13.9 C
Belluno
domenica, Febbraio 28, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Un vernissage al Leonardo Da Vinci: il museo fotografico di Mestre M9...

Un vernissage al Leonardo Da Vinci: il museo fotografico di Mestre M9 interpretato dai ragazzi

Ventiquattro opere, un unico soggetto, un evento, quattro ore per visitarlo. Vernissage all’Istituto Leonardo Da Vinci di Belluno venerdì 26 aprile dalle 18 alle 22: per una sera il cortile della scuola diventa una galleria d’arte, con rinfresco, musica di tendenza, tanta creatività e una proposta che guarda alle grandi città europee. L’evento si chiama MIX – Mixed vision at M9 ed è stato organizzato dai ragazzi della classe II Multimediale, con il supporto del professore di fotografia Davide Dal Mas.
C’è chi si è occupato del budget, chi di dividere il gruzzolo messo a disposizione dall’Istituto tra le varie spese necessarie all’evento, chi si è occupato di ideare la grafica dei volantini e di farli stampare, chi del buffet, chi della comunicazione promozionale sui social e chi degli allestimenti. Ogni ragazzo ha fatto la sua parte, in autonomia, per la buona riuscita della serata del 26.
“C’è uno studio dietro la grafica – spiega Mattia De Col illustrando il lavoro svolto insieme ad alcuni compagni -. Il titolo della mostra, MIX, è scritto a lettere maiuscolo e le lettere IX stanno anche per il numero 9, in caratteri romani. Il Museo, infatti, si chiama M9”.
“L’evento è stato organizzato interamente dagli studenti – spiega Dal Mas -. Sono stati bravi, si sono occupati anche di chiedere i preventivi alle ditte e di mandare in stampa i volantini. Perché un vernissage? Perché mancano eventi del genere in città ed è bene che i ragazzi si rendano conto di cosa significhi lavorare nell’organizzazione di una manifestazione artistica”. La classe appartiene al corso di studio di Grafica multimediale, ovvero tre anni incentrati sull’apprendimento di nozioni legate alla grafica, alla fotografia e alla realizzazione di video. “L’attività si sposa perfettamente con la professione che andranno a svolgere – spiega il dirigente, David De Prà -. La scuola deve avvicinarsi il più possibile al mondo del lavoro, questa è una sfida per noi”.
La mostra è una collettiva con un unico soggetto. I ventitré ragazzi e il professore Dal Mas, infatti, hanno ciascuno interpretato con la propria macchina fotografica l’edificio che ospita il Museo M9 di Mestre, visitato dagli studenti il 19 dicembre scorso. Le immagini, selezionate, sono state ingrandite e stampate su pannelli e andranno a formare il percorso artistico del 26 aprile.

Ragazzi nelle foto: Eleonora Fae, Alessia Cengia, Edoardo Mazzoni, Mattia De Col.

Ingresso gratuito. Inizio alle 18.

Share
- Advertisment -

Popolari

L’assessore Lanzarin risponde sui 52 milioni destinati alle Ulss venete, esclusa Belluno

Dopo le varie proteste per i mancati stanziamenti della Regione Veneto all'Ulss 1 Dolomiti (nulla dei 52 milioni), nell'ordine, quella del sindaco di Belluno...

Italia Polo Challenge. Questa mattina la sfilata in centro Cortina preceduti dai carabinieri a cavallo

Italia Polo Challenge, evento che conferma il polo ‘on snow’ tra gli appuntamenti sportivi più attesi di Cortina d’Ampezzo, prosegue, seppure a porte chiuse,...

Attraversamenti faunistici. De Bon: «Obiettivo sicurezza, per gli automobilisti e per gli animali»

Provincia di Belluno e Veneto Strade sono al lavoro per prevenire gli incidenti stradali che coinvolgono la fauna selvatica. Negli ultimi vent'anni infatti sono...

Il saluto al nuovo direttore generale dell’Ulss 1 Maria Grazia Carraro

L’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della Provincia di Belluno dà il benvenuto alla dottoressa Maria Grazia Carraro, che per i prossimi 5 anni sarà...
Share