13.9 C
Belluno
giovedì, Agosto 11, 2022
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Lavoro agile: quali strategie per il territorio del Bellunese? Il progetto "smart work...

Lavoro agile: quali strategie per il territorio del Bellunese? Il progetto “smart work smart life” e non solo… Convegno lunedì 21 maggio 2018 dalle 10.00 a Belluno

Palazzo Piloni sede della Provincia

Si rinnova anche per il 2018 l’appuntamento con la Settimana del Lavoro Agile, in programma dal 21 al 25 maggio. La Regione del Veneto aderisce con l’obiettivo di sensibilizzare e coinvolgere sempre più aziende, enti, lavoratori e lavoratrici sul tema della conciliazione tra qualità della vita e tempi di lavoro, e di raccontare, attraverso casi concreti, come cambia il lavoro quando vengono introdotte in azienda soluzioni organizzative e tecnologiche in grado di migliorare l’efficienza e l’efficacia del lavoro, garantendo un risparmio per le imprese e vantaggi per tutti i dipendenti.

Già prassi anche nel nostro Paese da alcuni anni, lo smart working o lavoro agile è stato disciplinato in Italia dalla legge 81 de 2017 con l’obiettivo d’incrementare la competitività delle aziende e agevolare la conciliazione dei tempi di vita e lavoro dei lavoratori.

A Belluno viene dedicato al tema un evento patrocinato dalla Provincia, promosso dal Progetto Smart Work Smart Life e presentato da Forcoop Cora in partnership con alcune realtà esperte del tema, fra cui le rappresentanze sindacali della Femca Cisl Belluno Treviso Milena Cesca e della Filctem Cgil Giampiero Marra. Al progetto aderiscono tre importanti aziende del territorio bellunese: Marcolin Spa, Unifarco Spa e Cooperativa Cadore, che da oltre un anno stanno sperimentando servizi, modelli organizzativi, buone prassi e modalità di smart work.

Lunedì 21 maggio dalle ore 10.00, in Sala degli Affreschi, a Palazzo Piloni, in via Sant’Andrea 5, verranno presentati e condivisi i risultati di queste sperimentazioni.

Nel corso del convegno verrà presentato il progetto “Car Pooling” che le tre aziende, con le strutture partner del progetto, hanno avviato per verificare la possibilità di creare nel territorio bellunese un’iniziativa di mobilità condivisa: per “car pooling” si intende l’uso condiviso di automobili private tra un gruppo di persone, con il fine principale di ridurre i costi di spostamento e limitare l’impatto ambientale.

L’evento prevede, oltre al workshop del mattino, dalle 10.00 alle 13.00, con interventi di ospiti esperti del tema del Lavoro Agile, una prosecuzione, nel pomeriggio a partire dalle 17.00, negli spazi coworking di Distretto Creativo che per l’occasione aprirà le porte alla cittadinanza, per conoscere questa interessante realtà di lavoro condiviso. All’interno degli spazi un servizio informativo sui temi del Lavoro Agile e dello Smart Work, del Welfare territoriale e di comunità, dei servizi di coworking. Il tutto allietato da sorprese per i più piccini e da un aperitivo di benvenuto.

“Queste imprese – afferma Patrizia Loiola, responsabile dell’ente di formazione che ha curato il progetto, la Forcoop Cora – stanno sperimentando percorsi interessanti. Smart work, lavoro agile, welfare condiviso sono temi nuovi sui quali bisogna costruire esperienza per rendere le organizzazioni luoghi di benessere per le persone e per una migliore produttività delle aziende”.

“Oltre a dare la possibilità di sperimentare nuove modalità di organizzazione del lavoro e possibilità di conciliazione vita-lavoro innovative – spiega Milena Cesca, segretaria Femca Cisl Belluno Treviso che ha collaborato alla realizzazione del progetto – questi progetti ci aiutano a creare buone pratiche che funzionano e che possono essere replicate anche in altre aziende o in altri settori. Ci aiutano a fare cultura”.

Giampiero Marra della Filctem Cgil Belluno sostiene che “il lavoro smart, agile, dovrebbe essere inteso come superamento degli ambiti aziendali di natura fisica come la fabbrica oppure l’ufficio, cercando di determinare una condizione di completa fiducia tra il datore di lavoro e il dipendente. Più che di conciliazione, alle organizzazioni sindacali piacerebbe parlare di condivisione come elemento necessario per ottimizzare il rapporto tra tempo professionale e tempo privato”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Quale futuro per Bim Belluno Infrastrutture, che cessa la gestione del gas. Interrogazione dell’opposizione

Belluno, 10 agosto 2022 - All'ultimo consiglio comunale di Belluno di due giorni fa, i consiglieri di minoranza Lucia Olivotto, Ilenia Bavasso, Marco Perale...

La fila al primo incontro del mercoledì con i cittadini del sindaco De Pellegrin

Belluno, 10 agosto 2022 - Otto cittadini e istanze varie, dalla richiesta di interventi sul territorio a dubbi di edilizia privata, alla domanda di...

Feltre. Dopo 23 edizioni cala il sipario su Voilà. Le opposizioni: ecco la prima scelta di politica culturale dell’Amministrazione Fusaro

Feltre, 10 agosto 2022 - In attesa di capire quali siano i tempi degli antichi fasti della città cui la sindaca Fusaro fa spesso riferimento,...

Abbattimenti illegali, anche un’aquila reale. Tre arresti e due denunce tra il Primiero e il Bellunese.

È stata posta a termine dal Corpo forestale del Trentino l’attività di bracconaggio di un gruppo organizzato che operava - anche con l’impiego di...
Share