13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 31, 2020
Home Prima Pagina Smartphone o tablet a letto. Uno studio norvegese assicura: effetti negativi per...

Smartphone o tablet a letto. Uno studio norvegese assicura: effetti negativi per il nostro cervello

sportello dei dirittiOrmai è diventa un’abitudine, soprattutto tra i più giovani, che siano single o anche coppie più o meno logorate: una piccola sessione di internet a letto “per rilassarsi” prima di dormire. Prima si passano in rassegna tutti i social network (Facebook, Instagram, Twitter), si controlla la propria casella mail, un po’ di notizie su e giù per il web, uno scherzo su Whatsapp prima di impostare l’ora della sveglia. Non vi è dubbio che le attività in questione abbiano nulla di calmante, ma che al contrario stimolino il cervello prima di dormire, contribuendo a fare esattamente l’opposto di ciò che ci serve per ricaricare le batterie. Uno studio norvegese condotto su un campione di 1000 studenti dai 16 ai 19 anni ha dimostrato gli effetti dannosi del “rituale”. Prima conseguenza: l’insonnia. L’uso intensivo dei dispositivi collegati (smartphone, Tablet, computer) infatti aumenta il tempo richiesto per il soggetto di passare dallo stato di sveglia a quello di sospensione. L’esposizione prolungata al buio, del display retroilluminato del dispositivo sconvolge anche la produzione di melatonina, che com’è noto regola i ritmi biologici e, di conseguenza, il nostro “orologio interno”.

In poche parole, sottolinea Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, l’esito della ricerca in questione non porta ad altro che ad un vecchio ed immortale consiglio: non c’è nulla di meglio di un buon libro prima di andare a dormire!

Share
- Advertisment -


Popolari

Nasce Gusto in Scena, il periodico di Lucia e Marcello

Dove tutto è alta qualità, sono le idee e i valori storico-culturali delle scelte a creare la differenza. Nasce su queste basi "Gusto in...

Artigiani preoccupati dallo spettro di un nuovo lockdown. Scarzanella: «Garantiamo la prosecuzione delle attività alle imprese che rispettano le regole»

«Gli artigiani, a questo punto, tremano. Abbiamo paura di un nuovo lockdown e siamo in balia dell'incertezza che ne deriverà. Più di qualcuno potrebbe...

Sovracanoni idrici. De Menech: “Belluno rischia di perdere milioni di euro a causa di una proposta di legge di Forza Italia a favore dei...

Roma, 31 ottobre 2020   «Un danno enorme per le amministrazioni locali. La Provincia di Belluno rischia di perdere milioni di euro». Il deputato bellunese...

Incidente mortale a Trichiana

Borgo Valbelluna, 31 ottobre 2020 - Non ce l'ha fatta David Bernard, 48enne di Pialdier di Trichiana che stamattina intorno alle 9 in sella...
Share