13.9 C
Belluno
giovedì, Ottobre 29, 2020
Home Cronaca/Politica "Veneto Stato": il nuovo partito politico presentato lunedì scorso a Farra d'Alpago

“Veneto Stato”: il nuovo partito politico presentato lunedì scorso a Farra d’Alpago

La serata di lunedì 8 agosto scorso ha segnato una svolta nella politica bellunese. A Farra d’Alpago è stato presentato per la prima volta qui in Provincia il nuovo partico politico Veneto Stato.
Numerosi gli intervenuti, una settantina di persone entusiaste alla fine della serata dove il coordinatore alpagoto, Fioravante Brandalise, ha introdotto gli interventi di Giustino Cherubin, Presidente di V.S., Lodovico Pizzati, Segretario, Gianluca Busato, responsabile dell’innovazione ed Alessio Morosin, responsabile della giustizia. Alla serata doveva partecipare anche Antonio Guadagnini, candidato alla presidenza della Provincia di Treviso alle scorse elezioni e leader del movimento dei “Sindaci Irpef 20%”, che per problemi familiari non è riuscito ad esserci.
“È stata una partecipazione oltre le nostre più rosee aspettative” ha dichiarato Fioravante Brandalise, “Questo è il segno più evidente che il nostro obiettivo sta nel cuore di molti e risulta auspicabile soprattutto in questo momento”. Si, ma qual’è l’obiettivo di Veneto Stato? “Non serve molto per capirlo, abbiamo voluto sintetizzare in due parole già nel simbolo il nostro intento: l’indipendenza della nostra terra e del nostro popolo. È il minimo che ci meritiamo e lo otterremo in maniera pacifica e democratica”.
Numerose anche le autorità presenti, segno che il tema suscita particolare interesse. “Vede” continua Brandalise “Ormai è evidente a tutti che il sistema Italia è fallito, lo Stato Italia è di fatto commissariato, la sua intera classe politica è allo sbando incapace di governare. La nostra terra ogni anno si vede derubata di 20 miliardi di euro di ricchezza per vedersi aumentare le tasse e la disoccupazione. Il debito pubblico aumenta, noi che maturiamo crediti verso lo Stato ed il debito pubblico che comunque aumenta. Dovremmo forse stare qui seduti a chinare ancora il capo e sentirci dire che andrà meglio? Basta, abbiamo dimostrato per centinaia di anni che sappiamo governarci e che sappiamo farlo bene, vuoi vedere che non lo sappiamo più fare?”.
A giudicare dalla partecipazione alla serata ed agli interventi del pubblico il messaggio sembra condiviso e sembra raccogliere molte adesioni. Senza dubbio il quadro politico sta cambiando e si dovrà tener conto di questa nuova realtà.
“Qui in Provincia arriviamo adesso, in altre realtà del Veneto siamo già ben presenti ed in costante inarrestabile crescita. Abbiamo un magnifico territorio da salvaguardare, le nostre famiglie da accudire, lo dobbiamo fare per noi ed i nostri cari, per noi e le future generazioni”.

La segreteria di Veneto Stato

Share
- Advertisment -


Popolari

La collezione di vetri veneziani Nasci – Franzoia alla Galleria Rizzarda di Feltre

  Alla Galleria d'Arte moderna "Carlo Rizzarda" di Feltre il 19 dicembre 2020 l'intrigante connubio di forza e fragilità dei preziosi vetri d’autore della Collezione...

Flavia Monego è la nuova Consigliera di parità in Provincia

Si è insediata ieri a Palazzo Piloni la nuova Consigliera di parità. Si tratta di Flavia Monego, nominata con decreto del Ministero del Lavoro...

Arrestate due donne in città

Nel pomeriggio del 21 ottobre una donna, Z.L. di 57 anni, è stata arrestata dagli uomini delle Volanti per violazione della misura di prevenzione...

Vertice in Prefettura con i dirigenti degli uffici statali

Si è tenuta oggi, in videoconferenza, una riunione convocata dal prefetto, Adriana Cogode, con i dirigenti degli Uffici statali della provincia. Scopo dell’incontro il Decreto...
Share