13.9 C
Belluno
domenica, Giugno 20, 2021
Home Prima Pagina Contributo regionale per le scuole che danno i libri in comodato gratuito

Contributo regionale per le scuole che danno i libri in comodato gratuito

 

regione-venetoLa Giunta veneta, su proposta dell’Assessore all’istruzione e formazione professionale Elena Donazzan, ha approvato un bando per la concessione del contributo regionale “Libri di Testo e Strumenti Didattici Alternativi in Comodato” per l’anno scolastico-formativo 2014-2015. Il finanziamento ammonta complessivamente a 1.242.454 euro stanziati nel bilancio regionale di cui 442.454 di provenienza statale e 800.000 di provenienza regionale.

Il provvedimento è diretto alle scuole statali, paritarie e non paritarie, secondarie di I e II grado che forniranno i libri di testo in comodato gratuito agli studenti iscritti, nonché ai centri di formazione professionale accreditati che forniranno i libri di testo in comodato gratuito agli studenti iscritti ai primi tre anni. Potranno accedervi le famiglie con una situazione ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente) da 0 ad 10.632 euro.

Elena Donazzan, assessore regionale
Elena Donazzan, assessore regionale

“Attualmente – ricorda Donazzan – per procurarsi i libri di testo, tali famiglie devono prima sostenere la spesa per l’acquisto dei libri e poi chiedere alla Regione il contributo per il buono-libri. Per aiutarle evitando loro di sostenere anticipatamente queste spese, in una fase in cui il sistema dell’istruzione subisce la riduzione delle disponibilità, abbiamo ritenuto necessario avviare e privilegiare la sperimentazione del comodato d’uso dei libri di testo. In tal modo si possono avere i libri gratuitamente, poiché la Regione aiuta finanziariamente le scuole all’acquisto e al comodato dei libri”.

L’acquisto ed il comodato da parte delle scuole potranno essere effettuati sia in forma individuale, sia collettiva; potranno riguardare sia libri di testo, sia altri tipi di documenti, (ad esempio: dispense, ricerche, programmi costruiti specificamente), scelti dalla scuola, sia ausili indispensabili alla didattica (ad esempio: audio-libri per non vedenti); i libri, gli elaborati e gli ausili potranno essere predisposti da qualsiasi tipo di soggetto pubblico o privato, compresi i docenti e potranno essere sia in formato cartaceo, sia digitale o altro tipo.

La deliberazione sarà pubblicata nel Bollettino ufficiale della Regione e sul sito internetregionale: http://www.regione.veneto.it/web/istruzione/libri_in_comodato.

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Sportful Dolomiti Race. Il toscano Fabio Cini e la modenese Sonia Passuti vincono la corsa della Rinascita

Sei ore e mezza per scalare Cima Campo, Passo Manghen, Passo Rolle e Passo Croce d'Aune: 204km e quasi 5.000mt di dislivello per portare...

Intervento nella notte per due alpiniste in difficoltà sulla Cima Ovest di Lavaredo

Auronzo di Cadore (BL), 20 - 06 - 21   Ieri sera, attorno alle 22, la Centrale operativa del Suem ha allertato il Soccorso alpino...

Temporali, vento e grandine da domenica pomeriggio

Venezia, 19 giugno 2021 - Il bollettino emesso dal Centro funzionale decentrato della Protezione Civile del Veneto annuncia, per le prossime ore, tempo instabile in...

Tolti 4,6 miliardi per infrastrutture alle zone deboli. De Menech: «Tentativo di sottrarre risorse alla montagna. Non passerà in Parlamento»

«C'è un tentativo di sottrarre risorse alla montagna, alle aree interne e al sud. Grave il colpo di mano che ha tolto dal decreto...
Share