13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 24, 2020
Home Cronaca/Politica Turismo: 3 milioni alle piccole e medie imprese per il rinnovamento strutture

Turismo: 3 milioni alle piccole e medie imprese per il rinnovamento strutture

Federico Caner, assessore regionale

Venezia, 16 settembre 2020  Su proposta di Federico Caner, assessore al Turismo, la Giunta regionale del Veneto ha approvato la deliberazione con la quale sono messi a bando 3 milioni di euro per sostegno delle piccole e medie imprese in ambito turistico nell’adeguamento delle strutture ricettive al rispetto delle norme sanitarie, previste dalle normative nazionali e dalle linee guida per la riapertura e l’ordinario svolgimento dell’attività in conseguenza all’emergenza per il Covid-19.

Il bando rientra nell’ambito dell’azione 3.3.4 C riguardante gli “Investimenti innovativi nel settore turistico ricettivo” del POR-FESR 2014-2020.

“Il bando è finanziato con fondi già disponibili – sottolinea l’Assessore veneto al Turismo -. Le PMI venete operanti in ambito turistico e ricettivo potranno disporre rapidamente di ulteriori aiuti sulle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di macchinari e dotazioni, nonché nell’accesso alla fornitura di servizi, indispensabili per la sanificazione e le altre misure sanitarie indispensabili per un’attività turistica in tempi di Covid. Il turismo è la prima voce dell’economia regionale e il turista che viene in Veneto deve sapere che è messo in atto qualsiasi accorgimento per accrescere la sua sicurezza. In un momento simile, sostenere chi è impegnato con fatica in questo settore produttivo è un dovere anche per il futuro stesso della nostra regione”.

In particolare, il bando prevede l’erogazione di aiuti alle PMI per:
– acquisto macchinari e dotazioni per sanificazione e igienizzazione (ex. lampade UV, macchine ad ozono, termorilevatori);
– interventi di ditte specializzate nella pulizia e sanificazione di strutture e impianti di aerazione;
– dotazione di Bagni chimici separati;
– acquisto di distanziatori e strumenti di protezione nell’offerta ristorativa;
– dotazione di presidi medico-sanitari e di primo soccorso;
– acquisto di materiali e dispositivi di protezione individuale per personale e clienti.

Le domande di partecipazione al bando (manifestazioni di interesse) potranno essere presentate dal 16 ottobre al 27 ottobre prossimi; le imprese che, in base ai criteri stabiliti nel bando, rientreranno nell’elenco delle domande ammesse dovranno poi presentare la vera e propria domanda di contributo dal 18 novembre fino al 16 dicembre di quest’anno.
Il contenuto integrale del bando con modalità di accesso, termini e criteri di erogazione, sarà pubblicato sul sito della Regione del Veneto.

 

Share
- Advertisment -


Popolari

Un nuovo progetto per la segnalazione degli ostacoli al volo

La Provincia di Belluno coordinerà un nuovo progetto di mappatura e la segnalazione degli ostacoli al volo. Con un sistema innovativo di palette catarifrangenti...

Covid. Bond (FI): «Il governo distrugge economia e Natale in un colpo solo»

«Mercati settimanali sì, casette di Natale no. Il governo deve spiegarci perché questa differenza». È quanto afferma il deputato di Forza Italia, Dario Bond, sullo...

Comuni ricicloni, Ponte nelle Alpi primeggia: Dal Borgo: “Questo riconoscimento conferma il consolidarsi del progetto di raccolta differenziata” 

Il Comune di Ponte nelle Alpi è il più riciclone della provincia di Belluno. L'ufficialità arriva dal dossier di Legambiente.  In base alla produzione...

La sanità è preparata alla nuova ondata di contagi? * di Mauro De Carli

La domanda è sulla bocca di tanti, forse non si ha il coraggio di farla per la paura dell’incertezza di questo momento: “la Sanità...
Share