13.9 C
Belluno
sabato, Febbraio 27, 2021
Home Lavoro, Economia, Turismo Pioggia di contributi per gli agenti di commercio. Roccon. "Sta a noi...

Pioggia di contributi per gli agenti di commercio. Roccon. “Sta a noi saperli cogliere”

Franco Roccon

Pioggia di contributi e maggiori erogazioni, da quest’anno, per gli agenti di commercio. Il segretario provinciale e regionale di Usarci – Unione sindacati agenti e rappresentanti di commercio italiani, Franco Roccon lancia l’appello ai colleghi: “Ci troviamo davanti ad un cambio di passo importante – annuncia – , le possibilità ci sono, ora spetta a noi sfruttarle”.

Vaia è solo l’ultimo dei fondi pensati da Enasarco – Ente nazionale di assistenza per gli agenti e i rappresentanti di commercio per la categoria. 1,5 milioni di euro verranno messi a disposizione, in Veneto, per i professionisti che hanno subito danni dalla tempesta Vaia. Altri 1000 euro sono a disposizione, a fondo perduto, per chi acquista una nuova auto quest’anno.

E poi i contributi a sostegno delle famiglie. Il Cda della Fondazione ha approvato poche settimane fa il nuovo Programma delle prestazioni integrative e le novità sono tutte positive. Gli iscritti in possesso di alcuni requisiti contributivi basilari, infatti, possono avere accesso a numerosi aiuti integrativi quest’anno.

Di seguito alcune delle novità delle quali possono godere anche i professionisti del Bellunese:

– È stato introdotto per la prima volta il contributo per acquisto, noleggio lungo termine e leasing di veicoli categoria Euro 6

– Sono stati ridotti, rispetto al passato, i requisiti contributivi minimi per poter usufruire delle prestazioni: si definisce agente in attività l’iscritto che ha almeno un contratto di agenzia in essere e un’anzianità contributiva complessiva di un anno entro l’ultimo triennio

– Per il contributo formazione è inserito il rimborso per le tasse delle scuole medie superiori

– Non sarà sempre necessario l’invio di documentazione medica per il contributo per figli disabili e per l’assegno personale permanente

– Il contributo libri scolastici è previsto anche per i libri universitari

– Sono aumentati gli importi dei contributi libri, passati da 100 a 300 euro, dei soggiorni estivi partiti da 300 e ora alzati a 500 euro, degli asili nido portati a 1500 da 1000 euro e del contributo infortunio passato allo stesso modo da 1000 a 1500 euro.

Inoltre, Enasarco mette a disposizione della formazione della categoria 1 milione e mezzo di euro, di cui 153 mila per il Veneto. Una parte di questi soldi, va da sé, arriverà anche a Belluno.

“La nostra è una professione difficile e sempre soggetta a cambiamenti, ma quest’anno possiamo contare su una concreta boccata d’ossigeno – conclude Roccon -. L’augurio mio è che sempre più giovani si avvicinino a questa professione, spinti proprio da questi aiuti che ci arrivano da Enasarco e dalla Finanziaria. Per chi non sapesse come presentare domanda e come valutare i requisiti, sono a disposizione per chiarimenti. Di questo e di altri temi, comunque, parleremo sabato 4 maggio in occasione dell’assemblea annuale di Usarci a Belluno”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Attraversamenti faunistici. De Bon: «Obiettivo sicurezza, per gli automobilisti e per gli animali»

Provincia di Belluno e Veneto Strade sono al lavoro per prevenire gli incidenti stradali che coinvolgono la fauna selvatica. Negli ultimi vent'anni infatti sono...

Il saluto al nuovo direttore generale dell’Ulss 1 Maria Grazia Carraro

L’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della Provincia di Belluno dà il benvenuto alla dottoressa Maria Grazia Carraro, che per i prossimi 5 anni sarà...

Crac banche. I truffati, buoni clienti per il business di avvocati ed associazioni valutabile in 87 milioni di euro

Davvero bravi i veneti, hanno regalato allo stato più di 1 miliardo di € non impegnabili soprattutto a causa dei “paletti” della legge 145/2018. Come...

Contrattazione sociale in provincia di Belluno: le Linee Guida per il 2021 di Cgil-Cisl-Uil

Lotta alla povertà e alla disuguaglianza sociale, politiche concrete in favore di anziani e giovani, nuove infrastrutture sanitarie per combattere la diffusione del Covid-19....
Share