13.9 C
Belluno
mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Tutto esaurito allo spettacolo dei 27 anni dell’Iefeso club a Domegge di...

Tutto esaurito allo spettacolo dei 27 anni dell’Iefeso club a Domegge di Cadore

“Ci dispiace molto per le decine di persone che non hanno potuto godersi lo spettacolo per la mancanza di posti all’interno del teatro San Giorgio di Domegge di Cadore, il prossimo anno dovremo decidere per qualche altra soluzione”. Queste le parole del presidente e dei consiglieri dell’associazione sportiva I.E.F.E.S.O. club di Calalzo di Cadore che sabato sera indossava la maglia con il numero 27 a sottolineare in questo modo gli anni di presenza attiva e costruttiva sul territorio Cadorino. Oltre 150 atleti dai 5 agli 80 anni delle varie discipline impegnati nello spettacolo, baby dance, ginnastica artistica, step, g.a.g., pilates, zumba, aikido, body building, karate, tango argentino hanno tenuto incollati alla poltrona per oltre 2 ore e mezza l’intero teatro tra uno scrosciare di applausi ovazioni e musica. A dir poco meravigliosa poi la proiezione video di oltre 40 atleti di calibro nazionale, internazionale e mondiale che frequentano assiduamente la palestra e che riempiono d’orgoglio chi in questi anni ha speso tanti sacrifici per portare avanti un’idea dello sport a 360° che sappia coniugare sotto un’unica bandiera sia l’aspetto sociale che agonistico con un’unico obiettivo, la crescita dell’individuo. Simone Bertazzo (bob), Chiara Simionato (pattinaggio velocità), Giorgio De Bettin (hockey), Marco Bacchilega (karate), Mattia Bacchilega (karate), Anna da Fies (pattinaggio velocità), Tiziano Tabacchi (sci alpinismo), Francesco Gracis (equitazione), Giorgio Talamini (hockey), Gianluca Tilaro (hockey) Dominic Pomarè (hockey) Alessandro De Bona (hockey), Andrea Pavanello (sci alpinismo), Vincenzo da Vinchie (free ride) Paola Simionato (pattinaggio velocità), Matteo de Bernardin (calcio), Matteo Pagan (karate), Federico Calvi (karate), Sinisa Brocilovic (karate), Simone Pagan (karate), Mattia Baldo (karate), Massimo Bacchilega (karate), Martina del Monego (karate), Valentina de Lorenzo (karate), Aldo Valmassoi (free ride), Francesco de Polo (motocross), Mirco Magni (sci fondo), Mario Colle (calcio), Sebastiano Rapisarda (hockey), Silvio Cornetti (hockey), Damiano Bravin (hockey), Luca Rapisarda (hockey), Gabriele Moretti (hockey), Carlo Salvetti (hockey), Filiberto Piller (snow board), Chiara de Martin (pattinaggio artistico), Pietro Bertolani (pattinaggio velocità). Molti di loro li abbiamo visti nascere ed hanno iniziato a frequentare l’associazione ancor prima di abbracciare lo sport che ora li rende famosi e siamo fieri della loro umiltà, onestà ed anche riservatezza tipica di chi le cime le conquista davvero con il sudore e la fatica. Uno spettacolo bellissimo è stato il commento del pubblico, quasi utopico che da una così piccola realtà possa scaturire tanta energia e tanto splendore, noi genitori siamo davvero onorati di poter far frequentare la I.E.F.E.S.O. ai nostri figli sia per l’impressionante preparazione degli insegnanti che per l’ambiente che li circonda.

Share
- Advertisment -


Popolari

Elisoccorso. Azienda Zero vince il ricorso al Tar, Elifriulia condannata al pagamento delle spese processuali

Con sentenza n.102 pubblicata il 13 ottobre 2020 il Tribunale amministrativo regionale del Veneto ha respinto per inammissibilità e per infondatezza il ricorso promosso...

Emergenza Covid, le direttive della Prefettura

Si è tenuta ieri 19 ottobre 2020, in videoconferenza, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal prefetto, Adriana...

Confcooperative Belluno e Treviso: i prodotti delle coop agroalimentari aiutano le famiglie bellunesi in difficoltà

L’associazione di categoria ha sposato il progetto “La povertà a casa nostra”, promosso da Insieme si può, in occasione di Scoop!: durante la festa...

Treviso nega il patrocinio al convegno di Crisanti. Zanoni: “Nello Zaiastan è vietato criticare il Doge”

Treviso, 20 ottobre 2020   "È vergognoso che la Giunta di Treviso ritiri il patrocinio a un convegno dell'Ateneo di Treviso sulla pandemia perché la...
Share