: vari schianti di piante e rami erano finiti a terra, i sentieri, le stradine, i muretti a secco del viale principale e soprattutto l’ingresso di via Travazzoi erano fortemente dissestati dal vento e dalle piogge
impetuose. Motivi di sicurezza imposero la chiusura dell’area per la rimozione del materiale legnoso attraverso l’utilizzo di mezzi di notevoli dimensioni. Si rese inoltre necessario l’abbattimento da parte di Enel di alcune piante pericolanti sulla linea elettrica. Per concludere il quadro di devastazione, il terreno, spogliato della copertura arborea, veniva esposto a fenomeni di erosione e dilavamento andando incontro a ulteriore degrado.

E’ in questo desolante scenario che il Soroptimist Club Belluno-Feltre, con l’allora
presidente Pierina Arrigoni, ha fatto appello alla sede centrale del Soroptimist
International per un finanziamento sul capitolo destinato ai progetti di recupero in
caso di calamità naturali: il danno è stato riconosciuto e finanziato l’intero recupero
dell’area con un contributo di 16.500 euro.
E’ nata così una proficua collaborazione tra il Soroptimist, il Comune di Belluno e
l’Unione Montana Belluno-Ponte, dove quest’ultima ha provveduto a predisporre un
progetto di riqualificazione della zona danneggiata e ne ha seguito tutto l’iter degli
interventi.

Per migliorare l’area e poterne usufruire in condizioni di sicurezza, sono stati attuati i
seguenti lavori: sistemazione dell’accesso di via Travazzoi, mediante realizzazione di
scalini e canalette trasversali in legno per deviare le acque di ruscellamento; fresatura
e rimozione di alcune ceppaie con ragguaglio del terreno circostante e rinverdimento
delle superfici con specie erbacee di pronto attecchimento; ripristino e manutenzione
delle porzioni dirute del muretto in pietra a secco che delimita il viale principale,
sostituendo o integrando i conci caduti, mantenendone le caratteristiche di finitura e
dimensioni; piantumatura nel lato ovest di alcuni alberi, quali ippocastani, ginko
biloba, cedro dell’Himalaya e platano acerifolia di 18-20 cm di diametro e 30 m di
altezza.

“Siamo molto orgogliose dell’attività svolta – commenta Nadia Della Vecchia attuale
presidente Soroptimist Belluno-Feltre – ringrazio quindi tutti coloro che hanno
collaborato ma soprattutto l’Unione Montana Belluno-Feltre per il lavoro svolto.
Ripristinare il Parco storico di Mussoi significa tutelare un ambiente naturalistico,
prezioso testimone della storia di Belluno, conservarlo e ridarne nuovo vigore
rappresenta un valore per la Città e un esempio di tutela per le nuove generazioni”. A
completamento dell’iniziativa, presso l’ingresso, è stata posizionata una bacheca in
legno di larice con la descrizione delle peculiarità storiche, naturalistiche e ambientali
del Parco, un punto di approfondimento per i visitatori, le scolaresche e per tutte le
persone che vorranno godere della tranquillità e del verde che la Natura sa dare.

Share
- Advertisment -

Popolari

Accordo Confartigianato-Feinar-Volksbank per il Superbonus 110%. D’Incà: «Una risposta ai nostri associati e al territorio bellunese

Confartigianato Belluno ha sottoscritto ieri (venerdì 16 aprile) un importante accordo con Feinar e Volksbank per semplificare l'accesso al Superbonus 110%. La convenzione prevede...

Sopralluogo al lago di Centro Cadore. La Provincia studia un intervento di pulizia simile a quello avviato a Santa Croce. Bortoluzzi: «Fondamentale per la...

La Provincia di Belluno sta studiando un intervento di pulizia del lago di Centro Cadore, simile a quello avviato qualche settimana fa a Santa...

Restaurate tre cornici dell’Ottocento del patrimonio artistico del San Martino, grazie al Centro Consorzi di Sedico

Belluno, 16 aprile 2021 - Sono state riportate al loro splendore tre cornici storiche, che racchiudono dipinti dell’ottocento del patrimonio artistico dell'ospedale "San Martino"...

La storia di 4 partigiane. Berton (Confindustria): “Donne e libertà, esempi per non dimenticare”

Una iniziativa di Confindustria Belluno e Isbrec a 76 anni dalla Liberazione. Lunedì 19 aprile la presentazione del libro "La casa in montagna" con...
Share