13.9 C
Belluno
mercoledì, Novembre 25, 2020
Home Cronaca/Politica Avvicendamento nella giunta Massaro. Alberto Simiele subentra a Stefania Ganz all'assessorato all'Ambiente...

Avvicendamento nella giunta Massaro. Alberto Simiele subentra a Stefania Ganz all’assessorato all’Ambiente del Comune di Belluno

Alberto Simiele, assessore

Belluno, 2 gennaio 2020  –  L’anno nuovo si apre con una novità per l’amministrazione Massaro: Alberto Simiele entra a far parte della giunta rilevando le deleghe su politiche energetiche, per l’ambiente, agricoltura e mobilità sostenibile da Stefania Ganz, che lascia l’assessorato per motivi personali e familiari.

«Ringraziamo Stefania Ganz per quanto ha fatto in questi due anni e mezzo di attività: la passione per il suo lavoro le ha fatto affrontare con determinazione anche diversi momenti critici come l’introduzione delle misure antismog e i relativi confronti con cittadini e categorie economiche o i delicati temi della mobilità sostenibile in città con il trasporto pubblico e della realizzazione delle isole ecologiche interrate in Piazza dei Martiri. – commenta il sindaco di Belluno, Jacopo Massaro – Da tecnico, ci ha indicato le linee da seguire e i migliori metodi di lavoro nei suoi ambiti, e continueremo a lavorare su quella strada. Ad Alberto Simiele va un altrettanto grande ringraziamento per aver accettato questo incarico e un in bocca al lupo per le sfide che lo attendono, soprattutto sul piano ambientale e delle mobilità».

«Anche in questa occasione – aggiunge Massaro – inseriamo un nuovo pezzo in una macchina già rodata; un avvicendamento concordato tra tutte le parti che non farà rallentare nemmeno un secondo il lavoro della macchina amministrativa».
Simiele, 64 anni, medico di medicina generale, attualmente siede in consiglio comunale tra le fila di InMovimento, dopo due mandati da consigliere, sempre in maggioranza, sotto Maurizio Fistarol e Ermano De Col; contadino e allevatore per hobby, con una forte sensibilità ambientale e sui temi della mobilità sostenibile, ha quindi un’esperienza diretta nel campo della tutela dell’ambiente.

«Ringrazio il sindaco Massaro e tutta la maggioranza per la fiducia che mi hanno accordato. – commenta Simiele – Ganz mi lascia un compito importante, ma ha dato un forte impulso in merito a contenuti e organizzazione del lavoro, ponendo anche le basi per la nascita dell’ufficio ambiente. Quella ambientale è la più grande sfida che si trova ora ad affrontare l’umanità, e ciascuno di noi deve contribuire, singoli e istituzioni; da parte mia, spero di essere all’altezza del compito che mi è stato assegnato e garantisco fin d’ora il massimo impegno».

Stefania Ganz, assessore

Ganz, come detto, lascia l’assessorato assegnatole all’indomani delle elezioni del giugno 2017: «Questioni personali e familiari in quest’ultimo anno hanno pesantemente ridotto la mia capacità di lavorare al meglio per il Comune, quindi lascio a chi potrà dedicarsi a questi importantissimi temi con più tempo ed energie. Ringrazio il sindaco per avermi dato l’opportunità di rappresentare l’amministrazione occupandomi dei temi a me più cari, e un grazie a tutti i colleghi della giunta, amministratori e dipendenti comunali con i quali ho avuto il piacere di collaborare in questi due anni e mezzo. Ad Alberto Simiele, infine, un grande augurio per questo nuovo impegno».

Share
- Advertisment -

Popolari

Incendio distrugge una abitazione ad Umin di Feltre

Feltre, 24 novembre 2020 Dalle ore 17, i vigili del fuoco sono impegnati per domare  l’incendio sviluppatosi in una casa in via Umin, 5...

Zaia presenta in diretta Facebook l’ordinanza breve valida dal 25 novembre al 4 dicembre

Sarà in vigore da domani, mercoledì 25 novembre, fino a venerdì 4 dicembre. Il 3 dicembre dovrebbe uscire il nuovo Dpcm valido per l'intero...

Flavia Monego: «Il ruolo della donna nel mondo del lavoro è sempre più difficile»

«Mi sono insediata un mese fa e ancora non mi capacito di quanto lavoro ci sia da fare per contrastare e prevenire la violenza...

Violenza donne. In Veneto 3.174 vittime accolte nei centri. Lanzarin: “Prosegue l’impegno finanziario per sostenerli”

Venezia, 24 novembre 2020  Sono 3.174 le donne seguite con percorso specifico dai Centri antiviolenza del Veneto in tutto l’anno scorso. Una flessione minima, 82...
Share