13.9 C
Belluno
domenica, Febbraio 28, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Avvio della rassegna “Passi e trapassi”, sabato 2 e domenica 3 novembre...

Avvio della rassegna “Passi e trapassi”, sabato 2 e domenica 3 novembre a Belluno

Dopo l’anteprima dello scorso fine settimana, è pronta al via la programmazione della Settima edizione della rassegna culturale del Comune di Belluno sui temi della morte e del morire, “Passi e trapassi”, curata da Claudia Alpago-Novello.

Sabato 2 novembre, alle ore 17.30, a Palazzo Fulcis, apertura della rassegna con inaugurazione della mostra “A.A.A. Morte in vendita”, galleria di immagini di Riccardo Pirrone, di KiRweb, autore delle campagne pubblicitarie per Taffo Funeral Services, con brindisi di benvenuto.
Comunicare sui Social non è semplice, soprattutto se il committente è una Società di Pompe Funebri. La mostra presenta una selezione di immagini realizzate dall’agenzia pubblicitaria KiRweb che, rompendo il silenzio per parlare di un tema tanto delicato quale quello della morte, propone una modalità comunicativa innovativa, tanto nella scelta del linguaggi, ironici e talvolta cinici, quanto nella scelta dei contenuti, caratterizzati da una costante attenzione ai temi sociali e quotidiani.

Lo stesso Pirrone sarà protagonista, sempre sabato 2 novembre, alle 20.30, in sala Bianchi, dell’incontro/dibattito dal tema “Scherzare con la morte è un modo per non averne paura”.
Si parlerà di come utilizzare correttamente l’umorismo sui social e creare una community attiva dietro un brand. Un’agenzia di pompe funebri, in quanto attività inserita nel libero mercato, ha le stesse necessità comunicative di tutte le altre: anche se non si parla di articoli “normali” ma di funerali, tumulazioni e custodia delle salme. TAFFO, grazie alla KiRweb, è intervenuta in numerose occasioni, mostrando un modo di fare pubblicità e interazioni sui social network intelligente e ironico.

Riccardo Pirrone, 36 anni, laureato in Scienze della Comunicazione, non è un Marketer, non è un Web Designer, non è un Troll, non è un Social Media Manager e non è un Blogger. Lavora nel WEB da sempre e da sempre il WEB non è etichettabile. Oggi segue la comunicazione digital di molte aziende italiane e ong internazionali; tiene spesso lezioni e speech in vari eventi di settore e nelle università italiane e a breve uscirà il suo primo libro: le foreste non ringraziano per lo spreco. Dice di sé: “Il mio lavoro non è solo quello di far conoscere il più possibile il brand dei miei clienti. Il mio lavoro è parlare alle persone con un registro linguistico adatto e di facile condivisione. Parlo di temi sociali e di valori, ma prima analizzo quello che succede online, comprendo gli umori e il sentiment su determinati argomenti e poi creo delle campagne che possano stimolare il dialogo.

Domenica 3 novembre, alle 11, appuntamento al Cimitero di Prade, con “Le parole dei vivi per i morti. Volti e frammenti di vita dietro le iscrizioni funerarie del cimitero di Prade”, passeggiata con Michele Buoso fra le tombe dell’area monumentale del cimitero di Prade ripercorrendo vite e aneddoti di alcuni personaggi poco conosciuti della Belluno ottocentesca.
E’ richiesta la prenotazione, fino a un massimo di 30 partecipanti, presso Ufficio Cultura del Comune di Belluno dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 12.00, martedì e giovedì anche dalle 14.00 alle 17.30. Telefono 0437 913108.

Mauro Smocovich

Nel pomeriggio di domenica 3, alle 17.30, alla libreria La Talpa, in galleria Caffi, incontro “Morire tra le fiabe. Chi muore e si rivede (o no) nelle fiabe”, conversazione fra e con gli scrittori Mauro Smocovich e Sacha Rosel.
I personaggi delle fiabe qualche volta muoiono, ma poi ritornano. Altre volte no, muoiono e basta, brutalmente. Un percorso suggestivo e sorprendete tra le fiabe alla scoperta di defunti più o meno illustri.
L’Incontro si svolgerà in galleria, all’aperto.

Mario Smocovich, oltre che libraio, è collaboratore editoriale e curatore di alcune riviste e collane editoriali dedicate alla letteratura gialla e al noir. I suoi testi sono stati portati in più occasioni a teatro. Ha creato, fra l’altro, il personaggio Cornelio Bizzarro, protagonista della serie a fumetti ”Cornelio – Delitti d’autore” (Star Comics, 2008), insieme a Carlo Lucarelli e Giuseppe Di Bernardo.
Sacha Rosel ha collaborato con diverse case editrici italiane come lettrice di manoscritti, principalmente in lingua inglese e occasionalmente in francese spagnolo e italiano, e come traduttrice dall’inglese. È anche autrice di poesie e romanzi e dal 2012 ha un blog personale, dove alterna riflessioni in lingua italiana e in lingua inglese sulla scrittura, sulla musica e sulla vita

Share
- Advertisment -

Popolari

L’assessore Lanzarin risponde sui 52 milioni destinati alle Ulss venete, esclusa Belluno

Dopo le varie proteste per i mancati stanziamenti della Regione Veneto all'Ulss 1 Dolomiti (nulla dei 52 milioni), nell'ordine, quella del sindaco di Belluno...

Italia Polo Challenge. Questa mattina la sfilata in centro Cortina preceduti dai carabinieri a cavallo

Italia Polo Challenge, evento che conferma il polo ‘on snow’ tra gli appuntamenti sportivi più attesi di Cortina d’Ampezzo, prosegue, seppure a porte chiuse,...

Attraversamenti faunistici. De Bon: «Obiettivo sicurezza, per gli automobilisti e per gli animali»

Provincia di Belluno e Veneto Strade sono al lavoro per prevenire gli incidenti stradali che coinvolgono la fauna selvatica. Negli ultimi vent'anni infatti sono...

Il saluto al nuovo direttore generale dell’Ulss 1 Maria Grazia Carraro

L’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della Provincia di Belluno dà il benvenuto alla dottoressa Maria Grazia Carraro, che per i prossimi 5 anni sarà...
Share