13.9 C
Belluno
venerdì, Agosto 6, 2021
Home Prima Pagina Emergenza covid, ecco i numeri del contagio sui rientri dall’estero

Emergenza covid, ecco i numeri del contagio sui rientri dall’estero

Situazione epidemiologica (Dati aggiornati alle ore 8.00 di martedì 21 luglio 2020)
• numero persone COVID positivie alle ore 8.00 del 21/07: 16
• persone attualmente ricoverate: 3
• persone in sorveglianza attiva: 219
o soggetti in quarantena rientrati da paesi extra Shengen (vedi specifica sotto riportata): 100

Suddivisione per Paese di provenienza delle persone attualmente in quarantena

Albania: 23
Argentina : 1
Australia : 2
Belgio: 1
Bosnia ed erzegovina:2
Brasile: 4
Cameroon : 2
Canada: 1
Cile: 1
Cina: 5
Costa d’avorio: 1
Egitto: 2
Etiopia: 2
Filippine: 1
Liberia:1
Macedonia: 6
Marocco: 6
Moldavia: 5
Mozambico: 4
Peru: 1
Repubblica domenicana: 2
Russia: 1
Senegal 1
Serbia: 6
Singapore: 1
Stati uniti: 4
Thailandia: 1
Tunisia: 1
Turchia: 2
Ucraina: 10

Totale : 100

Si ricorda il numero Ulss dedicato alla presa in carico dei rientri dall’estero e più in generale alle info sul COVID:
0437 514343
attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20

• Per i Paesi Extra Shengen: è prevista la quarantena di 14 giorni. Il Dipartimento provvede ad organizzare 2 tamponi: uno al momento della presa in carico (denuncia obbligatoria da parte delle persone fisiche al SISP) e uno al termine della quarantena.

• Per i Paesi Europei e quelli inclusi nell’accordo di Shengen: non è prevista la quarantena, ma in caso di contatto volontario da parte del cittadino che rientra in Italia viene proposta l’effettuazione del tampone al momento del rientro e il successivo automonitoraggio. In caso di comparsa di sintomi è l’interessato che viene istruito sull’attivazione al MMG e/o al SISP.

• Attualmente per 13 Paesi + 3 (Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia-Erzegovina, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana; Montenegro, Kosovo, Serbia) è fatto divieto di ingresso nel territorio italiano, esclusi i cittadini italiani e i viaggiatori per motivi di lavoro. A queste categorie di persone vengono attivati i tamponi e la quarantena, se dovuta.

Per le badanti che rientrano in Italia viene organizzato il tampone e la quarantena se provengono dai Paesi extra Shengen.

Per i viaggiatori verso i Paesi extra Shengen il cui motivo del viaggio sia, in via esclusiva e per tutta la durata del viaggio, lavorativo viene organizzato un tampone al cui esito, se negativo, rientrano al lavoro con DPI. Dopo 5/7 giorni il tampone viene ripetuto.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Feltre. Fulmine centra il tubo metallico della canna fumaria e provoca tre incendi

I vigili del fuoco del distaccamento di Feltre, insieme ai vigili del fuoco volontari di Feltre e della sede centrale di Belluno sono intervenuti...

47^ Alpe del Nevegal a porte chiuse. Da venerdì a domenica la diretta su www.bandw.tv e sulla pagina facebook

Sono ben 224 i piloti che, da domani a domenica, saranno protagonisti della 47^ Alpe del Nevegal. La competizione automobilistica organizzata da Tre Cime...

Feltre, Palazzo Guarnieri: venerdì sera le grandi canzoni francesi e domenica mattina musica classica

Gli appuntamenti di Palazzo Guarnieri di Feltre proseguono con il terzo concerto della rassegna Music Corner di venerdì 6 agosto alle 21. Oltre alla...

Alberi monumentali della provincia di Belluno. Venerdì a Calalzo la presentazione con Anacleto Boranga

La provincia di Belluno è nel Veneto la più ricca di alberi monumentali, che costituiscono la più grande rappresentazione del mondo vegetale sia...
Share