13.9 C
Belluno
venerdì, Maggio 7, 2021
Home Cronaca/Politica Prorogato al 31 gennaio 2021 lo stato di emergenza. Mascherine obbligatorie da...

Prorogato al 31 gennaio 2021 lo stato di emergenza. Mascherine obbligatorie da giovedì 8 ottobre

Da domani, giovedì 8 ottobre, scatta l’obbligo delle mascherine anche all’aperto, da avere sempre con sé su tutto il territorio nazionale. Non sarà obbligatorio indossarla durante l’attività sportiva, e quando “sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento” ad esempio quando si passeggia in luoghi dove non c’è nessuno.

Il decreto stabilisce l’obbligo di “avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie, con possibilità di prevederne l’obbligatorietà dell’utilizzo nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto, e in tutti i luoghi all’aperto allorché si sia in prossimità di altre persone non conviventi”. Sono esclusi dall’obbligo “i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva; i bambini di età inferiore ai 6 anni e i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché coloro che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilità”.

Il decreto approvato oggi riduce i poteri dei presidenti di Regione sul contenimento del Covid, infatti i governatori potranno emanare solo ordinanze più restrittive rispetto a quelle del governo e non più allentare i divieti. E proroga al 31 ottobre i termini della cassa integrazione in deroga del decreto legge Rilancio 14 agosto 2020.

Il Consiglio dei ministri, su proposta del presidente Giuseppe Conte, vista la nota del Ministro della salute e il parere del Comitato tecnico scientifico, ha deliberato la proroga, fino al 31 gennaio 2021 dello stato d’emergenza. E quindi le disposizioni già in vigore che prevedono la possibilità per il governo di adottare misure volte a contenere e contrastare i rischi sanitari, derivanti dalla diffusione del virus Ssrs-CoV-2. In relazione all’andamento epidemiologico e secondo principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio effettivamente presente, tali misure potranno essere stabilite per specifiche parti o per tutto il territorio nazionale e per periodi predeterminati, ciascuno di durata non superiore a trenta giorni, comunque reiterabili e modificabili.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Rifugi alpini. Lorenzi (Confcommercio): regole troppo penalizzanti per l’avvio della stagione

Il settore rifugistico, tassello fondamentale per l’offerta turistica estiva bellunese, si sta avviando all’apertura stagionale tra varie incognite legate alle condizioni meteo, alla presenza...

Crisi Acc. Il Pd bellunese chiama Regione e Governo per la continuità produttiva dello stabilimento

Belluno, 7 maggio 2021 - La Regione e il governo si attivino immediatamente per individuare gli strumenti necessari per tamponare l'emergenza delle centinaia di famiglie,...

Bollo auto. Prorogate al 30 settembre le scadenze del 2021

Venezia, 7 maggio 2021  -  Su proposta dell’assessore referente per i Tributi, il Bilancio e la Programmazione, Francesco Calzavara, la Giunta veneta ha approvato un...

Annunciati nomi e dorsali dei 184 corridori al via del 104mo Giro d’Italia

Torino, 7 maggio 2021 - Tutto pronto per il via del 104^ Giro d’Italia, che partirà domani da Torino, con la cronometro individuale Torino...
Share