13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 17, 2021
Home Prima Pagina A Samarcanda le arance biologiche del progetto Sos Rosarno

A Samarcanda le arance biologiche del progetto Sos Rosarno

samarcandaAnche quest’anno a Samarcanda è possibile acquistare le arance biologiche provenienti dalla piana di Gioia Tauro e prodotte nell’ambito del progetto S.O.S. Rosarno, davvero bello ed importante.

Nel territorio ricordato troppo spesso solo per la ‘Ndrangheta e l’oppressione mafiosa, un gruppo di agricoltori si sta impegnando per creare una “nuova civiltà contadina”, una società più giusta e solidale, fatta di collaborazione e sostegno reciproci tra italiani e immigrati.

S.O.S Rosarno è la campagna che questi contadini hanno lanciato in collaborazione con Africalabria, donne e uomini senza frontiere, per la fraternità, per affrontare in modo positivo il degrado dovuto a un basso sviluppo economico e al conseguente alto tasso di disoccupazione. Gli agricoltori che aderiscono alla campagna assumono la manodopera regolarmente, pagando equamente tutti i propri dipendenti e dando lavoro indistintamente a italiani e immigrati. Nel contempo favoriscono l’integrazione degli stranieri e la conoscenza reciproca grazie ad un ambiente di lavoro sereno e paritario, ma anche grazie alla destinazione di parte del guadagno al finanziamento di attività a sostegno dei braccianti immigrati, quali scuole di italiano, sportelli informativi, prima assistenza, supporto nella rivendicazione dei diritti fondamentali.

In questo momento sono disponibili in bottega le arance Navelline da tavola. Il costo di una cassetta da 10 Kg è così ripartito:

Margine produttore: 2,70 euro

Retribuzione raccoglitori: 0,80 euro

Costi di lavorazione, trasporto, promozione: 5,00 euro

Progetto solidarietà con i migranti: 0,50 euro

Margine Samarcanda: 3 euro

Totale: 12 euro

 

Per info: www.samarcandascs.it

http://www.equosud.org/

Share
- Advertisment -

Popolari

Petizione al sindaco di Belluno: no alla strada a scorrimento veloce vicino a scuole e case

"Oggi abbiamo consegnato al Sindaco della nostra città 552 firme di cittadini che chiedono all’Amministrazione Comunale di lasciar decadere una volta per tutte il...

Vertice Provincia-Enel. Padrin: «Abbiamo parlato di fasce di rispetto, presidi territoriali e investimenti futuri. Grazie al ministro D’Incà per aver fatto da tramite»

A seguito dell'incontro a Roma di metà dicembre, la Provincia di Belluno ha tenuto venerdì scorso in videoconferenza una riunione con i vertici di...

Calalzo di Cadore, piano di sviluppo per l’area di Lagole. De Carlo: “Reperire risorse per la gestione e un concorso di idee per sostenere...

Il Comune di Calalzo di Cadore punta ancora forte sull'area di Lagole: "Stiamo lavorando a un progetto che ne migliori la fruibilità e ci...

Video del Soccorso alpino e Cai: “Scegliete un’altra montagna, meno rischiosa ma non meno coinvolgente”

Milano, 16 gennaio 2020  "Scegliete un'altra montagna: meno rischiosa, ma non meno coinvolgente". Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e il Club alpino italiano...
Share