13.9 C
Belluno
domenica, Aprile 11, 2021
Home Cronaca/Politica Belluno si riavvicini al suo fiume Piave. Due corsi d'acqua bagnano il...

Belluno si riavvicini al suo fiume Piave. Due corsi d’acqua bagnano il capoluogo, ma non sono più fruibili da abitanti e turisti. Claudia Bettiol: idee e progetti ci sono, per realizzarli i soldi del demanio idrico provinciale

“Belluno e la Piave sono troppo lontani, è tempo di farli dialogare ancora”. Nel programma di Claudia Bettiol il fiume sacro alla Patria ha un posto d’onore, tra le risorse ambientali e turistiche. “Curare entrambe le sponde, pulire le aree demaniali e tagliare la vegetazione in eccesso, rendere accessibile e fruibile una spiaggia a Lambioi, segnalare in città i percorsi verso il fiume. Queste sono azioni già progettate, poco costose e facilmente realizzabili, basta la volontà dell’amministrazione di valorizzare la città e il suo ambiente”, assicura la candidata sindaco di Belluno. “Si tratta di interventi voluti da tutti, residenti di Borgo Piave in primis – aggiunge – i progetti ci sono, c’è un protocollo nei cassetti del Comune e i soldi sono quelli del demanio idrico provinciale, da sfruttare anche per questo genere di iniziative di tutela e fruizione del fiume”.

Il fiume Piave e il Ponte della Vittoria

Oggi mancano le connessioni tra Belluno e i suoi fiumi, Piave e Ardo. “Renderemo i fiumi accessibili da cittadini e visitatori, perché assieme possono diventare un elemento di identificazione forte – conclude Bettiol -. Molte città hanno riscoperto il rapporto con i loro corsi d’acqua, traendone benefici. Per Belluno vedo solo vantaggi, a cominciare dalla riqualificazione del quartiere di Lambioi. La valorizzazione dovrà poi essere mantenuta nel tempo, puntando a una sempre maggiore qualità del fiume e del suo ecosistema, miglioramento che si potrà ottenere anche grazie alla sinergia con i servizi forestali, le associazioni, gli altri comuni rivieraschi”. Sulla fruizione del Piave si sono esercitati anche gli studenti di architettura grazie al progetto Interreg Drava-Piave, progettando le strutture informative da posizionare lungo i fiumi. Ora tocca all’ente locale mettere in campo questa iniziativa.

Share
- Advertisment -

Popolari

Meteo, criticità fino a martedì. Temporali e neve fino a 1000 metri. Pericolo valanghe

Venezia, 11 aprile 2021 - La perturbazione che sta interessando il Veneto ha spinto il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione a dichiarare...

Mortalità, covid, economia, politica * di Enzo De Biasi

Covid 19: Vaccinare tutti e presto, oltre che una protezione sanitaria, rappresenta il primo mattone vero per la ripresa economica. Draghi può procedere anche...

E’ morta Amalia, titolare del caffè Commercio per quasi 50 anni

Belluno, 11 aprile 2021 - E’ morta nella notte all’ospedale di Belluno dove era ricoverata da due mesi Amalia Zoldan, avrebbe compiuto 85 anni...

Dal 16 al 22 aprile statale chiusa a Gravazze per realizzazione sottopasso ciclabile

Santa Giustina - Inizieranno il 16 aprile i lavori per la realizzazione di un sottopasso ciclabile in località Gravazze, all’interno dell’importante opera inserita come...
Share