13.9 C
Belluno
venerdì, Agosto 12, 2022
Home Arte, Cultura, Spettacoli Cultura e spettacoli, tempo libero, benessere, fuori provincia Cuochi di Terra: appuntamento al Fashion Festival Design di Treviso dal 22...

Cuochi di Terra: appuntamento al Fashion Festival Design di Treviso dal 22 settembre all’8 ottobre

Silvia Capellazzo (Docente di cucina 100% vegetale), Gennaro Alfieri (Pizzeria all’Incrocio), Marco Boscarato (Casa La Buona Stella), Marco Bortolini (Ristorante Da Gigetto), Alberto Toè (Ristorante Le Cementine), Ermanno Zago (Ristorante Le Querce) e Pierchristian Zanotto (Ristorante Gambrinus) sono i Cuochi di Terra, gruppo operativo dal 2017 che giovedì 30 aprile si è ufficialmente presentato alla stampa.

La presentazione, che doveva svolgersi nella cornice del Museo di Santa Caterina il prossimo 26 maggio, in occasione di un evento rimandato a causa dei recenti provvedimenti ministeriali, si è svolta oggi online ed è stata trasmessa in diretta sul canale Facebook di Cuochi di Terra.

Grazie alla competente e dinamica conduzione di Carlo Vischi – già direttore editoriale delle collane Gribaudo legate al mondo dell’alta ristorazione, da otto anni occupato in progetti di ambito digitale nei settori dell’horeca, dell’agroalimentare e del turismo – i Cuochi di Terra hanno potuto presentare il gruppo nelle sue generalità e parlare di quanto ciascuno – nelle rispettive attività – mette in pratica per trasformare un pensiero comune in azioni concrete.

Dalle cucine dei ristoranti, passando per il mondo della pizza fino a giungere ai corsi di formazione, i sette professionisti operativi nella Marca, basano le proprie attività su tre fondamenta: cucina, condivisione, sostenibilità.

Sebbene ciascuno abbia una propria consolidata identità e tra loro rappresentino aziende diverse, i Cuochi di Terra sono accomunati dagli stessi valori: lavorare nel rispetto dell’ambiente e dell’uomo; nel fare questo la cucina diventa il luogo dove tutto ciò prende forma, la condivisione – di conoscenze ed esperienze – il mezzo, la sostenibilità il fine.

“Ciò che più ci contraddistingue è l’attenzione che riserviamo all’uomo – affermano – a partire dai produttori, che scegliamo tra chi opera nel rispetto dell’ambiente e può garantirci un prodotto buono e sano, passando per i collaboratori, che condividono i nostri stessi valori, fino ai clienti che sono i destinatari del nostro messaggio e delle nostre scelte: la sostenibilità è un percorso da compiere assieme”

Grazie all’intervento di ospiti strettamente legati al settore, quali Febo Leondini, del Master in Trade Management della Luiss Business School, Simone Salvini e Andrea Tortora tra gli chef stellati, il gruppo ha potuto esprimere anche la propria visione sul futuro della ristorazione: dopo la tempesta arriva sempre l’arcobaleno. Dovendo ripartire da zero, si può scegliere come ricominciare; per questo motivo il confronto e la condivisione acquisiscono oggi ancora più valore.

Il gruppo di Cuochi di Terra è attualmente attivo nelle pagine social, dove condivide contenuti formativi che toccano diversi aspetti del mondo della cucina e dell’alimentazione e sui quali, prossimamente, verrà pubblicato anche un calendario di eventi, tra cui la partecipazione del gruppo al Fashion Festival Design che avrà luogo a Treviso dal prossimo 22 settembre fino all’8 ottobre.

Share
- Advertisment -

Popolari

Eventi calamitosi del 2020: il Governo riconosce 1 milione di euro al Comune di Ponte nelle Alpi

Il Governo riconosce 1 milione di euro al Comune di Ponte nelle Alpi per gli eventi calamitosi del 29 agosto 2020. Quel giorno, una...

Interventi di soccorso in montagna

Belluno, 11 - 08 - 22 Verso le 15.20 l'elicottero di Dolomiti Emergency, alla centesima missione, è volato lungo il sentiero 215 che scende...

Carceri. Capece (Sindacato autonomo polizia penitenziaria) replica al capo delle carceri Renoldi: “L’iniziativa Ferragosto in carcere è sinonimo di ipocrisia istituzionale”

"Leggo con sgomento le dichiarazioni odierne del Capo del DAP dipartimento amministrazione penitenziaria Carlo Renoldi che dispone il Ferragosto in carcere per lui e...

Alberi monumentali. Anche il liriodendro di Buzzati nell’elenco delle piante del Comune di Belluno

“Dietro la vecchia casa di campagna, era già immenso e antico, quando io comparvi piccolo bambino”: così Dino Buzzati, nell’ultimo elzeviro da lui scritto...
Share