13.9 C
Belluno
martedì, Ottobre 27, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Longarone fiere: il programma completo di Expo Dolomiti

Longarone fiere: il programma completo di Expo Dolomiti

Expo delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità: la prima edizione a Longarone Fiere dal 30 settembre al 2 ottobre

Expo delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità presenta due connotazioni: una emozionale, informativa ed educativa e un’altra più divulgativa e commerciale. Nel complesso, chi accede nei padiglioni viene arricchito prima da particolari sensazioni e poi, con queste nell’animo, è invitato ad approcciare con maggiore curiosità e passione le nozioni dell’area informativa. Una sorta di viaggio non consueto fra le nostre montagne che permette ai fruitori dell’Esposizione nuovi spunti e aperture di collaborazione fra le parti con un obiettivo condiviso: la corretta e generativa gestione del nostro Patrimonio.
La parte introduttiva ha un carattere emozionale e cognitivo: una galleria di immagini, corredata da paesaggi sonori e parole chiave di luce. Vuole rappresentare la quotidianità in Dolomiti: è il ciclo della giornata (alba, mattino, mezzogiorno, pomeriggio, tramonto, notte), ritmato da sequenze di paesaggi dolomitici nei diversi momenti ed intervallato da immagini relative alle attività umane. Linee narrative che si fondono nel campo delle emozioni. Le immagini scelte descrivono momenti del presente e del passato: il passato risalta come fonte di ispirazione per le armoniche interazioni fra esseri umani e contesto ambientale; il presente racchiude le interazioni ma anche le interferenze che l’essere umano ha perpetuato nell’ambiente. Il futuro infine è introdotto dalle parole chiave, che sono sì riferite  al presente ed al passato, ma che soprattutto vogliono rappresentare spunti di riflessione ed introdurre auspici per un buon avvenire.
Nell’insieme, la rappresentazione risulta “seriale”, nel senso più profondo di questo termine: la serialità è stato un concetto vincente in fase di candidatura presso Unesco, quando si è riusciti a determinare che le differenze in Dolomiti sono una ricchezza irrinunciabile e che di fatto le Dolomiti si sostengono solo se vissute come un unicum, nel quale i confini vengono intesi come confini comuni, luoghi dell’incontro, e non come terre separate da confini geo-politici contesi.
Teli stampati che contengono informazioni sul Bene (foresta della conoscenza) corredano l’area informativa: la linea d’ispirazione  è data dalle caratteristiche contenute dai criteri per i quali è stato ottenuto il prestigioso riconoscimento di  Unesco (il VII°, estetica e paesaggio; e l’VIII°, geologia e geomorfologia). Informazioni geologiche e paesaggistiche, dunque, rese attraverso un linguaggio agile e di immediata comprensione, con grafiche leggere e foto di Dario Ballodis di grande qualità e forte impatto, affiancate a parole di forte impatto e immediatezza.
Dalla sala informativa, il visitatore passa poi al padiglione dedicato alla Geodiversità, dove sono presenti tra gli altri i Parchi del comprensorio Dolomitico e Geoparchi del European Geoparks Network, insieme a diverse realtà che si occupano della valorizzazione della Geodiversità.  E un’area ludico-didattica interattiva, dove potranno essere realizzate diverse attività laboratoriali utilizzando accumuli di materiale litico (sabbia, ghiaia, ciottoli) rielaborati dal Piave ed appartenenti al libro di rocce dolomitico.
Expo delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità  racchiude anche una secondaanima, come detto, più divulgativa e in une certo senso commerciale. La narrazione prosegue quindi con i Musei delle Dolomiti e alcune iniziative culturali legate allo sviluppo di un nuovo tipo di turismo, così come; e poi i piccoli editori di saggistica e narrativa di montagna, i protagonisti delle discipline sportive e i produttori di tecnologie, gli operatori del turismo, i più bei nomi dell’arte, dell’artigianato e dei prodotti agro-alimentari DOP e IGP dei territori dolomitici. E il mondo dell’associazionismo alpino.
Un compendio di quanto in Dolomiti si fa e si vive, una sintesi di argomenti che rappresentano prospettive e linee di sviluppo concrete e sostenibili per gli anni a venire nei territori dolomitici: passato, presente e futuro allora, a fondersi in un unicum narrativo integrato e di forte significato.

 

orario di apertura al pubblico: Venerdì, Sabato e Domenica dalle 10 alle 18.30

Venerdì 30 settembre 2011

Ore 10.00 Apertura della mostra
Ore 10.30 Sala Workshop
Presentazione del libro: “La montagna dietro l’angolo” di Giuliano Dal Mas – Incontro con l’insolito nel Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi
a cura di: Panorama edizioni
Ore 10.50 Saletta Geodiversità – Dolomiti Project
Workshop: “LIVE DOLOMITI” – RICERCA PER TUTTI
“Il Latemar, un atollo tropicale di 240 milioni di anni”
Relatori: G. Gattolin, A. Marangon, M. Franceschi, N. Preto (Università di Padova)
“Dalle Bahamas alle Maldive passando per le Dolomiti”
Relatore: Marcello Caggiati (Università di Ferrara)
Ore 11.00 Padiglione D
Workshop su: SkiProTech – Programma Interreg IV Italia-Austria 2007-2013: “Sulla prevenzione degli infortuni nello sci alpino: sicurezza come fattore di successo delle regioni alpine”
a cura di: Dolomiticert
Ore 11.30 Sala Workshop
Conferenza Stampa di presentazione della 1. edizione del Concorso internazionale di fotografia “La cartolina delle Dolomiti – premio Dino Buzzati”
a cura di: Provincia di Pordenone, in collaborazione con Fondazione Dolomiti Unesco, CRAF – Centro di Ricerca e Archiviazione della fotografia di Spilimbergo (PN), LABA – Libera Accademia di Belle Arti di Firenze e FIAF – Federazione Italiana Associazioni Fotografiche
Ore 11.30 Saletta Geodiversità – Dolomiti Project
Workshop: “LIVE DOLOMITI” – MONITORAGGIO E DATI TERRITORIALI
“Il permafrost sulle Dolomiti venete: il progetto PermaNet”
Relatore: Andrea Crepaz (Centro Meteorologico Valanghe Arabba)
“Chartagena: telerilevamento prossimale e fotogrammetria da drone per l’analisi e la gestione del territorio”
Relatore: Luca Bertoldi (Chartagena Srl)
“Acqua e sorgenti: viaggio nelle Dolomiti”
Relatore: Lucio D’Alberto (Arpav e Cai)
“L’importanza della fotografia per la memoria e il senso dei luoghi”
Relatore: Francesco Padovani (Biblioteca Civica di Pedavena – Archivio foto storico feltrino)
“Innamorarsi fotografando: ritratti delle Dolomiti”
Relatore: Dario Bellodis, fotografo professionista
Ore 14.30 Sala Workshop
Presentazione 15. edizione rassegna culturale “Oltre Le vette 2011”
a cura di: Assessorato alla Cultura del Comune di Belluno
Ore 14.45 Saletta Geodiversità – Dolomiti Project
Workshop: “LIVE DOLOMITI” – RICERCA PER TUTTI – DIVULGAZIONE SCIENTIFICA
“Il supervulcano della Val Sesia”
Relatori: Giuseppe Sinigoi e Federico Ferrari (Università di Trieste – Comune Borgosesia)
“Le Dolomiti espressione del tempo”
Relatore: Manuel Rigo (Università di Padova)
“Due passi con Dino: sulle tracce dei dinosauri delle Dolomiti”
Relatore: Matteo Belvedere (Università di Padova)
Ore 15.00 Padiglione E
Workshop “Buy Dolomiti Montagna Veneta 2011”
a cura di: Consorzio Dolomiti, in collaborazione con Cralnetwork

 

Ore 15.30 Sala Workshop
Cerimonia ufficiale di inaugurazione dell’Expo delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità
Consegna 16. Premio “Dolomiti Champion 2011”
La cerimonia sarà allietata dall’esibizione del Coro Minimo Bellunese e dal Coro Oio
Ore 16.00 Centro Congressi
Workshop sul tema: “Progetto Alp Energy: prospettive future dei Virtual Power Systems”
a cura di: Consorzio Bim Piave
Ore 16.20 Saletta Geodiversità – Dolomiti Project
Workshop: “LIVE DOLOMITI” – EDITORIA, MUSEI, DIDATTICA
“Armonia tra uomo e natura in Valle di San Lucano”
Relatore: Barbara Aldighieri (CNR – IDPA)
“Il museo incanta”
Relatori: S. Z. Lacedelli, A. De Bigontina, C. Siorpaes (Museo delle Regole e Servizi educativi)
“Le Dolomiti. Ecco come sono nate”
Relatore: Margherita Pescholderung (Edizioni Fuori Città)
“Dolomiti d’Ampezzo e leggendario 2011-2012”
Relatore: Michele Da Pozzo, Direttore del Parco delle Dolomiti d’Ampezzo
Ore 17.30 Padiglione E
A seguire il Buy Dolomiti si terrà l’intervento: “Dolomitibus: viaggiamo insieme tra le Dolomiti e l’Europa”
a cura di: Dolomitibus
Ore 18.00 Padiglione A1
Proiezione filmato: “La Grande Guerra nelle Dolomiti”
a cura di : Angelo Zangrando e Cristina Bacci

Sabato 1 ottobre 2011

Ore 10.30 Centro Congressi – Sala Barel
Conferenza finale transfrontaliera: “Progetto Interreg Drava Piave: fiumi e architetture. Lo sviluppo urbanistico lungo Piave e Drava”
a cura: Provincia di Belluno, Provincia di Treviso, Casa dell’Architettura di Klagenfurt e Associazione Turistica di Dobbiaco
Ore 10.30 Centro Congressi
Convegno/Workshop su: “Sviluppo locale nel territorio delle Dolomiti: il ruolo dei Gruppi di Azione Locale”
a cura di: Inea
Ore 10.30 Sala Workshop
Workshop su: “Il turismo diventa adulto: opportunità e problematiche del turismo dell’età matura nelle Dolomiti patrimonio dell’umanità Unesco”
a cura di: Federalberghi Belluno e Confcommercio Imprese per l’Italia per Belluno
Ore 10.30 Padiglione D
Workshop sul tema: “Nascita delle Dolomiti”
a cura di: Dolomiti Channel
Ore 10.30 Padiglione E
Workshop su: “Sentieri, ferrate, rifugi e bivacchi: risorse dolomitiche a rischio”
a cura di: Cai sezioni di montagna
Ore 10.30 Saletta Geodiversità – Dolomiti Project
Workshop: “LIVE DOLOMITI” – GEOTURISMO E NUOVE FORME DI VALORIZZAZIONE DEL BENE UNESCO
“Geoturismo in Dolomiti”
Relatore: S. Furlanis, E. Oddone, G. Piccin (Dolomiti Project Srl)
“Il ruolo dei sistemi informativi territoriali nella gestione dei geositi”
Relatore: Stefano Furin (Geotema Srl)
“Dal rilievo 3D alla realtà virtuale”

Relatore: Carlo Breganze (Terr.a.In)
“Geovagando organizza: escursioni geoturistiche nelle Alpi”
Relatore: Alessandro Canzian (Geovagando Ass.)
“La commissione geologia dell’ordine dei geologi”
Relatore: Federico Toffoletto (SG Veneto)
“Valutazione del potenziale geoturistico del catinaccio Rosengarten”
Relatore: Fiammetta Alba (Università di Ferrara)
“Geoturismo in Val Vajont”
Relatore: Emiliano Oddone (Dolomiti Project Srl)
Ore 11.30 Padiglione D
Presentazione del libro: “Anime screziate” di Loredana Pra’ Baldi sui 30 anni dei murales di Cibiana di Cadore
a cura di: Edizioni Antony
Ore 12.00 Sala Workshop
Presentazione del libro: “Le orchidee spontanee della Provincia di Belluno” di Isidoro Barattin
a cura di: Aics Belluno
Ore 12.00 Padiglione D
Workshop su: “Valmontina, l’area wilderness delle Dolomiti”
a cura di: Veneto Agricoltura
Ore 12.30 Sala Workshop
Presentazione del libro: “Uomini, monti e animali” di autori vari. Interviene Giulia Raffaelli
a cura di: Casa Editrice Terraferma
Ore 14.30 Centro Congressi – Sala Barel
Workshop sul progetto “Trova il Filò” – “Dimensione Piave: incontro–confronto sugli spazi aggregativi contemporanei”
a cura di: Giovani Architetti di Belluno
Ore 14.30 Sala Workshop
Workshop su: “Un progetto in Nepal per Giuliano De Marchi” alla presenza del noto alpinista Fausto De Stefani
a cura di: Simonetta Civran De Marchi
Ore 14.45 Saletta Geodiversità – Dolomiti Project
Workshop: “LIVE DOLOMITI” – COMUNICAZIONE E DIVULGAZIONE SCIENTIFICA
“Dolomiti partecipate?”
Relatore: S. Furlanis, E. Oddone, G. Piccin (Dolomiti Project Srl)
“La geologia riscoperta. Percorsi e metodi di comunicazione delle geoscienze per persone con disabilità visive e uditive”
Relatore: Rossana Todesco (Museo di Scienze di Trento)
“Informazione per il pubblico e con il pubblico: gli strumenti del web 2.0”
Relatore: Elisabetta Curzel (Giornalista scientifica Fondazione Ahref di Trento)
“Due passi con Dino: sulle tracce dei dinosauri delle Dolomiti”
Relatore: Matteo Belvedere (Università di Padova)
“Geomorfodiversità”
Relatore: Mario Panizza (Università di Modena)
“…nebbie…”
Relatore: Danilo Giordano (Istituto Follador di Agordo)
Ore 15.00 Padiglione D
Cerimonia di consegna del 22. Premio “Fair Play”. Presentazione squadre agonistiche 2011/2012
a cura di: Comitato Veneto Fisi
Ore 15.30 Sala Workshop
Workshop su: “Camminare nel verde prima della roccia in luoghi ancora sconosciuti”
a cura di: Trekking Italia
Ore 15.30 Centro Congressi
Presentazione risultati: “Progetto Interreg IV Italia-Austria Transmuseum”
a cura di: Comunità Montana Centro Cadore

 

Ore 16.20 Saletta Geodiversità – Dolomiti Project
Workshop: “LIVE DOLOMITI”- GEOPARCHI EUROPEI (EGN) E ITALIANI
“La rete europea dei geoparchi EGN”
Relatore: Carlos Neto de Carvalho (Geoparco Naturtejo – Portogallo)
“Adamello Brenta Geopark nella rete europea e nel Forum italiano”
Relatore: Giuseppe Alberti (Geopark Adamello Brenta)
“Il Geopark Naturtejo una meraviglia da cui apprendere”
Relatore: Carlos Neto de Carvalho (Geoparco Naturtejo – Portogallo)
“Livingstone. Progetto interreg Italia Austria: geotrek tra Carinzia, Udine e Comelico ”
Relatore: Emiliano Oddone (Dolomiti Project Srl)
Ore 16.00 Sala Workshop
Presentazione della collana: “La cucina di montagna: ricette e tradizioni delle Dolomiti” di Andrea Bassetti, chef trentino
a cura di: Valentina Trentini editore
Ore 16.30 Centro Congressi – Sala Barel
Workshop su: “I nostri boschi nell’Anno internazionale delle foreste”
a cura di: Cai Belluno
Ore 17.00 Sala Workshop
Incontro con l’autore: Matteo Corona, con presentazione del libro: “Nelle mani dell’uomo corvo” – Edizioni Biblioteca dell’Immagine
a cura di: Giulia Raffaelli, giornalista

Domenica 2 ottobre 2011

Ore 10.30 Sala Workshop
Presentazione del volume: “Emozioni in cammino. In montagna con le famiglie: 50 itinerari dal Garda alle Dolomiti” di Paolo Liserre e Marco Matteotti
a cura di: Valentini Trentini editore
Ore 10.30 Padiglione D
Convegno Nazionale Filatelici di Montagna
a cura di: Filatelici di Montagna
Ore 10.30 Saletta Geodiversità – Dolomiti Project
Workshop: “LIVE DOLOMITI” – TURISMO NATURA E SVILUPPO SOSTENIBILE
“Forme di turismo integrato ed ecosostenibile”
Relatore: Luca De Bortoli (Alpinia Itinera – Tour Operator)
“Educazione ambientale ed ecoturismo nelle Dolomiti: esperienza del Mazarol”
Relatore: Andrea Pasqualotto (Mazarol Cooperativa)
“Dolomites adventure”
Relatore: Gianfranco Valagussa (Guida naturalistica)
“Il turismo responsabile di comunità:la Val di Rabbi”
Relatore: Filippo Lenzerini (Punto 3 Srl)
“Soggiorni di “cultura attiva”
Relatore: Luca De Bortoli (Alpinia Itinera – Tour Operator)
“Valorizzazione del territorio e sviluppo reddituale”
Relatore: Antonella Tormen (Centro Consorzi – Sedico)
“Qui si mangia tipico, locale e tradizionale: tra agricoltura ricca e cucina povera”
Relatore: Andrea Pasqualotto (Mazarol Cooperativa)
“La ristorazione incontra la sostenibilità”
Relatore: Filippo Lenzerini (Punto 3 Srl)
Ore 11.00 Centro Congressi – Sala Barel
Presentazione: “I musei delle Dolomiti”
a cura di: Reti dei Musei della Provincia di Belluno
Ore 11.30 Sala Workshop
Workshop su: “Videodrones, controllo e sicurezza vengono dal cielo”
a cura di: Flight Tech

 

Ore 12.30 Sala Workshop
Spazio dedicato al Soccorso Alpino Italiano: “Amici … andati: un ricordo dei ragazzi del Pelmo”
a cura di: Soccorso Alpino Italiano
Ore 14.30 Sala Workshop
Presentazione del libro: “In cava” di Valentina Morassutti e Marco Tonon – Incontro con l’autore e l’editore
a cura di: Campanotto Editore
Ore 14.30 Padiglione D
Conferenza Stampa: “Le Maschere delle Dolomiti” – Mostra itinerante che dal 1988, prima in Europa, porta una rassegna completa del carnevale arcaico dolomitico in giro per il mondo.
a cura di: Gianluigi Secco
Ore 14.45 Saletta Geodiversità
Workshop: “LIVE DOLOMITI” – RICERCA PER TUTTI E DIVULGAZIONE SCIENTIFICA
“I segni della vita in Dolomiti nel record geologico”
Relatore: Evelyn Kustatcher (Museo di Scienze naturali di Bolzano)
“Il porfido atesino prodotto 275 Ma. Nell’area vulcanica più grande d’Europa”
Relatore: Giuseppe Bargossi (Università di Bologna)
“Due passi con Dino: sulle tracce dei dinosauri delle Dolomiti”
Relatore: Matteo Belvedere (Università di Padova)
Ore 15.00 Sala Workshop
Presentazione Progetto “Dolomiti contemporanee”
a cura di: Dolomiti contemporanee
Ore 16.00 Saletta Geodiversità – Dolomiti Project
Workshop: “LIVE DOLOMITI” – GEOTURISMO E NUOVE FORME DI VALORIZZAZIONE DEL BENE “Carta del potenziale geoturistico della Valle di San Lucano”
Relatore: Giulia Pizzin (Università di Ferrara)
“Itinerari geologici nel Triveneto”
Relatore: Elena Manfrè (Geologa illustratrice)
“Nuove opportunità in Dolomiti:il turismo scientifico per tecnici specializzati”
Relatore: Alberto Riva (Geologo)
Ore 16.00 Sala Workshop
Workshop su: “Ruolo delle minoranze linguistiche storiche delle valli dolomitiche: cultura e tradizione verso uno sviluppo compatibile”
a cura di: Francesca Larese Filon
Ore 17.00 Padiglione D
Presentazione del libro: “Il Cristo pensante delle Dolomiti:la storia,il trekking e il nordic walking” – Incontro con l’autore Pino Dellasega
a cura di: Valentina Trentini editore
Ore 16.20 Saletta Geodiversità – Dolomiti Project
Workshop: “LIVE DOLOMITI”- GEOPARCHI EUROPEI (EGN) E ITALIANI
“La rete europea dei geoparchi EGN”
Relatore: Carlos Neto de Carvalho (Geoparco Naturtejo – Portogallo)
“Adamello Brenta Geopark nella rete europea e nel Forum italiano”
Relatore: Giuseppe Alberti (Geopark Adamello Brenta)
“Il Geopark Naturtejo una meraviglia da cui apprendere”
Relatore: Carlos Neto de Carvalho (Geoparco Naturtejo – Portogallo)
Ore 18.30 Chiusura della mostra

 

Nel corso della manifestazione si esibiranno cori, gruppi folkloristici e bande musicali secondo il seguente programma:
Venerdì 30 settembre Coro Comelico, Gruppo Folk di Valle di Cadore, Coro Minimo Bellunese e Coro Oio.
Sabato 1 ottobre Fanfara Alpina di Borsoi, Coro Valboite, Coro Sot La Nape, Gruppo Folk Fodom, Gruppo Folk Ladin del Poi che Bala, Gruppo Folk di Valle di Cadore, Gruppo musicale Primiero.
Domenica 2 ottobre  Gruppo Folk Legar, Gruppo Folk Canazei, Gruppo Folk Ladini di Selva, Gruppo Folk di Valle di Cadore, Gruppo folokloristico “Il Bassanello”, Marching Band Udine, Coro Rualan di Valle di Cadore, Banda di Ovaro, Artugna Cantori e Danzerini del Friuli.

Nel corso della manifestazione saranno attivi:
Laboratorio permanente di attività manipolative e creative per grandi e piccini a cura di Vincenzina Dorigo Orio, autrice del libro “CREARE SULLE DOLOMITI ispirandosi a natura, leggenda e tradizione” Orio Editore. Il libro esce e verrà presentato per la prima volta in occasione della prima edizione dell’Expo delle Dolomiti patrimonio dell’umanità nel padiglione D.
Laboratorio permanente a cura dell’Associazione Selaluna e della Biblioteca di Forno di Zoldo sul tema “I boschi narranti”.
Nella saletta d’ingresso si potrà, infine, apprezzare per tutti e tre i giorni la proiezione del film “Il gigante delle Dolomiti”, prima pellicola in cui si possono apprezzare i paesaggi delle Dolomiti.

 

 

 

Share
- Advertisment -


Popolari

Il supermercato A&O del centro città riapre. La proprietà Cestaro/Unicomm conferma la decisione al consigliere Addamiano

Belluno, 27 ottobre 2020  -  C'è una buona notizia per i residenti del centro città, il supermercato A&O di Belluno, quello vicino al Teatro...

Scuole superiori, didattica digitale per il 75% degli studenti. Ordinanza regionale in vigore dal 28 ottobre

Il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha firmato la seguente ordinanza in ossequio al Dpcm del 25 ottobre che non lascia margini...

Forte pioggia e neve a quota 1700 in arrivo tra stasera e domattina

Venezia, 26 ottobre 2020 - Il Meteo regionale del Veneto riferisce che tra il tardo pomeriggio di oggi ed il primo mattino di domani, martedì...

Nuovo Dpcm e scuola. Riunione in Prefettura del Comitato per l’ordine e la sicurezza. Quarantena e contagio, i dati provinciali

Si è tenuta stamane, in videoconferenza, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal prefetto, Adriana Cogode, alla quale...
Share