13.9 C
Belluno
giovedì, Giugno 20, 2024
HomeMeteo, natura, ambiente, animaliDal 2 all'11 ottobre a Belluno la 19a edizione di Oltre le...

Dal 2 all’11 ottobre a Belluno la 19a edizione di Oltre le vette

Flavio Faoro
Flavio Faoro

Si terrà dal 2 all’11 ottobre prossimi a Belluno la 19a edizione di Oltre le vette – Metafore, uomini, luoghi della montagna, la ormai storica rassegna culturale organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Belluno.

Il comitato organizzatore è infatti già al lavoro per selezionare proposte di eventi e definire i diversi contatti utili a predisporre, come di consueto, un programma vasto e articolato. Flavio Faoro, coadiuvato da Valeria Benni per gli aspetti organizzativi, si appoggerà a un team di esperti che, come lo scorso anno, porteranno le loro competenze in ambito cinematografico, alpinistico e dell’architettura.

Nel frattempo è stato individuato il tema di questa diciannovesima edizione, un filone intorno al quale si articoleranno molti importanti eventi del programma. “Mitologia degli alberi” è dunque il tema di quest’anno, un titolo che riprende quello di un fortunato libro di Jacques Brosse pubblicato in Francia quasi trent’anni fa e tradotto in italiano da Rizzoli nel 1991.

Si parlerà dunque di alberi e montagne, ma anche di legno, foreste, animali fantastici e reali, personaggi storici e immaginari. “Mitologia” perché si vuole partire dal reale ma non fermarsi ad esso. Discutere di valori economici, problemi ambientali e urbanistici, scientifici e tecnici. E poi da qui ritrovare l’importanza dell’albero – degli alberi come bosco e foresta – nell’arte, nella storia, nel mito. Scoprire quale valore universale ancora rappresentino per popoli di ogni latitudine e cultura, di ogni epoca, per uomini e donne di ogni età della vita.

Gli eventi occuperanno spazi consueti e inusuali del comune di Belluno, al chiuso e all’aperto, e saranno rivolti a pubblici di tutte le età e toccheranno argomenti differenti, dall’alpinismo al cinema, dalla letteratura alla scienza, dall’architettura allo sport. E sempre con la montagna, naturalmente, quale protagonista principale.

- Advertisment -

Popolari