13.9 C
Belluno
sabato, Dicembre 5, 2020
Home Cronaca/Politica Alcol e droga sulle strade

Alcol e droga sulle strade

Comando Stazione carabinieri di Cortina

E’ finita con una denuncia e il sequestro dell’auto la vicenda del 25enne cuoco straniero che lo scorso 7 marzo a Cortina, al volante della sua Audi A4, aveva urtato alle 2 di notte in Largo Poste un’auto parcheggiata.  L’uomo aveva chiamato la Centrale operativa dei carabinieri di Cortina, assumendosi così la responsabilità dell’incidente. I militari dell’Arma giunti sul posto accertavano però che il giovane era in uno stato di alterazione per aver abusato di bevande alcoliche. Benché questo si giustificasse di aver bevuto alcolici solo dopo l’incidente per placare il suo stato di agitazione. La nottata si concludeva in ospedale perché il 25enne accusava dolori sia per effettuare i prelievi di rito per accertare il tasso alcolemico. Nei giorni successivi, viste le immagini della videosorveglianza che contraddicevano le dichiarazioni del giovane e visti gli esami del sangue che stabilivano un tasso alcolemico nel sangue di 1,62 g/l quindi superiore allo 0,5 consentiti, oltre alla recidiva, scattavano i provvedimenti di denuncia e sequestro del veicolo.

Positività ai cannabinoidi, invece, è il risultato dell’esame per una automobilista finita fuori strada autonomamente senza conseguenze con la sua utilitaria lungo la statale n.48 ad Auronzo di Cadore.   Anche in questo caso, la conducente aveva manifestato un’agitazione che non era passata inosservata ai carabinieri di Santo Stefano di Cadore, che avevano quindi proceduto  con il personale sanitario ai prelievi di legge.

Ambedue gli episodi, evidenziano i carabinieri, non hanno avuto conseguenze di grave entità solo per un caso fortunato. Ma devono far riflettere come la guida di un veicolo non possa essere svolta in stato di alterazione.

Share
- Advertisment -

Popolari

Maltempo. Ordinanza del prefetto: sabato scuole chiuse. Allarme codice rosso: evitare spostamenti se non strettamente necessari

Il territorio della provincia è interessato da precipitazioni estese e persistenti. Il Centro Funzionale Decentrato della Regione Veneto in data odierna ha emesso l’avviso di...

48 ore di maltempo, massima criticità da sabato pomeriggio a domenica. Quota neve 1200-1500 metri

Venezia, 4 dicembre 2020  -  Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile, alla luce delle previsioni meteo di ARPAV e dell’intensa ondata di maltempo in...

Il Tar del Veneto conferma la legittimità del calendario venatorio provinciale. De Bon: «Spiace che posizioni ideologiche abbiano fatto perdere tempo ai nostri uffici»

Con ordinanza n. 612/2020 pubblicata oggi (4 dicembre) la Sezione prima del Tar Veneto si è nuovamente pronunciata a favore delle decisioni della Provincia...

Nuovo Dpcm, attività turistiche in ginocchio. De Carlo: “Il Governo non vada in vacanza e programmi la ripartenza. L’area montana ha bisogno di sostegni...

"Non possiamo trovarci all'Epifania con albergatori e impiantisti che non sanno che fare l'indomani: il Governo non vada in vacanza, inizi ora a programmare...
Share