13.9 C
Belluno
martedì, Marzo 9, 2021
Home Cronaca/Politica Reddito di cittadinanza: da domani via alle domande

Reddito di cittadinanza: da domani via alle domande

Venezia, 5 marzo 2019  –  Da domani 6 marzo si aprono i termini per presentare domanda per il reddito di cittadinanza: le richieste vanno presentate alle Poste, oppure ai Caf o online nel sito www.redditodicittadinanza.gov.it se in possesso di SPID. “Presso i 39 Centri per l’impiego del Veneto gli interessati trovano già da oggi gli avvisi su come richiedere il reddito – informa l’assessore Donazzan- Anche se in questa prima fase operativa i CPI non sono coinvolti direttamente, in tutte le sedi centrale e decentrate sono disponibili cartelli informativi su dove presentare la domanda e sulle modalità di rilascio. Da aprile, dopo che l’Inps avrà verificato i requisiti dei richiedenti e le Poste avranno consegnato agli aventi diritto la carta prepagata che erogherà il reddito, i Centri per l’Impiego convocheranno i beneficiari per l’inserimento occupazionale”.

I cartelli predisposti da VenetoLavoro e Regione Veneto e affissi nelle sedi dei CPI del Veneto spiegano che il reddito di cittadinanza deve essere richiesto a uffici postali, Caf e online. Per presentare domanda bisogna essere in possesso del proprio Isee in corso di validità. L’Inps verificherà i requisiti e comunicherà al cittadino l’esito della richiesta tramite e-mail o sms. In caso di esito positivo, Poste Italiane contatterà il cittadino per fissare un appuntamento all’ufficio postale e ritirare la carta prepagata sulla quale sarà erogato il reddito. I beneficiari del reddito saranno convocati dai Centri per l’Impiego successivamente al rilascio del reddito di cittadinanza da parte dell’Inps.

Share
- Advertisment -

Popolari

Comuni e Recovery Plan. Massaro: «Cambiare le regole o non riusciremo a spendere nulla»

Incontro questa mattina tra i vertici dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani e il Ministro alla Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta; al centro del confronto, il Recovery...

Festa della Donna e Sex Work: 120.000 donne non sono tutelate in Italia. Pia Covre: “Nessuna donna è colpevole o vittima perché sex worker”

8 marzo 2021 – In Italia si contano almeno 120.000 sex worker e circa 20 milioni di clienti annui. Solo nella dimensione online Escort...

Lupo. Bortoluzzi: «Presenza sempre più vicina alle case, serve un piano di gestione diverso»

«Per la tutela della piccola agricoltura di montagna, degli hobbisti dell’allevamento e anche in ottica di mantenimento del territorio serve un piano di gestione...

Una maxi coperta ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo per dire no alla violenza sulle donne

L’associazione UP – I Sogni fuori dal cassetto porta sulle Dolomiti “Viva Vittoria”: progetto d’arte relazionale, già sperimentato in numerose piazze italiane, coinvolgerà numerose...
Share