13.9 C
Belluno
lunedì, Marzo 1, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Anziani e nuove tecnologie. Corsi gratuiti alla “Gaggia Lante” di Belluno

Anziani e nuove tecnologie. Corsi gratuiti alla “Gaggia Lante” di Belluno

Partirà lunedì 13 maggio il corso di “digitalizzazione” per over 65 “Ambasciatori Digitali”, curato dall’associazione Informatici senza frontiere in collaborazione con l’Università di Padova, per avvicinare gli anziani all’uso delle nuove tecnologie.

Paolo Santesso

Le attività, interamente finanziate dalla Regione del Veneto con un bando che punta all’invecchiamento attivo, saranno ospitate nella sede di Ser.S.A. a Villa Gaggia Lante, a Cavarzano.
I primi due corsi si occuperanno dell’uso generico del pc e dell’utilizzo di smartphone e tablet; si terranno il lunedì e mercoledì pomeriggio, dal 13 maggio al 24 giugno. I pc saranno disponibili nella struttura, mentre gli “studenti” del corso per smartphone e tablet dovranno già possedere uno di questi strumenti.

Verso fine estate, inoltre, verrà organizzato un ulteriore corso di “digital storytelling”, per stimolare la creatività e la socialità dei corsisti, scattando fotografie e video, scrivendo racconti, registrando audio, per creare piccoli progetti digitali creativi e narrativi.
Le lezioni, completamente gratuite per i partecipanti, prenderanno il via con un minimo di 8 iscritti per la sezione pc e 12 per smartphone e tablet.
Per iscriversi, è necessario contattare direttamente l’associazione Informatici senza frontiere al 346/2269320 o via mail a info@informaticisenzafrontiere.org.

«Questi corsi sono utilissimi per favorire l’inclusione sociale e abbattere gli stereotipi legati all’invecchiare. – spiega Paolo Santesso, amministratore unico di Ser.S.A. – Le nuove tecnologie, infatti, migliorano e aumentano la facilità di accesso a diritti e servizi degli over 65, offrendo loro nuove opportunità».

«Questa è un’attività che si va ad aggiungere alle tante altre ospitate da Ser.S.A. che non la fanno essere una “semplice” casa di riposo, ma la rendono un luogo di comunità e di incontro. – aggiunge l’Assessore alle politiche sociali del Comune di Belluno – Questo progetto è una grande occasione di confronto tra la generazione dei “nativi digitali”, o di chi vive e lavora con le nuove tecnologie, e chi invece ci si avvicina per la prima volta, continuando il lavoro già iniziato con il progetto Interreg E.CA.R.E., accorciando o addirittura annullando, grazie agli strumenti informatici, le distanze nel nostro territorio.»

Share
- Advertisment -

Popolari

Accordo tra Prefettura e Camera di Commercio. Il prefetto Bracco e il presidente Pozza con il digitale per il territorio e la tutela della...

Belluno, 01 Marzo 2021. Tre applicativi per visualizzare graficamente le correlazioni tra soggetti e aziende iscritte nel Registro Imprese, la possibilità di monitorare nel tempo...

Si cerca un 26enne di Sedico nella Valle del Mis

Sospirolo (BL), 01 - 03 - 21  Si cerca un ventiseienne di Sedico (BL), uscito dalla propria abitazione sabato mattina con zaino e abbigliamento...

Incendio a Mezzocanale di Val di Zoldo

Val di Zoldo, I° marzo 2021 - Due elicotteri della Regione Veneto sono in azione per lo spegnimento dell’incendio boschivo divampato nella tarda mattinata...

Belluno, Buoni spesa, al via il nuovo bando. Pellegrini: “C’è tutto il mese di marzo per presentare la domanda” 

Nuovo bando per i buoni spesa: da oggi e per tutto il mese di marzo sarà possibile presentare la domanda per accedere al contributo....
Share