13.9 C
Belluno
domenica, Aprile 11, 2021
Home Lavoro, Economia, Turismo Migliaia di visitatori, successo a Matera per le eccellenze bellunesi

Migliaia di visitatori, successo a Matera per le eccellenze bellunesi

Formaggio Piave, prosecco, salame nostrano, birra Dolomiti, mixati ai prodotti lucani come taralli e pane materano. Questi i grandi protagonisti del lungo weekend a Matera di Confindustria Belluno Dolomiti e Dmo Dolomiti, ospiti – con una grande mostra fotografica – dell’ipogeo San Francesco, nel cuore vivo della città dei sassi, capitale europea della cultura 2019. Migliaia i visitatori in una delle vie principali del centro.

La presenza bellunese si colloca nel contesto dell’iniziativa di Confindustria “Matera 2019: l’Open future delle imprese italiane”, cui l’Associazione degli industriali bellunesi ha aderito con il suo progetto di Distretto culturale evoluto sostenuto da Ministero dei beni culturali, Regione e Provincia.

L’iniziativa è stata poi subito appoggiata dalla Dmo Dolomiti, che tra sabato e domenica ha fatto conoscere al grande pubblico di Matera i sapori del territorio, apprezzatissimi, così come la mostra fotografica, un viaggio dalle Olimpiadi del 1956 a quelle – ancora da venire – del 2026 tra le eccellenze bellunesi, non solo Dolomiti Unesco, ma anche Tiziano, e industria, in particolare il Distretto dell’occhiale, emblema di quel Made in Italy che continua a essere trainante per l’export del Bellunese e dell’Alto Veneto.

“L’accoglienza dei materani è stata strepitosa”, afferma la vicepresidente della Provincia di Belluno Amalia Serenella Bogana, anch’essa impegnata nella promozione del territorio tra brochure e video: “C’è una curiosità crescente per il nostro territorio. La gente ci conosce e vuole approfondire. La partnership pubblica-privata è essenziale per far sì che l’offerta sia di qualità”. A fare la differenza per Bogana è l’apporto dei privati: “Crea quel valore aggiunto di cui lo stesso settore pubblico ha sempre più bisogno”.

Per la Dmo Dolomiti è stata una settimana intensa, come spiega l’amministratore unico Alessandra Magagnin: “Siamo reduci dal WTE di Roma, dal workshop di Parigi e dal TTG di Rimini dove siamo stati con la Regione del Veneto. Sono stati dei momenti importanti di promozione a livello internazionale e nazionale. A Matera, invece, c’è stato un bel scambio di territorialità. Avendo molte analogie con questo territorio, lo scambio di esperienze diventa fondamentale per una promozione integrata e costruttiva delle reciproche bellezze”.

“I prossimi appuntamenti”, anticipa Magagnin, “saranno la Fiera di Londra (WTM), uno degli eventi più importanti a livello mondiale, l’IBTM di Barcellona, l’ACE di Roma, il BITESP di Venezia e due workshop – nel mese di novembre – a Helsinki e ancora a Londra. In questi ultimi due casi, ci sarà una contrattazione diretta con le agenzie locali. Siamo nella piena operatività e puntiamo a incrementare il turismo nella nostra provincia come bene comune per l’intero territorio e per tutte le sue attività”.

“Questi giorni a Matera ci hanno consentito di allacciare un’alleanza con l’Associazione industriali della Basilicata, regione tra le più montane d’Italia e con molti punti in comune con la nostra realtà”, afferma il direttore di Confindustria Belluno Andrea Ferrazzi: “La montagna, da nord a sud, ha delle innegabili specificità. Per questo, fare rete, ci consente di dare a queste aree una maggiore rappresentatività. Lo scambio di esperienze e di sinergie, soprattutto tra imprese, può generare valore per il territorio”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Dal 16 al 22 aprile statale chiusa a Gravazze per realizzazione sottopasso ciclabile

Santa Giustina - Inizieranno il 16 aprile i lavori per la realizzazione di un sottopasso ciclabile in località Gravazze, all’interno dell’importante opera inserita come...

Borgo Valbelluna: 31^ edizione del concorso letterario nazionale “Trichiana Paese del Libro”

L’Amministrazione comunale di Borgo Valbelluna ha reso pubblico il bando della 31^ edizione del Premio Letterario Nazionale “Trichiana Paese del Libro”, concorso per racconti...

La figura dell’OSSS, Operatore Socio Sanitario Specializzato, a metà tra OSS e infermiere * di Andrea Fiocco

Si fa sempre più pressante la richiesta da parte delle RSA di avviare la formazione dei cosiddetti OSS Specializzati o con formazione complementare, gli...

Il sentiero Italia Cai, oltre 7mila chilometri in 20 regioni. Martedì in edicola lo speciale di Meridiani montagne

Milano, 9 aprile 2021 - Uno Speciale di Meridiani Montagne in uscita martedì prossimo celebra, in anteprima, la nascita del Sentiero Italia CAI. Una storia italiana...
Share