13.9 C
Belluno
domenica, Ottobre 25, 2020
Home Cronaca/Politica Fermati due giovani in piazza dei Martiri con hashish

Fermati due giovani in piazza dei Martiri con hashish

All’una di mercoledì notte, in piazza dei Martiri di Belluno, una pattuglia della Volante ha fermato due giovani per un controllo. Privi di documenti, hanno dichiarato le loro generalità.  P.S.M di anni 21 manifestava un comportamento confuso riconducibile all’assunzione di sostenza stupefacente e pertanto gli agenti procedevano alla perquisizione sul posto come prevista dalle norme del Testo unico sugli stupefacenti. Nella tasca del giubbotto infatti gli agenti trovavano 36 grammi di hashish. E un grammo nel giubbotto di M.K. di anni 22. Entrambi residenti nel vicentino. I due giovani venivano pertanto condotti in Questura per la segnalazione. P.S.M. è stato denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini della vendita di sostenza stupefacente ai sensi dell’art. 73 del Testo unico sugli stupefacenti. E ad M.K. è stata contestata la violazione amministrativa ex art.75 T.U. per detenzione stupefacenti ad uso personale.

Share
- Advertisment -


Popolari

Dpcm del 25 ottobre 2020, ecco le nuove restrizioni in vigore da lunedì 26 ottobre al 24 novembre

E' stato diffuso il testo definitivo del nuovo Decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 25 ottobre 2020 che sarà in vigore dal...

Nasce a Ponte nelle Alpi il nuovo ambulatorio di Medicina generale che riunirà 5 medici

Un'unica sede per riunire tutti i medici di Ponte nelle Alpi: sta per nascere il nuovo ambulatorio di Medicina generale, finalizzato a offrire alla...

Rispettiamo le regole. L’appello del presidente della Provincia Roberto Padrin

In questo momento dobbiamo essere tutti responsabili. I numeri dei contagi e l'aumento dei ricoveri ospedalieri ci obbligano a comportamenti rispettosi delle regole. Dobbiamo...

Findomestic addebita a un omonimo la rata del finanziamento. Brumurelli (Associazione Io mi tutelo): “In 15 giorni abbiamo chiarito il caso con la banca...

Vedersi addebitare ogni mese delle rate di una cinquantina di euro senza sapere il perché non dev’essere piacevole. E’ successo in un Comune della Valbelluna...
Share