13.9 C
Belluno
martedì, Ottobre 20, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Torna lunedì 31 ottobre a Calalzo la serata gastronomica in un tour...

Torna lunedì 31 ottobre a Calalzo la serata gastronomica in un tour suggestivo nei locali del paese

Alle zucche vuote preferiamo le zucche piene: quelle dei nostri ragazzi, cui non mettiamo divieti ma insegniamo la cultura tradizionale del territorio. Torna anche quest’anno lunedì 31 ottobre, come annuncia il sindaco Luca De Carlo, l’alternativa “local” ad Halloween, che a Calalzo si chiama “Cicchettiamo”. Una serata che unisce 12 locali del paese per un tour gastronomico-identitario alla scoperta dei prodotti tipici e di ricette uniche del Cadore. Iscrizione dalle ore 18.00 in piazza IV Novembre (con cappellino celebrativo e consumazione omaggio), e poi via a cicchetti, dai crostini al burro di malga al maialino, dalla pasta e fagioli ai formaggi.

Luca De Carlo

“Oggi più che ma – spiega De Carlo – è necessario riappropriarci della nostra identità che non contempla fantasmi, dolcetti e scherzetti, ma costituisce invece un patrimonio di cui i giovani stessi debbono farsi portatori. Perciò dico che alle zucche vuote del folclore anglosassone preferiamo le zucche (e le pance) piene dei nostri ragazzi, moltissimi dei quali si sono adoperati per la buona riuscita di Cicchettiamo. E una rassegna gastronomica è il modo migliore per la conoscenza e la promozione delle nostre eccellenze a km zero contro una tradizione di Halloween che non ci appartiene”.

“Cicchettiamo”, lo scorso weekend, è stato protagonista del convegno nazionale di Legambiente a Campobasso, inserito tra le “buone pratiche” nel settore del turismo ambientale responsabile e sostenibile. “Quest?anno – dichiara De Carlo – puntiamo a superare l’ottima riuscita del 2010, quando Calalzo, nonostante la pioggia, fu piacevolmente invasa da gruppi di giovani provenienti da Jesolo e da Padova”. Ecco i locali aderenti con i rispettivi cicchetti tipici: Albergo Calalzo (risotto con la zucca), bar Al Ponte (fagioli e pancetta), bar Bianco (formaggi e salumi), bar Centrale (cotechino), bar Cooperativa (polpette), bar Jungle (bocconcini di montagna), Buffet Stazione (affettati misti), Catubrii Hostaria (patate alla cadorina), La Botte del Re (folpi stuzzicanti), pensione Alpina (pasta e fagioli), Road Bar (crostini di puccia con burro di malga e speck), Sp.Riz (maialino sul crostino).

Share
- Advertisment -


Popolari

La Lega perde un consigliere in consiglio comunale di Belluno, Andrea Stella va con Fratelli d’Italia

Andrea Stella, figura di spicco della Lega di Belluno nella quale milita dal 2007 e all'interno della quale ha ricoperto vari ruoli, lascia il...

Le migliori mete da visitare in autunno

L’autunno è una stagione perfetta per chi vuole andare in vacanza. A differenza dell’estate, infatti, permette di accedere a soggiorni con prezzi più contenuti....

Spettacoli di mistero delle Pro loco Bellunesi. Venerdì appuntamento a Belluno con i Castelli perduti e draghi dimenticati

Ritorna la rassegna "Veneto, spettacoli di mistero", promossa dall'Unpli Belluno nell'ambito delle iniziative di Unpli Veneto e Regione. Le Pro loco bellunesi non mancheranno...

Due positività al Comune di San Vito di Cadore. Ordinanza di chiusura e sanificazione degli uffici

A seguito della positività riscontrata a due dipendenti, il sindaco Emanuele Caruzzo ha disposto la chiusura degli uffici comunali di San Vito di Cadore...
Share