13.9 C
Belluno
giovedì, Febbraio 25, 2021
Home Cronaca/Politica Stragi del sabato sera: l'attività della Polizia stradale di Belluno nei due...

Stragi del sabato sera: l’attività della Polizia stradale di Belluno nei due ultimi week-end

Nei due ultimi weekend, la costante attività di prevenzione ha consentito l’accertamento e la contestazione di alcune significative infrazioni alle norme del Codice della Strada. Lo comunica la Polizia stradale di Belluno, che ha visto impegnate le proprie pattuglie nel delicato settore della guida in stato di ebbrezza, connesso al cosiddetto fenomeno delle “Stragi del sabato sera”.

A fronte di oltre 500 controlli, sono stati 5 i conducenti sorpresi a circolare con concentrazioni di etanolo superiori ai limiti previsti dalla legge. Per gli intestatari, oltre al ritiro della patente di guida è stata contestata, a seconda dei casi, una sanzione amministrativa o la denuncia alla competente Autorità giudiziaria. In particolare, nella notte tra il 22 ed il 23 aprile, il personale della Polizia stradale e della Questura ha dovuto gestire una delicata e complessa vicenda che ha visto come protagonista C. J., nato a Belluno nel 1985, il quale, fermo su Ponte degli Alpini, oltre che evidenziare i sintomi tipici dell’ebbrezza, esternava propositi suicidi. Il giovane, alla vista della pattuglia della Polizia stradale, repentinamente si dava alla fuga venendo, poco dopo, raggiunto e fermato dagli operatori. Nel corso del successivo, concitato intervento, al quale partecipava anche altra pattuglia della Questura, durante il quale C. J. veniva immobilizzato e, per quanto possibile, calmato, emergeva la necessità di trasportare il predetto presso l’Ospedale “San Martino” di Belluno per gli interventi sanitari del caso, soprattutto sotto l’aspetto psichiatrico.

Altri controlli hanno consentito il ritiro di ulteriori 6 patenti di guida per motivazioni diverse (validità scaduta, sorpasso in prossimità e corrispondenza di intersezione stradale, etc. etc.)

Nella settimana dal 16 al 22 aprile 2012, anche in provincia di Belluno sono stati effettuati i controlli previsti, a livello europeo, dall’organismo “Tispol”, denominati “Speed” perché, appunto, riguardanti il rispetto dei limiti di velocità.

L’impiego costante delle apparecchiature speciali (Autovelox e Telelaser) a ciò preposte, ha consentito la contestazione di 53 infrazioni nei confronti di altrettanti conducenti che circolavano mantenendo una velocità, detratta la prevista tolleranza, superiore ai limiti imposti dagli Enti proprietari delle strade.

Share
- Advertisment -

Popolari

Italia Polo Challenge. Arrivano all’Hotel de la Poste di Cortina i primi giocatori con sacche e stecche

  Con l’arrivo dei primi giocatori in vista dell’atteso test match tra U.S. Polo Assn./Lusben Polo Team e Battistoni/Mediolanum Polo Team di sabato 27 febbraio...

Strada per la Valle del Mis. Luchetta: «Provincia e Veneto Strade stanno lavorando per la riapertura il prima possibile»

«Stiamo lavorando per la riapertura il prima possibile della strada provinciale 2 della Valle del Mis. La Provincia ha già reperito le risorse e...

Farfalle, coleotteri e libellule nell’ultimo numero di Frammenti, la rivista della Provincia di Belluno

È uscito in questi giorni il decimo numero della rivista "Frammenti. Conoscere e tutelare la natura bellunese" pubblicata da Ibrsc (Istituto bellunese di ricerche...

“Compendio del tempo sospeso”: inaugurata lunedì scorso a Milano la mostra di Alfonso Lentini e Simona Fantappiè

"Compendio del tempo sospeso" è il titolo della mostra di Alfonso Lentini e Simona Fantappiè, in esposizione a Milano (su prenotazione) fino al 12...
Share