13.9 C
Belluno
lunedì, Luglio 15, 2024
HomeLettere OpinioniChisso propone di togliere i treni con meno di 30 passeggeri....

Chisso propone di togliere i treni con meno di 30 passeggeri. Reolon: “Parole che allontanano sempre più Belluno dal Veneto”

Sergio Reolon

“La dichiarazione dell’assessore Chisso, di risparmiare sopprimendo tutti i treni con meno di 30 passeggeri, è gravissima e suona come una ulteriore provocazione a noi bellunesi.” Questo il commento del consigliere regionale del Partito Democratico Sergio Reolon alle dichiarazioni dell’assessore regionale espresse durante una sua visita ai lavori alla stazione ferroviaria di Santa Croce. “Ancora una volta Chisso dimostra dove possa portare una politica incapace di tenere conto delle differenze del territorio, capace solo di tagliare servizi e opportunità a chi ne ha già meno.” “Seguendo questa logica – prosegue Reolon – verrebbero soppresse anche le corse degli autobus delle località di alta montagna, chiusi gli uffici postali, le scuole, gli ospedali. Essendoci pochi abitanti vi sono anche pochi passeggeri e pochi utenti, ma operando così si ledono i diritti dei cittadini di montagna che pagano le tasse come tutti gli altri e devono avere gli stessi servizi di quelli di pianura.”
“Con la logica di Chisso e della giunta regionale si obbliga la gente ad abbandonare i paesi di montagna, si uccide una civiltà, si distrugge un patrimonio. Non ci si può poi meravigliare se sempre più bellunesi se ne vogliono andare dal Veneto.”
“Chiedo a Zaia – conclude Reolon – di prendere immediatamente posizione e di smentire il suo assessore in modo netto ed inequivocabile.”

 

- Advertisment -

Popolari