13.9 C
Belluno
martedì, Aprile 20, 2021
Home Sanità Donazioni all'ospedale di Feltre dalla Sezione alpini di Feltre e Ail

Donazioni all’ospedale di Feltre dalla Sezione alpini di Feltre e Ail

Questa mattina sono state consegnate all’ospedale di Feltre due importanti donazioni.

La Sezione di Feltre dell’Associazione Nazionale Alpini, sempre sensibile e disponibile nel supportare l’ospedale, ha donato un nuovo polisonnigrafo portatile e di un sistema per il monitoraggio cardiorespiratorio all’UOC di pneumologia. L’ANA si è fatta capofila di una serie di associazioni che hanno partecipato alla donazione: Noi con voi, Amici del Casel di Villabruna, Filo Villabruna e Fuselline, ADOS Italia Onlus sez. di Feltre.
La donazione, integrando la dotazione strumentale già presente, supporterà l’attività dell’Unità Operativa Semplice di Medicina nel Sonno per lo studio dei disturbi respiratori nel sonno, che è integrata nella Pneumologia di Feltre. Verrà quindi potenziata la diagnostica dei disturbi respiratori nel sonno, tra cui la sindrome delle apnee ostruttive nel sonno (OSAS). Le indagini eseguite con queste strumentazioni permettono una diagnostica a livello domiciliare e ben si integrano nel progetto di applicazione della telemedicina in questo settore.
Si cerca sempre più di realizzare diagnostica dell’OSAS e successivo monitoraggio della terapia a livello
territoriale, senza accedere nell’ospedale. Il trattamento dei disturbi respiratori nel sonno può prevedere l’uso di un apparecchio che eroga, tramite una maschera indossata dal paziente durante la notte una pressione positiva continua delle vie aeree (CPAP). CPAP è l’acronimo di Continuous Positive Airway Pressure, ovvero pressione positiva continua delle vie aeree. Applicando le opportunità offerte dalle applicazioni di telemedicina possiamo monitorare il funzionamento
e l’utilizzo della CPAP, a distanza, tramite la trasmissione dei dati dal domicilio direttamente alla Pneumologia.
Con il supporto della tecnologia oggi si possono assicurare servizi sicuri, rapidi ed efficaci al cittadino, con un significativo miglioramento della qualità delle cure prestate.

L’AIL Associazione Italiana Leucemie ha donato un incubatore-agitatore piastrinico, ossia di uno strumento che serve a mantenere i concentrati piastrinici nello stato di conservazione ottimale, installato nella unità operativa di immunoematologia trasfusionale dell’ospedale di Feltre.
Lo strumento è indispensabile soprattutto per pazienti oncologici e oncoematologici anche pediatrici, in cui talvolta le trasfusioni di piastrine si rendono necessarie per evitare emorragie causate da una loro carenza, dovuta a sua volta alla malattia o alla chemioterapia.

L’Ulss Dolomiti ringrazia per i segnali di attenzione e generosità del territorio, segno di attaccamento all’ospedale e comune impegno a potenziare sempre di più i servizi offerti ai cittadini.

Share
- Advertisment -

Popolari

Nuovo Commissario per la gestione post Vaia. Scarzanella: «Soragni figura di rilievo, ora un ragionamento condiviso con le imprese»

Ugo Soragni è il nuovo Commissario delegato per l'emergenza legata alla tempesta Vaia. Già direttore dei Musei del ministero dei Beni Culturali, raccoglie il...

Avvicendamento alla Lega giovani: Paolo Luciani lascia, entra Marco Donno

Belluno, 20.4.2021 - Cambio al vertice della Lega Giovani della Provincia di Belluno. Il coordinamento provinciale giovanile leghista si aggiorna dopo quattro anni per...

Ulss Dolomiti. Monoclonali: 23 dosi somministrate

Continua, in Ulss Dolomiti, la terapia contro il covid attraverso l’uso dei monoclonali. I risultati sono soddisfacenti. Ad oggi sono state somministrate dalla UOC...

Da lunedì tutti a scuola, didattica in presenza al 100%. Cna Bus Fita Veneto: i bus ci sono. Scopel: didattica al 75% con capienza...

Marghera, 20 aprile 2021. Sono 350 in Veneto le imprese che si occupano di trasporto di persone su gomma, iscritte nell'Albo Regionale, per un...
Share