13.9 C
Belluno
mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home Prima Pagina Hemingway "arreda" Cortina d'Ampezzo. Una Montagna di Libri porta gli estratti di...

Hemingway “arreda” Cortina d’Ampezzo. Una Montagna di Libri porta gli estratti di “Di là dal fiume e tra gli alberi” nei più begli angoli della Regina delle Dolomiti

Da questo week-end, gli ospiti di Cortina d’Ampezzo, possono ricordare con un breve sguardo i passaggi salienti di uno dei turisti più illustri della Regina delle Dolomiti: alcuni estratti di uno dei libri di Ernest Hemingway, che citano direttamente Cortina, fanno da arredo, sotto forma di decine di libretti appesi, della Galleria Alle Poste, il passaggio pedonale affacciato su Corso Italia (vedi fotografia in allegato). Un’iniziativa realizzata da Una Montagna di Libri, la rassegna di incontri con l’Autore di Cortina d’Ampezzo.

E’ il 1965 quando Mondadori dà alle stampe “Di là dal fiume e tra gli alberi”, traduzione italiana di Across the River and Into the Trees, uscito nel 1950. Un romanzo che Hemingway ambienta nel Veneto che aveva conosciuto così bene in tanti anni di viaggi, soggiorni, amori (e sbornie…). E a Cortina il narratore americano si era fermato a lungo, stringendo legami e amando le montagne ampezzane e la gente che le abitava. Suggestioni che entreranno poi nel suo libro, ricco di riferimenti e spunti ampezzani.

A distanza di oltre sessant’anni, e in occasione del cinquantenario della morte, Una Montagna di Libri, la rassegna nata da un’idea di Francesco Chiamulera e Vera Slepoj, con Alberto Sinigaglia, sceglie di ricordare così Ernest Hemingway. Quaranta piccoli libretti, appesi come altrettanti balocchi, che muovendosi all’aria frizzante dell’inverno cortinese rivelano altrettanti passaggi di “Di là del fiume e tra gli alberi”: quelli ambientati a Cortina d’Ampezzo, naturalmente. Come ad esempio:

«A cosa somiglia Sheridan: a Mantova, Verona o Vicenza?»
«A nessuna di queste città. E’ su, contro le montagne, un po’ come Schio.»
«Allora è come Cortina?»
«Niente di simile. Cortina è in una valle alta fra le montagne. Sheridan è appoggiata contro le montagne. Non ci sono colline alla Big Horn».

Ernest Hemingway, Di là dal fiume e tra gli alberi (1950)
© Mondadori 1965

Un’iniziativa pensata in collaborazione con Mondadori, che pubblica il romanzo. Un percorso tra i libri e la grande cultura che ha amato Cortina, e che la ama ancora: oggi, alle ore 18, a inaugurare la rassegna è Andrea Molesini, autore di “Non tutti i bastardi sono di Vienna” (Sellerio), Premio Campiello 2011. Con Giuseppe Zaccaria, Rettore dell’Università di Padova.

L’iniziativa è organizzata in gemellaggio con la celebrazione di Hemingway organizzata dall’Hotel de la Poste: la vernice dell’esposizione fotografica “Il Veneto di Hemingway”, che si terrà domani, domenica 11 dicembre, alle ore 12, presso l’albergo cortinese.

10 dicembre 2011

Una Montagna di Libri – Quinta Edizione ha luogo a Cortina d’Ampezzo dal 10 dicembre 2011 al 9 aprile 2012. La maggior parte degli incontri si tiene presso lo storico Palazzo delle Poste, a un passo da Corso Italia, l’arteria principale del paese. Alcuni appuntamenti sono inoltre organizzati presso il Cristallo Hotel Spa & Golf e l’Hotel de la Poste.

Ospiti della rassegna sono, tra gli altri, Andrea Molesini, Mariapia Veladiano, Khaled Fouad Allam, Aldo Cazzullo, Arrigo Petacco, Vera Slepoj, Giuseppe Zaccaria, Omar Monestier, Walter Mariotti, Stefano Zurlo, Leonardo Boriani, Fausto Arrighi, Enrico Semprini, Marisa Fumagalli, Vera Schiavazzi, Massimo Scattolin, Alberto Sinigaglia, Andrea Franceschi, Andrea Biavardi, Federico Vecchio, Francesco Chiamulera, Marisa Zanzotto.

Ospiti delle precedenti edizioni della rassegna sono stati, tra gli altri, Kenneth Minogue, Andrea Vitali, Michela Murgia, Marcello Veneziani, Pietrangelo Buttafuoco, Marco Travaglio, Alberto Asor Rosa, Cesare De Michelis, Giovanni Sabbatucci, Francesco Pinto, Nino Aragno, Jas Gawronski, Marina Ripa di Meana, Carlo Ripa di Meana, Maurizio Molinari, Massimo Gramellini, Silvia Ronchey, Giuseppe Scaraffia, Antonello Caporale, Mario Cervi, Angelo Del Boca, Paolo Mereghetti, Rosa Matteucci, Antonia Arslan, Isabella Bossi Fedrigotti, Ferdinando Camon, Giacomo Marramao, Marina Valensise, Gian Arturo Ferrari, Sabino Acquaviva, Angiola Tremonti, Pino Aprile, Carlo Montanaro, Luca Barbareschi, Claudio Brachino, Mario Mele, Giuliano Pisani, Alberto Mingardi, Luigi Mascheroni, Barbara Benedettelli, Gianni Favero, Giampiero Beltotto, Giuliana Lucca, Maria Irma Mariotti, Clelia Tabacchi Sabella, Dino Tabacchi, Marco Dibona, Giovanna Martinolli, la Compagnia Ricerca Relativa, Gian Paolo Prandstraller, Ennio Rossignoli, Alberto Moscatelli, Daniele Gobbo, Filippo Rosace, Francesco Vidotto, Giulia Zatti, Giovanni Tirindelli, Alberto Candi, Loris Lancedelli, Carlo Paolazzi, Leone Rosato, Antonio Chiades, Ivo Rossi, Siobhan Nash-Marshall, Marino Zorzato, Carmine Donzelli, Giuseppe Ferrauto, Romolo Bugaro, Gennaro Sangiuliano, Vincenzo Galluzzo, Camillo Langone, Gianluca Amadori, Cinzia Ghedina, Michele Da Pozzo, Riccardo Franco Levi, Federico Eichberg, Fabio C. Fioravanzi, Sandro Cappelletto, Ario Gervasutti, Luigi Bacialli, Emilio Randon, Gianluca Salvagno, Alessandro Zuin, Dario Fertilio, Francesco Durante, Sara D’Ascenzo, Carlo Simoni, Elena Randi, Gina Zanon, Roberto Pappacena, Tommaso Grandi, Ricrdo Favero, Paolo Giacomel, Alessandra Cusinato, Olga Riva Piller, Ernesto Majoni.

La manifestazione è realizzata in convenzione con il Comune di Cortina d’Ampezzo, gode del sostegno di Regione Veneto e Comune di Cortina e del patrocinio della Provincia di Belluno. Presidenti Onorari della rassegna sono Vera Slepoj e Alberto Sinigaglia. Responsabile è Francesco Chiamulera.

 

Share
- Advertisment -


Popolari

Elisoccorso. Azienda Zero vince il ricorso al Tar, Elifriulia condannata al pagamento delle spese processuali

Con sentenza n.102 pubblicata il 13 ottobre 2020 il Tribunale amministrativo regionale del Veneto ha respinto per inammissibilità e per infondatezza il ricorso promosso...

Emergenza Covid, le direttive della Prefettura

Si è tenuta ieri 19 ottobre 2020, in videoconferenza, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal prefetto, Adriana...

Confcooperative Belluno e Treviso: i prodotti delle coop agroalimentari aiutano le famiglie bellunesi in difficoltà

L’associazione di categoria ha sposato il progetto “La povertà a casa nostra”, promosso da Insieme si può, in occasione di Scoop!: durante la festa...

Treviso nega il patrocinio al convegno di Crisanti. Zanoni: “Nello Zaiastan è vietato criticare il Doge”

Treviso, 20 ottobre 2020   "È vergognoso che la Giunta di Treviso ritiri il patrocinio a un convegno dell'Ateneo di Treviso sulla pandemia perché la...
Share