13.9 C
Belluno
domenica, Febbraio 25, 2024
HomeCronaca/PoliticaRoger De Menech e le Europee: grande soddisfazione per un risultato storico

Roger De Menech e le Europee: grande soddisfazione per un risultato storico

“Gli italiani vogliono una politica che sa cambiare concretamente il Paese e non si lasciano attrarre da chi vuole sfasciare tutto”. Roger De Menech, segretario regionale del PD Veneto esprime grande soddisfazione per il risultato ottenuto;  il PD – con la nuova linea del segretario-premier Matteo Renzi – diventa il primo partito in Italia, nella circoscrizione Nord-Est e soprattutto in Veneto. Alle europee del 2009 il PD aveva in Veneto poco più del 20%, alle ultime politiche alla Camera poco più del 22% oggi con questo 38% raggiungiamo un risultato storico diventando così – con un indubbio e consistente passo in avanti – il primo partito. I risultati di queste elezioni dimostrano come il sistema delle destre e della lega stia attraversando una profonda crisi; non sono più loro il punto di riferimento della politica veneta e nazionale.
Anche i cittadini Veneti sono stanchi di annunci e promesse mai realizzate; con il voto di ieri hanno dimostrato di essere disponibili a far cambiare verso anche alla nostra regione, ed affrontare una sfida che deve vedere la nostra comunità pronta al cambiamento dopo troppi anni di immobilismo.
Grillo e il suo populismo arretrano rispetto ad un anno fa, segnale evidente che i cittadini hanno voglia di fatti concreti e sono già stanchi di chi urla e non costruisce nulla.
Oltre alla grande soddisfazione per il risultato complessivo del partito democratico ci riempie di gioia aver
riportato in Europa alcuni nostri rappresentanti: le oltre 230.000 preferenze di Alessandra Moretti e le oltre 95.000 di Flavio Zanonato consentono al partito regionale di avere, finalmente con una elezione diretta, due rappresentanti nel nuovo parlamento europeo, rafforzando ulteriormente l’autorevolezza del PD Veneto e creando di fatto quella filiera che da Roma arriva fino al parlamento europeo.
Ora la sfida si apre anche e soprattutto in Veneto, dove il blocco lega-forza Italia non è più invincibile, anzi i
veneti sembrano già pronti al cambiamento, con un nuovo PD capace di diventare finalmente credibile anche nella nostra regione.  Il partito democratico veneto, con la nuova segreteria, è pronto a cogliere la sfida delle regionali del 2015.

Roger De Menech

- Advertisment -

Popolari