13.9 C
Belluno
mercoledì, Agosto 10, 2022
Home Sport, tempo libero Eventi enogastronomici Un milione 370mila euro dalla Regione per la promozione dell'agroalimentare ed enogastronomia

Un milione 370mila euro dalla Regione per la promozione dell’agroalimentare ed enogastronomia

Venezia, 2 marzo 2021  Ammonta a 1 milione e 370 mila euro l’investimento della Regione del Veneto per la promozione delle eccellenze agroalimentari, enogastronomiche e del comparto florovivaistico veneto in Italia e all’estero. Questa mattina la Giunta ha dato il via libera al programma per il sostegno alle azioni di rilancio e promozione di uno dei settori, quello agroalimentare ed enogastronomico, che farà da traino alla ripresa economica del Veneto.

“Il Veneto è pronto a ricominciare partendo dai suoi punti di forza – sottolinea l’assessore regionale al turismo e all’agricoltura, Federico Caner, che ha proposto il provvedimento –. I nostri prodotti tipici già oggi ci consentono di guardare con fiducia alla ripresa, potendo contare su una richiesta che non viene solo dall’estero, ma anche dallo stesso mercato italiano e regionale. È fondamentale far leva anche su queste eccellenze per rilanciare la nostra offerta complessiva, che per quanto riguarda strettamente il turismo mi auguro possa avvenire già a partire dai prossimi mesi estivi”.

Diverse e aperte alla collaborazione tra diversi soggetti, come Consorzi, associazioni di categoria, di promozione e tutela e altri enti come l’ICE, le azioni che potranno essere finanziate: dalla partecipazione a fiere o manifestazioni all’organizzazione di workshop, dalle degustazioni guidate per giornalisti, opinion leader e operatori di settore fino all’ideazione di rassegne settoriali e ad accordi con la Grande Distribuzione Organizzata per l’allestimento di corner dedicati ai prodotti veneti.

“Vinitaly e Fieracavalli a Verona, Fruit Logistica a Berlino, Prowein a Dusseldorf ma anche Golosaria, Gourmandia, Gusto in Scena, Flormart, Sorsi d’Autore e Caseus Veneti sono solo alcuni nomi delle realtà che la Regione intende sostenere – conclude Caner –, specie dopo la battuta d’arresto dovuta alla crisi pandemica in corso. Se da una parte il Covid ha determinato l’annullamento di alcuni importanti eventi, dall’altra ha fatto nascere nuove forme di promozione. Per questo abbiamo esteso la possibilità di finanziamento anche agli eventi che si terranno in modalità virtuale”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Tre Cime. Dolomiti Bus si scusa con i viaggiatori: «Stiamo installando una nuova obliteratrice per diminuire i tempi di attesa»

Questa mattina si sono registrati alcuni ritardi nel servizio Dolomiti Bus relativo alle Tre Cime di Lavaredo. La biglietteria è rimasta inattiva per un'ora...

Auronzo Comelico, De Menech: “Sentenza storica del Tar”

Belluno, 9 agosto 2022   -   "Accogliamo con soddisfazione la sentenza del Tar grazie alla quale sono stati rigettati i nuovi vincoli paesaggistici su Auronzo...

Rigenerazione dell’ex caserma Fantuzzi, il consiglio provinciale vara l’atto di indirizzo preliminare alla permuta con l’Agenzia del Demanio

Approvato anche il Dup 2023-2025. Padrin: «Raggio dell'azione di governo ridotto per il crollo delle entrate» L'idea di riqualificare l'ex caserma Fantuzzi e realizzare una...

Vincoli Comelico-Auronzo, la Provincia tra i vincitori del ricorso. Il presidente: «La tutela della montagna non può prescindere dalla lotta allo spopolamento»

«Se c'è una pietra tombale sulla tutela della montagna e dei paesaggi dolomitici, è lo spopolamento, nient'altro. Lo ha compreso anche il Tar». È il...
Share